Close
10 tradizioni per festeggiare Capodanno nel mondo

10 tradizioni per festeggiare Capodanno nel mondo

Rompere piatti, brindare esprimendo un desiderio, indossare biancheria rosa: queste sono solo alcune delle tradizioni per festeggiare Capodanno nel mondo.

Con la fine dell’anno in arrivo, non abbiamo potuto fare a meno di domandarci quali sono le usanze più affascinanti per festeggiare l’anno nuovo. Dalle più insolite alle più rumorose, fino ad arrivare a quelle più famigliari, ecco 10 tradizioni di Capodanno nel mondo:

1. Roma

Per celebrare l’anno nuovo, in Italia si festeggia mangiando il cotechino, una salsiccia morbida fatta con lo zampone di maiale aromatizzata con chiodi di garofano e noce moscata, accompagnato dalle lenticchie. Il cotechino rappresenta l’abbondanza mentre si dice che le lenticchie portino soldi e fortuna per l’anno a venire.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da david Franz Winery (@davidfranzwine)

2. Mosca

A Mosca, e in tutta la Russia, l’usanza è di scrivere dei bigliettini con i desideri per l’anno nuovo, che verranno bruciati per farli avverare. Le ceneri prodotte vengono aggiunte allo champagne, con cui si brinda allo scoccare della mezzanotte: il bicchiere va bevuto in 60 secondi, altrimenti il desiderio non si avvererà.

3. Madrid

È difficile trovare un madrileno (o uno spagnolo) che a Capodanno non mangi 12 acini d’uva, uno a ogni rintocco della mezzanotte. Questa tradizione spagnola, secondo la superstizione, garantisce 12 mesi di fortuna per l’anno nuovo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jade Tornquist (@jadeyraw)

4. Rio de Janeiro 

In Brasile le tradizioni di Capodanno sono tante. Oltre che salutare l’anno nuovo completamente vestiti di bianco, per scacciare gli spiriti maligni, è usanza comune fare un tuffo nell’oceano e saltare sette onde, esprimendo un desiderio per ogni onda che si riesce a superare. Non preoccuparti per chi vive nell’entroterra: saltare tre volte sul piede destro, o salire in piedi su uno sgabello con il piede destro, sostituiscono egregiamente questa la tradizione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Drifter (@drifterhostelsahy)

5. Copenaghen

Tra tutte le tradizioni di Capodanno nel mondo, quella danese è la più rumorosa. Si inizia saltando, letteralmente, nel nuovo anno: si sta in piedi su una sedia e si atterra sul pavimento allo scoccare della mezzanotte. Se questa tradizione è di fatto piuttosto innocua, ce n’è un’altra per cui bisogna custodire per tutto l’anno tutti gli utensili da cucina rotti o scheggiati e, a Capodanno, romperli di fronte alla porta del proprio migliore amico. Più utensili rotti si trovano davanti a una porta al mattino seguente, più la persona è amata e ben voluta.

6. Zurigo

In Svizzera è credenza comune che gettare ripetutamente del gelato per terra porterà fortuna e ricchezza per l’anno a venire. Non possiamo fare a meno di chiederci a chi spetti il ruolo, decisamente meno fortunato, di pulire subito dopo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Comidistas (@comidistasmx)

7. Buenos Aires

Le abitudini argentine per festeggiare Capodanno sono davvero particolari. Innanzitutto, è obbligatorio festeggiare con un pasto a base di fagioli, ritenuti di buon auspicio per la carriera. I fagioli, infatti, daranno sicurezza a coloro che sono soddisfatti del lavoro che hanno, mentre creeranno opportunità interessanti per coloro che vogliono fare un cambiamento. Inoltre, chi spera in un anno fortunato dal punto di vista sentimentale, deve indossare un nuovo paio di mutande rosa.

8. Berlino

In Germania esiste una tradizione di Capodanno che ha a che fare con il cibo: lo spuntino di mezzanotte a base di pfannkuchen, un dolce arrotolato ripieno di marmellata o di liquore. Può succedere che la vittima di uno scherzo ne riceva uno ripieno di senape o di qualche altra spezia piccante. Sul fronte non culinario, invece, il piombo è considerato un metallo portafortuna, per questo a Capodanno ne viene colato un po’ nell’acqua fredda: la forma che prende predice ciò che succederà nell’anno a venire (se, per esempio, prende una forma simile a un cuore indicherà amore; una croce, invece, indicherà morte).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Dzsenifer Zsatku (@zsatkudzseni)

9. Tallinn

In questo paese stupendo della regione baltica si mangiano almeno 7 pasti (o 9, o addirittura 12) il primo giorno dell’anno, perché si crede porti abbondanza per l’anno nuovo. Il 7, il 9 e il 12 sono considerati numeri fortunati in Estonia; è di buon auspicio consumare questo numero di pasti perché si dice che, nell’anno a venire, si otterrà la forza di tanti uomini quanti i pasti mangiati a Capodanno.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Aljonushka (@aljonushka.ee)

10. Tokyo

La tradizione di Capodanno giapponese per eccellenza è quella che coinvolge le campane del tempio: devono rintoccare per 108 volte. Questi rintocchi simboleggiano la purificazione dai 108 peccati che fanno parte del credo buddhista; si pensa che questa usanza purifichi dai peccati commessi durante l’anno passato. A Tokyo la Watch Night Bell rappresenta l’attrazione maggiore della città a Capodanno. Le campane rintoccano 107 volte il 31 dicembre e una volta appena dopo la mezzanotte. Durante l’1 gennaio, si mangiano piatti preparati appositamente per l’occasione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close