Close
San Valentino nel mondo: le tradizioni più particolari e divertenti

San Valentino nel mondo: le tradizioni più particolari e divertenti

Ecco alcune tradizioni da cui prendere spunto per festeggiare San Valentino nel modo che preferite.

San Valentino è la festa degli innamorati che però, per i motivi più svariati, non è molto amata a sua volta. C’è chi ritiene sia solo una festa consumistica, chi addirittura ipocrita, chi invece non ha una dolce metà con cui condividerla e quindi non è molto incline al festeggiamento, giustamente. Noi siamo d’accordo con tutto questo, ma pensiamo anche che a volte, un piccolo gesto d’amore, può far piacere, anche se in un giorno imposto dal calendario.

Ecco quindi alcune tradizioni da cui prendere spunto per festeggiare San Valentino nel modo che più fa per voi.

Inghilterra e Usa

In Inghilterra e negli Stati Uniti si mandando bigliettini romantici e anonimi al proprio “Valentino”. Sebbene questa tradizione sia nota ai più per tutte le puntate a tema San Valentino delle serie ambientate nei licei americani, in realtà essa ha radici molto più antiche: pare che Carlo D’Orleans prigioniero nella Tower of London mandasse bigliettini d’amore a sua moglie chiamandola “doulce Valentinèè”.

Filippine

Il 14 febbraio è particolarmente sentito nelle Filippine, anche dalle istituzioni: il governo infatti offre la possibilità a tutte le coppie che lo desiderano di sposarsi in massa, gratuitamente, nei luoghi pubblici nel giorno di San Valentino. Una grandissima festa degli innamorati nel vero senso della parola.

Slovenia

In Slovenia il 14 febbraio è il giorno del patrono della primavera – che segna l’inizio della stagione degli amori, per volatili ed esseri umani; per questo motivo è tradizione fare una romantica e bucolica passeggiata in mezzo ai campi di fiori (ancora gelati).

Finlandia ed Estonia

Anche quello per gli amici è un sentimento da celebrare! Per questo in Finlandia e in Estonia il 14 febbraio si festeggia, rispettivamete, Ystävän Päivän Päivä e Sõbrapäev, la festa degli amici, con bigliettini carichi di affetto e regali pensati ad hoc.

Galles

Non fiori… ma cucchiai di legno. Il giorno degli innamorati in Galles cade il 25 di gennaio e i gallesi lo festeggiano “alla vecchia maniera” ossia facendo come facevano i marinai del XVI che durante la navigazione intagliavano intricati disegni su cucchiai di legno da regalare alle persone amate. Un regalo bello, utile e che non fa ingrassare.

Francia

I single meno felici della loro condizione saranno contenti di sapere che un tempo in Francia si faceva una loterie d’amour e coloro che rimanevano esclusi facevano un falò con le foto delle persone che li avevano rifiutati. Un po’ aggressivo (infatti questa prassi è ora vietata), ma di certo molto catartico.

Sud Africa

In Sud Africa la festa romana dei Lupercalia viene presa molto sul serio, ma per fortuna non più alla lettera. Durante questa festa dell’amore, infatti, venivano sacrificate delle capre, gli uomini correvano per la città indossandone le pelli e frustando le donne per aumentarne la fertilità. Troviamo che non ci sia nulla di male ad aggiungere un po’ di pepe alla relazione in camera da letto se entrambe le parti lo desiderano, ma siamo felici che in Sud Africa le persone abbiano optato per una versione più tranquilla dei Lupercalia: per tutto il giorno le ragazze indossano una spilletta con il nome del loro amato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close