Close
8 Cascate spettacolari in Italia

8 Cascate spettacolari in Italia

Dall’imponente Cascata delle Marmore a quelle altissime del Serio, si trovano cascate spettacolari in ogni regione d’Italia.

Con l’arrivo della bella stagione, torna anche il caldo e la voglia di fare un’escursione nella natura. Non c’è modo migliore di rinfrescarsi e lasciarsi stupire dall’ambiente circostante se non far visita a una delle bellissime cascate che si trovano disseminate in ogni regione del nostro paese.

Che siano di origine naturale oppure direzionate artificialmente, lo spettacolo è comunque assicurato. Ecco perché il nostro nuovo episodio dei Sustainable Diaries è dedicato a 8 cascate spettacolari in Italia.

1. Cascata delle Marmore, Umbria

Sicuramente una delle cascate nostrane più famose in assoluto. La Cascata delle Marmore si trova in Umbria, all’interno del Parco fluviale del Nera. Il sito è facilmente raggiungibile, si trova infatti a pochi km di distanza da Terni, ed è un’escursione da non perdere se ti trovi in zona. La cascata raggiunge nel complesso 165 metri d’altezza e forma uno spettacolo emozionante. Le sue acque vengono usate anche per la produzione di energia idroelettrica e vengono quindi direzionate, con chiuse o aperture, artificialmente. Nel Settecento, il sito è stato particolarmente amato dai pittori en plen air, questo ha portato alla creazione di numerosi punti panoramici da cui godere dello spettacolo in completa sicurezza. Tra questi, uno dei più suggestivi è il Balcone degli Innamorati, uno scorcio riparato all’interno della roccia calcarea facilmente raggiungibile attraverso il percorso che collega il belvedere inferiore al belvedere superiore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SHADES OF ITALY 🇮🇹 (@shades.of.italy)

2. Cascate del Varone, Trentino Alto-Adige

Tra le cascate in Italia più particolari e suggestive è impossibile non menzionare le Cascate del Varone. Si trovano a pochi km dal Lago di Garda, altra meta imperdibile per chi ama la natura, e per visitarle è necessario addentrarsi nelle grotte. Si stima che la particolare conformazione delle cascate sia stata originata dal lavoro del torrente Magnone nell’arco di oltre 20.000 anni. La visita si svolge su due livelli: si parte dalla grotta inferiore, in realtà una profondissima gola scavata nella montagna, per poi proseguire nella grotta superiore, da cui si può ammirare la potenza dell’acqua. Il gioco di luci e colori che si crea all’interno della grotta rende il tutto ancora più affascinante.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 🍂❄️🍃☀️ (@benny.taking.pictures)

3. Cascata del Toce, Piemonte

Una delle cascate più spettacolari delle Alpi italiane, la Cascata del Toce si trova a Formazza, vicino al confine con la Svizzera. L’acqua qui fa un salto di 143 metri, per poi essere raccolta nel bacino del Morasco. Particolarmente suggestivo il belvedere dall’alto, costituito da un piccolo balcone in legno con sguardo rivolto verso le alpi e proteso sulla cascata. Caratteristico anche l’albergo che si trova sulla sommità, un’opera in pieno stile Decò progettata dal Portaluppi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ANDREA (@andreaborgonovo)

4. Cascate del Dardagna, Emilia-Romagna

Le Cascate del Dardagna sono la meta ideale per chi ama il trekking. Sono infatti raggiungibili tramite il Sentiero delle Sette Cascate, sette salti d’acqua formati dal torrente Dardagna. Il percorso parte dal Santuario di Madonna dell’Acero, nella città metropolitana di Bologna, e arriva fino al Laghetto del Cavone, piccolo lago d’origine artificiale. La zona, nell’appennino bolognese al confine con la Toscana, non è particolarmente battuta da rotte turistiche ed è quindi molto tranquilla. Fra faggi, rane e acqua fresca, le Cascate del Dardagna creano una piccola oasi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Francesca (@fra_bissi)

5. Cascate dell’Acqua Fraggia, Lombardia

Le Cascate dell’Acqua Fraggia, in Valchiavenna, rientrano a pieno titolo nella lista delle cascate più spettacolari in Italia. Infatti, la loro bellezza e magnificenza colpì anche Leonardo Da Vinci, il quale le citò nel suo famoso Codice Atlantico. Il nome ha origine dall’appellativo “acqua fracta”, in riferimento al torrente omonimo che viene interrotto numerose volte formando questi affascinanti salti. Il sito è molto affollato d’estate, è infatti facilmente raggiungibile in macchina e dispone di parcheggi ampi, diventando una meta molto amata anche per gite di famiglia o con gruppi di amici. La spettacolarità delle cascate è indubbia e, una volta arrivati, la voglia di tuffarsi nel torrente diventa incontenibile. Ampie anche le zone verdi attorno alla cascata, dove potersi rilassare e passare una giornata all’ombra degli alberi. Per chi è in cerca di un po’ d’avventura, dalle cascate partono anche numerosi percorsi di trekking, alcuni dei quali conducono a belvedere da cui poter ammirare dall’alto l’acqua che scende.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Scatto_valtellina (@scatto_valtellina)

6. Cascate di Crosis, Friuli-Venezia Giulia

In provincia di Udine, vicino a Tarcento, si trovano le Cascate di Crosis. Si tratta di cascate d’origine artificiale, si sono infatti create a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento in seguito alla costruzione di una diga. Per arrivare in questa oasi nel bosco, è necessario percorrere un sentiero che sale sul Monte Stella, leggermente ripido ma che non presenta particolari difficoltà. Una volta arrivati sarà una vera festa immergersi nell’acqua fresca, o rilassarsi sulle spiaggette di ghiaia a prendere un po’ di sole.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ITALY | mypassion (@italymypassion)

7. Cascate del Rio Verde, Abruzzo

L’Abruzzo, grazie alla conformazione prevalentemente montuosa del suo territorio, è particolarmente ricco di cascate, più o meno grandi ma comunque spettacolari. Fra tutte, le Cascate del Rio Verde, in provincia di Chieti, lasciano davvero senza parole. Un salto di 200 metri complessivi, che le porta al secondo posto tra le cascate più alte in Italia, all’interno di un Oasi del WWF e circondate da una natura rigogliosa e incontaminata. Le acque sono in ottime condizioni, tant’è vero che la fauna locale è particolarmente ricca: granchi e gamberi di fiume, rana verde, sparviere e nibbio reale sono solo alcuni degli animali in cui è possibile imbattersi durante un’escursione nella riserva.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Strada dei Parchi (@stradadeiparchi)

8. Cascate del Serio, Lombardia

Ultime, ma di certo non per importanza, le Cascate del Serio, che con 315 metri d’altezza sono considerate le cascate più alte d’Italia. Si trovano nelle Alpi Orobie, in provincia di Bergamo, una città del nord Italia sorprendente e che vale la pena visitare. Il sito è raggiungibile tramite un trekking di circa 50 minuti. Una volta arrivati si può decidere se ammirare lo spettacolo dal grande prato verde sottostante, oppure se continuare a camminare e arrivare fino al rifugio Curò a 1915 m.s.l.m. Si consiglia di organizzare l’escursione durante una delle cinque aperture delle cascate, cadenzate nel periodo di giugno-ottobre.

Se sei ancora in cerca d’ispirazione, leggi il nostro articolo sulle cascate più belle del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close