Close
7 delle più belle isole spagnole

7 delle più belle isole spagnole

Dalle Baleari alle Canarie, scopri quali sono e tutto ciò che hanno da offrire le isole più belle della Spagna.

Le isole spagnole sono piene di bellezza. Molto diverse tra loro e perfettamente conservate, queste terre galleggianti sono ricche di tesori nascosti, da baie segrete con acque cristalline a spiagge isolate di sabbia rossa, fino a lunari paesaggi vulcanici.

E credici, le isole spagnole più belle serbano qualcosa per attrarre ogni tipo di viaggiatore. Se vuoi trascorrere le tue vacanze nelle acque tranquille del Mediterraneo, allora le Isole Baleari sono la scelta giusta per te. Qui, gli amanti della natura in cerca di una vacanza tranquilla e gli instancabili festaioli convivono serenamente, basti pensare ad Ibiza. Se invece sei in cerca di posti completamente diversi e selvaggi nell’Oceano Atlantico, allora non puoi perderti le vulcaniche Isole Canarie!

Con un’offerta così variegata è difficile sceglierne soltanto una! Ecco perché ti aiutiamo noi a scoprire la tua destinazione perfetta, con la nostra lista delle 7 isole spagnole più belle. Prepara la valigia!

Scopri la bellezza delle Isole Canarie

Gran Canaria

La seconda isola più popolosa dell’arcipelago delle Canarie incanta con la bellezza dei suoi paesaggi. Riconosciuta come Riserva della Biosfera dall’Unesco nel 2005, l’isola dell’eterna primavera vanta sole subtropicale tutto l’anno e un clima semi-arido che conta soltanto 14 giorni di pioggia all’anno.

Inizia visitando i paesini pittoreschi di Gran Canaria. A Tejeda, considerato uno dei borghi più belli della Spagna, ammira Roque Nublo, un’enorme roccia naturale circondata da un paesaggio lunare. Artenara, invece, oltre ad essere il villaggio più alto dell’isola è anche la porta d’accesso alla natura rigogliosa del Parque Natural Pinar de Tamadaba.

Tejeda

A nord, il museo e parco archeologico Cueva Pintada ti farà fare un vero e proprio tuffo nel passato. Situato nel centro storico della città di Gáldar, qui si possono ammirare i murales degli antichi abitanti dell’isola, scoprendo il mondo preispanico di Gran Canaria. Nel cuore dell’isola, la città di Teror, nata intorno a Notre-Dame-du-Pino, conserva un impressionante patrimonio religioso. Basiliche, conventi e dimore nobiliari rendono questo luogo estremamente affascinante. A sud, infine, si trova un’area naturale imperdibile: le Dune di Maspalomas. La bellezza e la varietà del loro ecosistema, a ridosso dell’oceano, formano un paesaggio mozzafiato. Assicurati anche di visitare Puerto de Mogán, un grazioso paesino di pescatori in riva al mare.

E poi, quando avrai voglia di rilassarti, goditi le meravigliose spiagge di Gran Canaria, a cominciare da Playa del Inglés, nota per la sua atmosfera festosa. Se cerchi una bella spiaggia di sabbia bianca per farti una nuotata tranquilla, allora Playa de Amadores è il posto che fa per te. E per concludere in bellezza il tuo soggiorno a Gran Canaria, ti consigliamo di lasciarti tentare da una degustazione di vini locali.

Esperienza consigliata: Tour per piccoli gruppi dell’isola di Gran Canaria con pranzo e degustazione di vino locale

Tenerife

Tenerife, conosciuta anche come l’isola dei vulcani, è la più extraterrestre delle Canarie. Popolare fin dagli anni ’60, attira ogni anno tantissimi turisti alla ricerca di paesaggi montuosi e vulcanici. Con il suo clima mediterraneo subtropicale e una temperatura media di 22 gradi, vale la pena visitare questa bellissima isola spagnola tutto l’anno.

Durante la tua vacanza, non perderti le città coloniali più famose di Tenerife. A cominciare dal nord dell’isola con La Laguna, Patrimonio Mondiale Unesco, e La Oratava, una pittoresca cittadina con viste mozzafiato alle pendici del massiccio del Teide. Poi esplora la costa occidentale e visita Garachico, un piccolo villaggio quasi completamente ricostruito in seguito all’eruzione del vulcano Trevejo del 1706.

La Laguna

Anche le spiagge e le piscine naturali di Tenerife offrono paesaggi spettacolari. Playa ElBollullo e Playa de Los Gigantes sono vulcaniche e selvagge, mentre la spiaggia artificiale di Las Teresitas, con le sue palme e la sabbia del Sahara, è un piccolo angolo di paradiso. Al tramonto, invece, dirigiti a Playa de Benijo. Circondata dalle montagne di Anaga, lo spettacolo del sole che cala dietro la linea dell’orizzonte qui è indimenticabile.

Tra le attrazioni imperdibili di Tenerife c’è, ovviamente, la vetta più alta della Spagna (3.718 m.s.l.m.): il Teide. Chi è più motivato potrà affrontare la salita a piedi, mentre gli altri si godranno il panorama dalla funivia. Infine, dedicati alla gastronomia. Assaggia il vino delle Canarie, il rum al miele o il formaggio artigianale di Montesdeoca. Anche una visita guidata in una piantagione di banane, uno dei prodotti di punta di Tenerife, è un’ottima idea!

