Close
Una terra da esplorare: i dintorni di Bordeaux

Una terra da esplorare: i dintorni di Bordeaux

Le distese di vigneti a perdita d’occhio, l’oceano, i castelli che si dedicano alla produzione di vino, i borghi medievali: Musement ti svela alcune delle escursioni nei dintorni di Bordeaux che non dovresti perderti.

Scopri una regione dove la natura e la mano dell’uomo si fondono in perfetta armonia e si rivelano in un paesaggio dove colori, profumi e sapori si mescolano per dare vita a una terra di piaceri. Vini eccezionali, paesaggi magnifici, dolce far niente o sport nautici sulle spiagge dell’Atlantico: scopri la regione di Bordeaux!

1. Saint-Émilion

Situata a meno di un’ora da Bordeaux, la cittadina medievale di Saint Émilion ha tutto il fascino dei villaggi della Francia. Arroccata su una collina calcarea che si affaccia su una distesa di vigne, Saint-Émilion è patrimonio mondiale dell’UNESCO perché riflette perfettamente la ricca storia della regione; inoltre il territorio è interamente dedicato alla coltivazione del vino, un’attività tutt’oggi molto florida. Saint-Émilion, infatti, significa soprattutto vino, e la reputazione dei suoi vigneti è più che meritata. I vini di Saint-Émilion devono il proprio carattere eccezionale all’ampia varietà di terroir  (calcarei, argillosi, e anche sabbiosi) e al clima aquitano, oceanico e temperato.

Nel corso di una giornata alla scoperta del vino di Saint-Émilion, durante degustazioni e visite, impara a scoprire le caratteristiche peculiari ed eccezionali di questo AOC (Appellation d’origine contrôlée, la nostra Denominazione di Origine Controllata, o DOC). Le colline intorno al borgo hanno un fascino incredibile: tra castelli da visitare e di vini da degustare, la natura è verde e fertile, perfetta da esplorare in bicicletta tra i vigneti.

In città invece, passeggia per le strade lastricate e trova un posto all’ombra per riposarti mentre ammiri un panorama mozzafiato. Inoltre, essendo situata vicina a Santiago di Compostela, Saint-Émilion possiede molte chiese e monasteri. Attraversa questa città medievale e ammira la maestosità della sua architettura e dei suoi monumenti di pietra calcarea.


Saint-Émilion

2. La Route des Châteaux

Dopo aver deliziato il tuo naso e il tuo palato con i vini di Saint-Émilion è il momento di percorrere la Route des Châteaux (la Strada dei Castelli) fino a Pointe de les Graves a nord di Bordeaux: la famosa strada “Départimentale” 2 attraversa la Médoc — una terra di vini prestigiosi tra l’Oceano Atlantico e l’estuario della Gironda — e con vigneti a perdita d’occhio, pinete, lunghe spiagge sabbiose, grandi laghi e riserve naturali protette, è una delle più belle della Francia.

Nel corso di una gita di un giorno, fai una degustazione di vini, formaggi e salumi, e visita i castelli più prestigiosi della regione di Bordeaux. Continua il tuo viaggio enologico alla scoperta di altre aree: i vigneti della Médoc, infatti, riuniscono diverse centinaia di proprietà aperte ai visitatori. Alcuni siti, come lo Château du Taillan e le sue cantine, sono anche classificati Monumenti Storici di Francia e fanno parte del Patrimonio francese. Per organizzare al meglio il tuo itinerario puoi recarti  alla Cité du Vin di Bordeaux dove, al pian terreno, è stato creato uno spazio informativo sull’offerta enoturistica della regione che fornisce indicazioni utili sulle differenti denominazioni e una mappa della regione ti saranno poi d’aiuto nelle tue scelte.

La Route des Châteaux arriva fino a Margaux, terra dell’omonimo vino dal passato glorioso nonché uno dei preferiti di Thomas Jefferson. Un vino di fama mondiale, un Grand Cru Classé che deve la sua reputazione al fatto di avere nel suo lignaggio delle grandissime annate. Merita una visita castello in stile palladiano che è l’anima del vigneto ti farà sognare, oltre che Monumento Storico dal 1946.


Château Margaux

3. Arcachon e Cap Ferret

Poco distante, sulla Costa d’Argento e vicino alla foresta delle Landes, si trova il bacino di Arcachon: grandi spiagge di sabbia fine circondate da fresche pinete e le onde che si infrangono dolcemente a riva e, naturalmente la Dune du Pilat, la duna più alta d’Europa. Tra il mare e la foresta, la Dune du Pilat è una delle alle grandi dune costiere dell’Aquitania e dalla sua cima potrai godere di una vista mozzafiato sul lago e sulla riserva naturale del Banc d’Arguin. Passeggia sul lungomare, sali sulla duna (prendi le scale o, se sei un tipo temerario, arrampicati sulla sabbia), fai il bagno, e non dimenticarti che sul sito puoi anche praticare diverse attività sportive e nautiche: Arcachon è infatti il paradiso del parapendio, ma è anche il luogo ideale per la vela, il surf, il kitesurf, lo sci nautico e molti altri sport. Via mare, parti alla scoperta dell’incantevole Isola degli Uccelli. Questo incantevole e incontaminato isolotto è caratterizzato dalle capanne “sui trampoli” (cabanes tchanquées) — delle vere e proprie palafitte — da allevamenti di ostriche e dalle maree giornaliere. Nel tardo pomeriggio fai una passeggiata sulle alture di Arcachon, dove si possono ammirare le ville maestose ed eccentriche (vincerebbero sicuramente un concorso di stravaganza!) che rendono unica questa zona: sono tutte meravigliosamente colorate e il loro stile varia dal neoclassico al gotico passando per quello coloniale e degli chalet di montagna.

Dopo una giornata intensa puoi rilassarti facendo un aperitivo in mezzo al mare a base di crostacei freschissimi: troverai molte capanne che vendono ostriche, e potrai mangiarle con i  piedi nella sabbia o in acqua! La penisola di Cap Ferret è una vera perla senza tempo, il luogo ideale per rilassarsi, riposarsi e godersi le vacanze. Le sue spiagge sono molto belle e i paesaggi magnifici. A Cap Ferret ci sono inoltre nove villaggi che si dedicano all’ostricoltura, e perciò è anche il luogo ideale per gustare e ostriche, gamberi e buccini appena raccolti. Ammira il suo faro, e perditi nel labirinto di vicoli di Herbe, un piccolo e affascinante villaggio le cui capanne colorate sono ancora abitate dai pescatori di ostriche.


Parapendio dalla Dune du Pilat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close