Close
11 cose da fare prima di partire per un viaggio

11 cose da fare prima di partire per un viaggio

Ecco check-list di cose da fare prima di partire per un viaggio in un paese straniero per evitare spiacevoli inconvenienti.

Se state organizzando un viaggio all’estero, l’ultima cosa che volete affrontare è una sorpresa dell’ultimo minuto. Per questo ci sono alcune cose che non vanno lasciate al caso. Che di una vacanza di una settimana in un posto vicino o di un viaggio di mesi con lo zaino in spalla dall’altra parte del mondo, Musement ha preparato una lista di cose da tenere a mente quando ci si prepara per partire.

1. Passaporto

Sono più di quanti si immagini i casi di persone che hanno dovuto rinunciare al loro viaggio per colpa di un passaporto scaduto o in scadenza. Per evitare questo inconveniente, almeno un mese prima del viaggio controllate che il vostro passaporto non scada prima o durante le date del viaggio, e che le pagine da timbrare non siano esaurite. Per rinnovarlo, non dovrete fare altro che prendere un appuntamento con l’ufficio passaporti in tempo utile – il che potrebbe significare settimane o forse anche mesi di attesa a seconda di dove vivete.

2. Carta d’imbarco e prenotazioni

Non dimenticate di stampare le informazioni di volo di cui avrete bisogno durante il vostro viaggio, così come le prenotazioni di hotel, auto, attività, ecc. Anche se avete tutto sui vostri smartphone, potreste non riuscire a connettervi per tutta la durata del viaggio, o in alcune situazioni potrebbe essere richiesta una copia cartacea. Meglio stampare tutto ed evitare imprevisti. La tecnologia, a volte, può deluderci!

3. Visti

Fate i compiti a casa per vedere se avete bisogno di un qualche tipo di visto per i posti che visiterete durante il vostro viaggio. Se viaggiate per meno di tre mesi, è improbabile che abbiate bisogno di fare dei documenti. Tuttavia, ci sono molti paesi per i quali è necessario un visto anche per un soggiorno breve. Per gli Stati Uniti, ad esempio, è necessario registrarsi online qualche settimana prima del viaggio. Altri paesi richiedono il visto turistico anche se si rimane lì solo per pochi giorni. È inoltre essenziale sapere quanti giorni il vostro visto vi permette di rimanere nel Paese perché rimanere più del previsto è illegale e può comportare una multa o una futura restrizione del viaggio.

4. Vaccini e salute

Ci sono molti paesi per i quali sono richieste o raccomandate le vaccinazioni. Se viaggiate in un paese tropicale, probabilmente dovrete essere vaccinati per malattie come la febbre gialla o portare con voi qualche farmaco d’emergenza come le pillole contro la malaria, per esempio. È importante controllare i vaccini necessari con almeno due mesi di anticipo e consultare un medico se non siete sicuri di ciò di cui avete bisogno. È anche importante preparare un kit di pronto soccorso con i farmaci essenziali adatti alla vostra destinazione. Se viaggiate in un’area tropicale, ad esempio, assicuratevi di portare con voi un repellente per gli insetti.

5. Assicurazione di viaggio

Anche se avete preso tutte le precauzioni necessarie prima del viaggio, l’acquisto di un’assicurazione di viaggio a copertura totale è uno dei punti più importanti della lista. Se tutto va bene, non sarà necessario utilizzarla, ma se per qualsiasi motivo dovete andare dal medico, è nel vostro interesse avere un’assicurazione, perché i costi per le spese mediche all’estero possono avere costi davvero esorbitanti. Assicuratevi anche di avere con voi tutte le informazioni necessarie per richiedere l’assistenza della vostra compagnia assicurativa nel caso in cui ne abbiate bisogno.

6. Sicurezza ed imprevisti dell’ultimo minuto

Prima di organizzare un viaggio è essenziale controllare gli avvisi per turisti e visitatori che si possono trovare sui siti web del consolato del paese di destinazione. Se controllate in anticipo, mitigherete i potenziali problemi perché saprete quali aree sono sicure e quali dovreste evitare. È inoltre importante tenersi aggiornati sulle novità del paese di destinazione, soprattutto se si viaggia in zone di conflitto o in zone con scioperi in corso.

7. Temperatura e clima

Il modo migliore per fare i bagagli è quello di controllare il clima e le previsioni del tempo nel paese di destinazione per le date del viaggio. Se si viaggia in un altro continente, le stagioni potrebbero essere diverse rispetto a quelle a cui siete abituati; inoltre, ci sono posti al mondo in cui fa molto caldo di giorno ma freddo di notte. È importante conoscere tutti questi dettagli prima di fare le valigie e non dimenticare l’essenziale.

8. Soldi

Controllate la valuta del paese di destinazione e assicuratevi di cambiare abbastanza denaro in anticipo presso la vostra banca o il vostro ufficio di cambio. Ricordate che il cambio di denaro all’aeroporto è comodo, ma i tassi non saranno a vostro favore. Non dimenticate che ci sono valute che non sono disponibili presso le banche o gli uffici di cambio se non le richiedete in anticipo. Se avete intenzione di utilizzare la vostra carta di credito in un paese straniero, assicuratevi di informare la vostra banca in anticipo in modo che le vostre spese non vengano ridotte come misura di sicurezza.

9. Adattatori e tecnologia

Verificate di quale tipo di adattatore avrete bisogno e considerate la possibilità di portare una ciabatta elettrica se avete più dispositivi da ricaricare la notte. Se volete avere accesso a internet sul vostro telefono durante il vostro viaggio, dovrete informarvi sui piani tariffari che la vostra compagnia telefonica offre per l’estero.

10. Intrattenimento

Potrebbe sembrare secondario, ma è importante portare qualcosa per l’intrattenimento. Non si sa mai se il volo subirà un ritardo e rimarrete bloccati in aeroporto per ore senza niente da fare. Un buon libro, la musica o qualsiasi tipo di intrattenimento può salvarvi da ore di noia. È anche utile portare con sé carta e penna nel caso in cui si debba annotare qualcosa di importante e non si abbia il telefono.

11. Lingua

Cercate di imparare alcune parole o espressioni di base nella lingua del paese in cui andrete in modo da poter comunicare. Come minimo, dovreste imparare i saluti e le parole come “per favore” e “grazie”. Non fa mai male portarsi un dizionario, sia in forma fisica che elettronica. Fare uno sforzo per comunicare nella lingua locale renderà la vostra esperienza molto più autentica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close