Close
2 giorni a Parigi

2 giorni a Parigi

Se stai programmando un viaggio di due giorni a Parigi può essere difficile capire da dove cominciare, ma ciò che è certo è che ci sono dei luoghi che non potrai non visitare.


Parigi e la Torre Eiffel

Se stai programmando un viaggio di due giorni a Parigi può essere difficile capire da dove cominciare, ma ciò che è certo è che ci sono dei luoghi della Ville Lumière che non potrai fare a meno di visitare. Musement ti propone un itinerario che tocca i tre punti più belli della città: visiterai il Louvre con i suoi magnifici ingressi, l’eclettico quartiere di Montmartre e l’iconica cattedrale gotica di Notre Dame. Dopo aver passato il primo giorno visitando queste attrazioni, potrai passare il secondo visitando la pittoresca stazione ottocentesca del Museo d’Orsay o facendo un picnic alle Tuileries, osservando le persone.

Il Museo del Louvre


Il Museo del Louvre di notte

Iniziamo con le cose importanti. Prima di perderti nei corridoi del Louvre acquista un Paris pass, non te ne pentirai: con il pass è garantito l’ingresso gratuito – senza fare la fila! – a 60 musei e monumenti parigini. Al Louvre vedrai le più importanti e famose opere d’arte, come la Monnalisa e la Venere di Milo, ma in una città come Parigi l’itinerario alla scoperta dell’arte non finisce qui. Dopo aver visto al Louvre “La zattera della Medusa” (simbolo del romanticismo) e l’orientaleggiante “Grande Odalisca” di Ingres, potrai trascorrere il tuo secondo giorno al Museo d’Orsay: rimarrai a bocca aperta davanti alle opere di Manet. In seguito potrai andare a scattare foto dal magnifico Arco di Trionfo e al Museo Rodin, il museo dedicato allo scultore francese August Rodin e alla sua eredità artistica – di cui fa parte la celebre e imitata opera “Il Pensatore”.

Notre Dame


Cattedrale di Notre Dame Photo: Flickr user RuiPereira

La cattedrale parigina, capolavoro del gotico francese e famosa per il cartone Disney e per l’opera di Victor Hugo, ha molto da offrire – oltre al famigerato gobbo nascosto nel campanile. Anche se la tentazione sarà forte, riuscirai a trattenerti dal cantare come farebbe Quasimodo perché il meraviglioso interno della chiesa ti lascerà senza fiato. La costruzione di Notre Dame iniziò nel 1163 seguendo il progetto del vescovo Maurice de Sully. La cattedrale può contenere fino a 6000 persone tra fedeli e visitatori. Potrai ammirane le cappelle, le gigantesche e meravigliose navate, le vetrate a rosone e la perfezione architettonica della facciata. Per evitare di incorrere nella monotonia architettonica, i tre ingressi principali sono riccamente decorati e leggermente asimmetrici. La parte laterale della cattedrale presenta archi rampanti che fungono da supporto esterno e che divennero fondamentali nell’architettura gotica. Notre Dame fu tra i primi edifici a utilizzare questa tecnica. Il modo migliore per ammirarli, è rilassarsi sulle panchine del parco sul retro della Cattedrale, oppure andare sul ponte lì vicino che attraversa la Senna.

Montmartre e molto altro


Il Sacro Cuore a Montmartre

Se vuoi fare shopping e immergerti nel glamour parigino devi fare un giro sugli Champs-Élysées. Ma se sei un patito del vintage e non ami le orde di turisti, allora l’eclettico quartiere di Montmartre ha quello che fa per te. Montmartre è uno degli angoli di Parigi dove si respira più cultura. Molti film sono stati ambientati qui: Il favoloso mondo di Amélie, che racconta la storia di una stramba benefattrice determinata a rendere migliore la vita delle persone intorno a lei, e anche Moulin Rouge, che racconta la vita sregolata degli squattrinati artisti bohémienne del quartiere ai tempi di Toulouse-Lautrec. Il tour ti porterà nelle vie strette e tortuose di questo villaggio bohémienne, le stesse vie calpestate da artisti come Picasso e Van Gogh. Se dopo la visita guidata vorrai cercare qualche boutique particolare, evita i brutti negozi per turisti ai piedi del Sacro Cuore e dirigiti verso le vie laterali. Se devi riprendere fiato, accomodati in uno dei “cafè” del quartiere, oppure approfittane per ammirare il magnifico e gigantesco mosaico all’interno del Sacro Cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close