Close
Passaporto italiano: le mete da visitare senza visto

Passaporto italiano: le mete da visitare senza visto

Scopriamo insieme quali destinazioni puoi visitare senza richiedere il visto viaggiando con il passaporto italiano.

Viaggiare è sempre bellissimo, anche se a volte ci sono delle accortezze logistiche di cui tenere conto che possono rovinare i nostri piani. Grazie all’Unione Europea, gli italiani sono abituati a viaggiare comodi: sono tantissimi i Paesi che si possono visitare senza nemmeno dover usare il passaporto. Ma se si viaggia fuori dall’UE bisogna non solo c’è la valigia da preparare nel migliore dei modi, stando attenti a non portare oggetti vietati, ma bisogna anche ricordarsi di richiedere la valuta in banca e eventuale visto in tempo utile. Ci sono però dei posti dove l’accesso ai giramondo è facile e privo di burocrazia per chi ha il passaporto italiano. Sono 178 e comprendono tantissimi scenari diversi per tutti i gusti.

Destinazioni urbane

Se sogni di vedere dal vivo i grattacieli avveniristici di Dubai o di New York abbiamo buone notizie: per visitare gli Emirati Arabi Uniti non è necessario richiedere alcun visto, così come per il Qatar. Per fare un viaggio negli Stati Uniti e in Canada bisogna invece fare richiesta di un visto turistico (Esta ed Eta), ma il procedimento è molto rapido, facile e basta farlo online al momento in cui si acquistano i voli. Anche per visitare la bellissima e multiculturale Tel Aviv non dovrai passare ore in ambasciata ad aspettare timbri e documenti.

Destinazioni sotto l’Equatore

Le milonghe di Buenos Aires, il Carnevale di Rio, il Machu Picchu, la Valle della Luna: per visitare tutti questi posti non è necessario richiedere alcun visto.

Destinazioni esotiche

L’Estremo Oriente esercita sempre un grande fascino. È una fortuna quindi che per raggiungere Giappone, Corea del Sud, Hong Kong, Indonesia, Thailandia, Vietnam e Nepal non sia necessario alcun visto. Anche per ammirare le bellezze del Madagascar, del Marocco, della Tunisia e del Sudafrica non bisogna richiedere visti di alcun tipo.

Destinazioni paradisiache

Se pensavi che per arrivare in un paradiso terrestre fossero necessari molti complicati processi burocratici, oltre a molte ore di volo, sappi che alle Maldive, alle Seychelles, alle Bermuda, alle Bahamas e alle Barbados si arriva senza necessità di visti. Lo stesso vale per Capo Verde, per le Isole Turks e Caicos, per le Filippine, per la Costa Rica e per il Belize, un posto incredibile di cui gli amanti delle immersioni potranno innamorarsi: il Great Blue Hole, Patrimonio dell’Umanità Unesco, è uno dei posti più belli del mondo per fare sub, nonché uno di quelli con la flora e la fauna più interessanti grazie al suo habitat particolare. Infine, anche le mete più classiche – e spettacolari – per i viaggi di nozze sono facili da raggiungere: Isole Salomone e Fiji non richiedono il visto a chi è in possesso di passaporto italiano.

Destinazioni alternative alla Russia

È una realtà universalmente riconosciuta che richiedere il visto per andare in Russia sia un processo lungo, difficile ed economicamente impegnativo. Per fortuna però puoi ritrovare un’atmosfera simile in Bielorussia (arrivando all’aeroporto di Minsk), Moldavia, Ucraina, Kosovo, ed Estonia, Paesi dell’est dove non è necessario il visto, ma bisogna portare il passaporto perché la carta d’identità non basta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close