Close
Dove sciare in Europa questo inverno

Dove sciare in Europa questo inverno

Se molte località sciistiche hanno già aperto i loro impianti, per la maggior parte la stagione non è ancora incominciata. È il momento di pensare alle vostre prossime vacanze sugli sci. Dai grandi classici alle destinazioni più insolite, ecco le migliori stazioni sciistiche dove andare quest’inverno.

Val Gardena, Italia 

La Val Gardena, situata sulle imponenti Dolomiti, è una delle più belle località sciistiche italiane se non addirittura la più bella. Gli impianti sono divisi in tre settori; grazie alla sua vicinanza con gli impianti sciistici super Ski Dolomiti e all’Alpe di Siusi, la Val Gardena è un vero parco giochi per gli amanti della neve: 175 piste e più di 1000 m di pendenza. Ogni anno la Val Gardena ospita due competizioni conosciute in tutto il mondo: la Super G e la Coppa del Mondo di discesa maschile. In Val Gardena ce n’è per tutti gusti tanto che ci sono anche due degli impianti per sci di fondo più grandi d’Europa: il Dolomiti Nordic Ski conta 1000 km di piste da sci di fondo che sono accessibili con un unico biglietto. La pista di sci di fondo Vallunga è lunga 30 km, si trova nel cuore della natura ed è ritenuta una delle più belle piste d’Europa. Per gli amanti del freestyle l’impianto comprende uno Snow Park lungo 750m il Piz Sella a 2158 m di altitudine e adatto a esperti e principianti. Per chi non scia invece, la Val Gardena propone tantissime altre attività: il parapendio, le cascate di ghiaccio, le escursioni con racchette, e attività come la piscina, il bowling, il tennis, e l’arrampicata.


Foto “Val Gardena” di Momo su Flickr

Zermatt, Svizzera

Zermatt è situato ai piedi del Monte Cervino, la montagna più fotografata del mondo. Misteriosa e maestosa, è il simbolo della Svizzera ed è una delle montagne più alte delle Alpi. È infatti la più alta tra località sciistiche sulle Alpi, e per questo l’impianto di Zermatt è innevato tu tutto l’anno; qui è possibile sciare 365 giorni all’anno! L’immenso impianto di Matterhorn offre 365 km di piste innevate tra la Svizzera e l’Italia, è un posto unico in Europa! Un’altra particolarità di Zermatt: la pioggia quasi non esiste perché c’è sole per 300 giorni all’anno! Come se non bastasse, a Zermatt potete davvero prendere una boccata d’aria fresca: dal 1947 è autorizzata soltanto la circolazione di veicoli elettrici e senza motore a combustione. Per finire dato, che qui a Musement siamo delle buone forchette, vi segnaliamo che a Zermatt ci sono nientemeno che 248 Gault et Millau.

 

Oukaimeden, Marocco

Siete sorpresi? Ebbene sì, è possibile sciare in Marocco ed è possibile farlo in condizioni eccellenti! Oukaimeden è il luogo ideale per gli sciatori e gli snowboardisti esperti e pratici di fuori pista. Un elicottero porta qui i freestyler in cerca di spazi incontaminati adatti per sfrecciare in libertà. Mi raccomando, prudenza! Sciare fuoripista è una disciplina che non deve essere presa alla leggera. Dovete essere sciatori esperti ed essere in gruppo. A vostro rischio e pericolo! Oukaimeden è un sito preistorico pieno di storia. Qualche migliaia di anni fa, gli uomini preistorici lasciavano in questi posti le incisioni rupestri e strumenti che oggi vengono ricercati dai più grandi archeologi. Negli anni ’30 il Club Alpino Francese vi aveva costruito il primo rifugio. Malgrado le difficoltà di accesso e la mancanza di alloggio fu un grande successo. Negli anni ’50 vennero costruiti i primi chalet e alberghi tra cui il Anghour e il Chez Juju. All’inizio degli anni ’60 una strada ha permesso ai visitatori di accedere più facilmente agli impianti. È diventata una destinazione molto alla moda. Adesso ci sono creperie, due pizzerie, alcune discoteche e i primi ascensori. La località è diventata di tendenza soprattutto grazie ai fan dei fuori pista, e questo però a discapito di quei luoghi incontaminati che ora sono pieni di palazzi in cemento.


Oukaïmeden in Marocco; foto: Raïssa Lanéelle su Flickr

Kalavrita, Grecia

Dall’altezza dei suoi 2300 m d’altitudine, Kalavrita è una delle destinazioni sciistiche più conosciute del Peloponneso. Situat osulle pendici nord ovest del Monte Helmons, vicino al lago Stige (dove Teti aveva immerso suo figlio Achille per renderlo immortale) la stazione è facilmente raggiungibile da Atene. Le 11 piste portano i nomi delle amanti di Zeus; con i suoi 3,2 km Nefeli è la pista più lunga. L’impianto ha anche uno Snow Park. Da Kalavrita potrete prendere un treno in direzione del Golfo di Corinto. La linea ferroviaria Odontotos fu costruita da alcuni ingegneri francesi ed è famosa per essere la più corta di Europa. Questa corsa è magica e il paesaggio che incontrerete sarà pieno di contrasti: arriverete a Diakofto in riva al mare e vi immergerete nell’acqua avendo alle vostre spalle le piste da sci. Un’esperienza unica!


L’Alpe d’Huez; foto: Ross Eaglesham su Flickr

L’Alpe d’Huez, Francia

Una delle più lunghe piste nere di Europa si trova all’Alpe d’Huez, con 16 km di adrenalina e 1800 metri di altezza. È impossibile non associare l’Alpe d’Huez alla sua celebre pista nera chiamata Sarenne: un’ora di sci non-stop immersi in una natura straordinaria tra il Monte Bianco e il Massiccio degli Ecrin a 3000 m di altitudine. Ma state tranquilli, l’Alpe d’Huez è una località sciistica completa di 250 piste accessibili a tutti. Un piccolo consiglio: regalati un’esperienza indimenticabile e scendi per la Sarenne al tramonto con l’ultima teleferica della giornata (Teleferica del Monte Bianco).

Cover credit: Marc Girard

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close