Close
5 isole greche da visitare

5 isole greche da visitare

Sappiamo che siete tipi a cui piace salpare di isola in isola, ecco quindi le cinque isole greche che dovete assolutamente inserire nel vostro itinerario.

Le isole greche sono più di 600, e sono sparse tra il Mar Egeo e il Mar Ionio; sono isole paradisiache, sono per chiunque sinonimo di estate e, anche se ospitano alcune delle spiagge più belle del mondo – da cui non vorrai mai più andare via dopo esserti sdraiato al sole – offrono molto di più che mare e divertimento: cultura, storia, architettura e gastronomia, ogni tipo di delizia per il palato, per gli occhi e per la mente. Ecco cinque isole che devi assolutamente inserire come tappe di qualunque viaggio itinerante nelle isole greche.

 

1. Mykonos

A Mykonos, conosciuta dai festaioli di tutto il mondo per la sua animata vita notturna, ci sono in realtà molte cose da vedere oltre alle discoteche; quest’isola delle Cicladi era abitata fin dall’XI secolo a. C. e ha conosciuto la dominazione di qualunque popolo del bacino del Mediterraneo, dai Romani, ai Bizantini, agli Ottomani. L’ideale è piantare le tende nella città di Mykonos (che dà il nome all’isola) ed esplorare il territorio circostante: visita il Monastero di Ano Mera e Ornos, un villaggio di pescatori bagnato da acque turchesi e cristalline (le spiagge in questa zona sono prese d’assalto durante l’alta stagione), e fai un’escursione in giornata a Delos, l’isola dove è nato il dio Apollo.


Mykonos

2. Santorini

Le casette bianche e azzurre a picco sul mare a cui tutti pensano quando vengono nominate le isole greche, appartengono all’isola di Santorini. Nel secondo millennio a. C. un’eruzione vulcanica devastò l’isola di Thera spezzandola in due parti e lasciando soltanto una parte di terra emersa (l’attuale Santorini) caratterizzata da scogliere a strapiombo e da scorci che meritano di essere instagrammati.. Fai trekking, esplora i villaggi immersi nella natura e le meravigliose spiagge come Red Beach, Perissa, Kamari e Perivolos. Le spiagge nere si trovano invece nella parte est dell’isola. Con aziende vinicole, lezioni di cucina tradizionale, e rovine dell’era Minoica, Santorini ha moltissimo da offrire a chi la visita. Ammira il tramonto da Oia, fai una crociera in catamarano o impara a cucinare qualche piatto tipico: Santorini ti riserverà molte soprese.


Santorini

3. Creta

Da dove cominciare per descrivere le meraviglie di Creta? Iniziamo dicendo che Creta è la quinta isola più grande del Mediterraneo e che, anche se è parte della Grecia, sembra un mondo a sé stante. È caratterizzata da un paesaggio intrigante che giustappone montagne rocciose a spiagge di fine sabbia rosa. Heraklion, la città principale dell’isola, è una vivace località marittima che offre attività rilassanti e attività culturali in egual misura; poco distante dalla città infatti si trova il Palazzo di Cnosso le cui rovine risalgono all’età del bronzo ed è il sito archeologico più grande dell’isola. Dopo l’immersione nella storia antica puoi rilassarti sulle spiagge circondate da palme come Váï, Paleóhora e Balos a Chania. Non dimenticarti di assaggiare alcuni vini locali come il vino bianco di vilania, tipico dell’isola, che cresce solo ad altitudini elevate.


Spiaggia di Balos, Creta

4. Coo

Una delle isole del Dodecaneso è Coo, più vicina alla Turchia che alla Grecia. Ovunque sull’isola ci sono tracce dei suoi antichi fasti e dei popoli che l’hanno dominata durante i secoli. Il castello bizantino di Antimachia veglia sulla città di Coo con la sua architettura eclettica dai tratti sia veneziani che ottomani. Visita Kardamena, Kefalos, Tingaki, Antimachia, Mastihari, Marmari e Pyli. Non soltanto Coo è menzionata nell’Iliade di Omero, ma si dice anche che sia l’isola che ha dato i natali a Ippocrate.


Coo

5. Zante

Situata nel Mar Ionio, Zacinto o Zante è caratterizzata da una vegetazione rigogliosa e da un mare cristallino. Orde di turisti raggiungono ogni anno le sue spiagge, ed è facile capire perché: sull’isola infatti ci sono spiagge favolose, perfette sia per chi vuole rilassarsi sotto il sole, sia per chi desidera esplorare il territorio. Tra le spiagge incontaminate Navagio è la più famosa e particolare grazie al relitto della nave che è naufragata vicino alle sue coste negli anni ’80. Non dimenticarti di visitare Laguna Bay popolata dalle tartarughe marine in via di estinzione, e di fare un’escursione in giornata a Cefalonia per visitare il Monastero di Agios Gerasimos, il lago sotterraneo di Melissani e le Grotte di Drogarati.


Navagio, Zante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close