Close
Le migliori cose da fare a Expo Dubai 2020

Le migliori cose da fare a Expo Dubai 2020

I biglietti per il tanto atteso Expo Dubai sono finalmente in vendita. Preannunciato come uno dei migliori posti da visitare nel 2021/2022, qui condividiamo una breve guida sulle migliori cose da fare a Expo Dubai 2020.

Organizzata una volta ogni cinque anni, la prima esposizione universale (Expo) si è tenuta a Londra nel 1851, mentre la più recente è stata a Milano nel 2015. Tuttavia, Expo Dubai 2020 sarà la prima esposizione universale ad essere ospitata da un paese del Medio Oriente, Africa o Sud Asia, e pare sarà il più grande evento organizzato negli Emirati Arabi Uniti. Dedicata alla tematica “Connecting minds, creating the future”, Expo Dubai 2020 si concentrerà principalmente su tre sotto-tematiche: mobilità, sostenibilità e opportunità.

Nonostante sia stato post-posto di un anno a causa della pandemia, si continua ad utilizzare il nome Expo 2020. L’Expo durerà sei mesi, dal 1° ottobre 2021 al 31 marzo 2022. Con una previsione di 25 milioni di persone in visita, sarà il più grande evento turistico da quando è scoppiata la pandemia.

Il sito principale sarà composto da circa 400 ettari, un’area tra Dubai e Abu Dhabi, vicino all’Aeroporto Internazionale di Al Maktoum. L’Expo avrà la sua fermata metropolitana dedicata in modo tale da fornire un facile accesso a chi è in visita. Organizzato in padiglioni tematici, l’evento vuole connettere persone di tutto il mondo, invitandole a fare esperienza del meglio di arte, cultura, musica, scienze, innovazione e tecnologie.

I biglietti sono già in vendita, qui ti consigliamo le migliori cose da fare a Expo Dubai 2020:

Visitare i padiglioni dedicati a mobilità, opportunità e sostenibilità

Situati nei rispettivi distretti tematici, questi tre padiglioni si concentreranno su ognuna di queste tre sottocategorie.

Il Mobility Pavilion, dedicato alla mobilità, racconterà la storia del movimento delle persone, dei beni e dei servizi, dei dati e delle idee, e della mobilità sociale. Il padiglione includerà anche l’ascensore più grande del mondo, che può trasportare più di 160 persone in una volta sola.

L’Opportunity Pavilion, dedicato all’opportunità, porterà chi è in visita a fare una riflessione sul ruolo che si riveste nello sviluppo umano attraverso le proprie azioni. I temi principali del padiglione sono tre: acqua, cibo ed energia.

Il Sustainability Pavilion, anche conosciuto come “Terra” e dedicato alla sostenibilità, esplorerà la nostra relazione con la natura, e il modo in cui possiamo cambiare le nostre scelte quotidiane per ridurre l’impatto ambientale. Questo padiglione conta 4.912 pannelli solari, posti sulla tettoia alta 130 metri, e 18 energy tree.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Expo 2020 Dubai (@expo2020dubai)

Esplorare il mondo attraverso i padiglioni

Per la prima volta nella storia dell’Expo, ogni paese partecipante avrà il proprio padiglione. Con più di 190 paesi partecipanti, ogni padiglione esporrà i propri migliori successi e offrirà a chi è in visita un assaggio della cultura e delle tradizioni del paese. Anche se tutti i padiglioni si prospettano eccezionali, ti diciamo qui su quali c’è maggiore aspettativa:

Il padiglione dei Paesi Bassi sarà una celebrazione della natura e ospiterà una fattoria verticale con piante edibili e innaffiamento a pioggia alimentato a energia solare. Uno scivolo trasparente a tre piani ti aspetta nel padiglione del Lussemburgo, mentre una foresta pluviale tropicale viene ospitata dal padiglione di Singapore.

Il padiglione del Regno Unito, ispirato a uno dei progetti di Stephen Hawking, evidenzierà l’importanza dell’intelligenza artificiale e del settore spaziale del Regno Unito. Mentre il padiglione degli Stati Uniti sarà caratterizzato da una passerella mobile che si snoda attraverso le sue principali esposizioni, che mostrano come la libertà crei opportunità per tutte le persone.

E, per finire, il padiglione dell’Italia di Expo Dubai si prospetta un vero e proprio capolavoro. Seguendo il filone tematico “la bellezza che unisce le persone”, il padiglione proporrà una replica stampata in 3D del David di Michelangelo.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Ramola Talwar Badam (@ramolatalwar)

Assistere a uno spettacolo

Con un programma che arriva ai 60 eventi live al giorno, chi è in visita potrà godersi concerti, stand-up comedy, sfilate di moda, spettacoli di danza, show pirotecnici e molto altro. Da una rivisitazione futuristica di Beethoven nel padiglione della Germania, allo show “Stars of the wild”, con bellissime creature inondate di luce, possiamo scommettere che ogni show a Expo Dubai sarà sensazionale.

