Close
5 dei giardini botanici più belli d’Europa

5 dei giardini botanici più belli d’Europa

Scopriamo insieme i giardini botanici più affascinanti d’Europa

I giardini botanici esercitano da sempre un grande fascino su di me: sono oasi verdi e profumate nel centro cittadino tra palazzi d’epoca e grattacieli, dove è facile immaginarsi è facile perdersi come in un romanzo d’avventura. Spesso inoltre si tratta di luoghi antichi dove, tra i viottoli di sassi, le serre di vetro e ferro battuto, e le piante esotiche dai nomi complicati, sembra di passeggiare tra le pagine di un romanzo d’appendice. In Europa sono molte le città a vantare un giardino botanico: ecco quali sono i miei cinque preferiti.

1. Royal Botanic Garden of Edinburgh

Come forse già saprete, Edimburgo è una delle città che preferisco nel mondo e posso solo dire che il suo giardino botanico è una delle cose che mi ha fatto innamorare di lei. Innanzitutto, per arrivare al Royal Botanic Garden di Edimburgo bisogna scendere dalla medievale Old Town, attraversare le eleganti vie della New Town, passare per quella specie di “borgo in città” incantato che è il Dean Village e superare le casette basse e colorate di Stockbridge. Questa passeggiata vi metterà nello spirito giusto per visitare i 70 acri del giardino botanico nei quali sono presenti innumerevoli specie di piante tra le quali spicca la flora di un tipico ecosistema cinese. Da non perdere il memoriale dedicato alla Regina Madre con un labirinto e un capanno interamente ricoperto di conchiglie, e la magnifica serra vittoriana dentro la quale si possono ammirare le ninfee giganti.
2. Il Giardino Botanico di Lisbona

Più che un orto botanico una giungla che ospita circa 2500 specie di piante tra cui baobab, banani, piante tropicali, e alberi longevi che risalgono alla fondazione del giardino nel 1873. Tra sentieri, alberi, piante e statue, la vostra visita nel Bairro Alto avrà il sapore di una vera avventura. Se all’avventura preferite il relax potrete ammirare il Tago circondati dal profumo di fiori e dal verde.

La magnifica serra di vetro del Royal Botanic Garden di Edimburgo

3. Il Jardin de Plantes di Parigi

Il Jardin de Plantes è un luogo magico, bellissimo da visitare in tutte le stagioni. Infatti, se in primavera le piante sono in fiore e un profumo fantastico avvolge ogni angolo del parco, in autunno si possono ammirare spettacoli mozzafiato, come fitti tappeti di foglie gialle di foglie gialle di ginko che ricoprono il suolo all’altezza del cancello principale. Il Jardin des Plantes fa parte del Museo di Storia Naturale e ospita anche il Museo della Mineralogia, il Museo dell’Entomologia, il Museo della Paleontologia e la Grande Galerie de l’Évolution. Ci sono inoltre serre con piante esotiche, il giardino delle rose, il giardino delle peonie, il giardino dell’Iris e un labirinto che conduce in cima a un belvedere da cui si può ammirare Parigi dall’alto. A pochi passi dal giardino botanico, la Grande Mosquée de Paris merita una visita.
4. Il Botanische Tuin di Anversa

Il Giardino Botanico di Anversa risale a quasi 200 anni fa. Si trova lungo la Leopoldstraat e i suoi portici, le sue costruzioni in mattoni rossi e le sue statue sono inconfondibili e fanno da cornice a oltre 2000 tipi di piante tra alberi, arbusti, erbe aromatiche e cactus provenienti da ogni angolo del mondo.


Il Jardin the Plantes di Parigi. Photo credit: bea & txm & alan on Visualhunt / CC BY

5. Il Giardino dell’Orticoltura di Firenze

Questo giardino botanico costruito a metà dell’Ottocento è diviso al suo interno in tanti altri giardini, ognuno con un tema diverso: c’è il Giardino degli Orti del Parnaso, famoso per la Fontana del Serpente che si snoda lungo la scalinata ricordando vagamente il drago colorato di Park Guell, e il Giardino dei Giusti (sulla falsariga di quello di Gerusalemme) dove spiccano un carrubo, un lagerstroemia e molte altre specie di piante. Il Giardino dell’Orticoltura è inoltre caratterizzato da uno spettacolare tepidarium in ferro e vetro che, all’epoca della sua costruzione, era il più grande mai visto in Italia. Questo vero e proprio “palazzo di vetro” (come fu anche definito dai suoi contemporanei) è decorato al suo interno con due vasche con nicchie di roccia spugnosa e viene utilizzata per eventi, mostre e iniziative culturali molto interessanti.

La Fontana del Serpente nel Giardino dell’Orticoltura di Firenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close