Al Wasl Plaza sarà il cuore pulsante di Expo Dubai e ospiterà le cerimonie di apertura e chiusura dell’evento, così come molti altri spettacoli. Ispirata dal logo di Expo Dubai 2020, la piazza è sormontata da un traliccio a cupola e presenta sulla sua superficie lo schermo di proiezione a 360 gradi più grande del mondo. Ospiterà anche la prima orchestra degli Emirati Arabi Uniti, Al Wasl. In coproduzione con l’Opera Nazionale Gallese, il concerto di circa due ore sarà eseguito da più di 100 artisti e musicisti.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Expo 2020 Dubai (@expo2020dubai)

Mangiare cucina deliziosa proveniente da tutto il mondo

Dubai è già conosciuta come un paradiso culinario, Expo non farà altro che portare questa nomina al livello successivo. Con più di 200 ristoranti disseminati per tutto il sito espositivo, avrai soltanto l’imbarazzo della scelta. Menù preparati da chef famosi, pranzi cucinati da robot, centinaia di diverse cucine provenienti da tutto il mondo, Expo Dubai 2020 sarà un vero e proprio piacere per le tue papille gustative. Data l’importanza della tematica della sostenibilità, i prodotti saranno locali e ci sarà un’attenzione particolare per la cucina vegetale.

Sono inclusi nel programma lo chef americano David Meyers, che all’Adrift Burger Bar proporrà una versione rivisitata del classico fast-food americano, e lo chef armeno-americano Geoffrey Zakarian, che debutterà con il National Bar & Dining Rooms, offrendo una cucina da bistrot in chiave moderna. Il famoso ristorante italiano Scarpetta aprirà il suo primo Burrata Bar, mentre Rohit Ghai porterà a Dubai il suo acclamato ristorante londinese Kutir.

Altre proposte, sempre deliziose, includono il British Bread Ahead, specializzato in ciambelle; Mory Sacko, una stella nella scena culinaria parigina che offrirà la sua iconica cucina fusion africana e giapponese; e il guru di lifestyle Matthew Kenney che porterà la sua cucina vegetale a Expo.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Expo 2020 Dubai (@expo2020dubai)

Ammirare l’architettura

Dubai ha la fama di poter battere qualsiasi record mondiale quando si parla di architettura e innovazione. Quindi, non dovrebbe sorprendere il fatto che Expo Dubai 2020 farà mostra di alcune opere d’architettura davvero eccezionali.

Il padiglione degli Emirati Arabi Uniti, progettato dall’architetto spagnolo Santiago Calatrava, è stato ispirato da un falco in volo e racconta la storia degli Emirati Arabi Uniti come un hub globale, così come le sue ambizioni per il futuro. Jose Paulo Gouvêa, pluripremiato architetto brasiliano, è il maestro dietro al padiglione del Brasile. L’acqua sarà l’elemento principale del padiglione ed includerà un ruscello d’acqua da guadare in prima persona! Il padiglione a forma di lanterna della Cina, l’arco verde del Belgio e il padiglione di Israele che si ispira a una duna di sabbia, sono altri spettacoli architettonici che ti aspettano a Expo.

Una volta che l’esposizione sarà terminata, il sito diventerà una vera e propria smart city, chiamata Distretto 2020, e più dell’80% degli edifici e delle attrazioni rimarranno infissi permanentemente. Considerando che l’esposizione universale di Parigi del 1889 ci ha donato la Torre Eiffel, e che Seattle sarebbe senza il suo emblematico Space Needle se non fosse per Expo 1962, è abbastanza sicuro affermare che l’architettura di Expo Dubai 2020 resterà nella storia.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by JPG.ARQ (@jpgarq)

Visitare Expo Dubai 2020 durante una festività

Dato che Expo Dubai 2020 durerà per sei mesi, il programma includerà molte celebrazioni di feste nazionali e internazionali. Tra queste, la festa nazionale degli Emirati Arabi Uniti, il 2 dicembre 2021, che si prospetta un’enorme celebrazione per festeggiare il Giubileo d’oro (cinquantesimo anniversario). Expo ospiterà una serie di eventi speciali nei giorni precedenti questa data significativa.

Altre celebrazioni importanti includono Diwali, Natale, Capodanno, Capodanno cinese e la Giornata Internazionale della Donna, solo per citarne alcune. Con un programma speciale per ogni evento, una visita a Expo Dubai 2020 durante una di queste celebrazioni renderà la tua esperienza ancora più indimenticabile.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Expo 2020 Dubai (@expo2020dubai)

Godersi Dubai, tra attrazioni ed esperienze inimitabili

Oltre all’Expo, da non perdere le attrazioni classiche di Dubai, come il Burj Khalifa, Burj Al Arab, la Mall of the Emirates, Dubai Mall e Atlantis the Palm.

La tanto attesa Ain Dubai, la ruota panoramica più alta del mondo, aprirà il 21 ottobre 2021, proprio in occasione dell’Expo. Destinata a diventare una delle attrazioni principali della città, la Ain Dubai offre panorami eccezionali, un modo per ammirare dall’alto tutti i simboli più caratteristici della città. Anche il Museo del Futuro, uno dei musei più belli del mondo, programma di aprire a breve.

E se sei ancora in cerca di ispirazione su cosa fare a Dubai, non perderti il nostro articolo con tutti i grandi classici e tanto altro.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Claudia Dumitrescu (@claudia4dubai)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close