Esperienza consigliata: Escursione di un’intera giornata lungo la costa nord di Tenerife con La Laguna e degustazione di vini

Vulcano El Teide

Lanzarote

Hai mai sognato di viaggiare su Marte? Beh, forse Lanzarote sarebbe il tuo piano B perfetto! Terra arida e nera, un paesaggio costellato da 110 vulcani, cactus a perdita d’occhio e cieli azzurri tutto l’anno: dobbiamo aggiungere altro?

Se avessi tempo di visitare soltanto un’attrazione durante la tua vacanza, quella dev’essere il Parco Nazionale di Timanfaya. Tra l’assenza di vegetazione, la diversità dei colori e i vulcani di tipo hawaiano, qui il paesaggio è unico e inimitabile. Ma non farti prendere troppo dallo spirito d’avventura: passeggiare da soli nel parco è severamente vietato.

Ma la “perla nera” delle isole spagnole ha tanto altro da offrire. El Golfo, per esempio, è una laguna verde lunga circa 300 metri e circondata da una spiaggia di sabbia nera. A nord di Lanzarote, invece, visita le grotte sotterranee di Jameos del Agua. E concludi la giornata con un tour tra le piantagioni di aloe vera, probabilmente uno dei prodotti più popolari dell’isola.

E, come gran finale, perché non regalarti un pomeriggio su una delle spiagge di Lanzarote o una degustazione di vini nella valle di La Geria?

Esperienza consigliata: Tour dell’isola di Lanzarote con visita al Parco Nazionale di Timanfaya e degustazione di vini locali

Parco Nazionale di Timanfaya

Fuerteventura

Meta imperdibile per chi ama gli sport acquatici, Fuerteventura è una scoperta continua. Con una fauna e flora eccezionali, le sue 150 spiagge di sabbia bianca e un sole splendente tutto l’anno, è una delle mete più popolari tra le isole della Spagna.

Qui il windsurf è il protagonista assoluto, tanto che l’isola fa parte del circuito di coppa del mondo. Ma Fuerteventura è anche la meta ideale per chi ama le immersioni subacquee. Oltre ad essere una delle più belle isole spagnole, è anche una delle migliori destinazioni per le immersioni in Europa.

Per scoprire la sua natura selvaggia, segui i sentieri attraverso luoghi unici e con un ecosistema perfettamente conservato. La più grande area naturale di Fuerteventura è il Parco Naturale di Betancuria. Da non perdere il Barranco de las Peñitas, una zona selvaggia e relativamente poco conosciuta.

Infine, immergiti nel fascino architettonico dell’isola. Inizia la tua visita con il piccolo e pittoresco villaggio di Vega de Rio Palmas, famoso in particolare per la sua Chiesa della Vergine delle Rocce che conserva la statua del santo patrono di Fuerteventura. Quindi parti alla scoperta delle grotte di Ajuy, situate nel villaggio omonimo, e ammira le scogliere, stratificate nel corso delle eruzioni vulcaniche.

Esperienza consigliata: Tour a piedi per piccoli gruppi dell’Oasi di Fuerteventura

Grotte di Ajuy

Scopri la bellezza delle Isole Baleari

Maiorca

La più grande delle Isole Baleari è una destinazione molto affascinante. Le sue scogliere calcaree, le distese di ulivi e le spiagge dalle acque trasparenti sono irresistibili per chi ama la natura selvaggia.

Se vuoi immergerti nella natura ma non hai voglia di faticare, viaggia a bordo di un treno d’epoca attraverso la Serra de Tramuntana. Patrimonio Mondiale Unesco dal 2011, questo sito è una delle meraviglie naturali della Spagna. Chi ama l’escursionismo e gli sport acquatici adorerà Port de Sóller, un tranquillo centro turistico dall’atmosfera familiare e autentica. Qui, avrai l’opportunità di scoprire il villaggio di Sóller, perderti nella Serra d’Alfàbia o anche goderti un’escursione lungo la “valle dorata”, famosa per le coltivazioni di arance. Se cerchi un’esperienza insolita, sali a bordo del vecchio tram che collega Sóller a Port-Sóller.

Serra de Tramuntana

Se invece preferisci un pomeriggio rilassante, ricaricati sulle belle spiagge di Maiorca. Potrai accamparti in insenature segrete, scogliere e spiagge di sabbia fine fiancheggiate dalla pineta. Tra i luoghi più affascinanti dell’isola c’è la Platja des Coll Baix, accessibile soltanto a piedi. Per acque verde smeraldo e pinete, dirigiti a Cala Tuent. E per un’immersione nella natura selvaggia, prendi la strada per Cala Matzoc. Qui avrai l’opportunità di ammirare le rovine preistoriche di una torre di avvistamento sulla collina (talayot). Una vacanza a Maiorca è anche un’opportunità per regalarsi una crociera in catamarano ed esplorare luoghi mozzafiato, a cominciare dalla gola del Torrent de Pareis.

Maiorca vanta anche diversi capolavori architettonici, come la Cattedrale di Palma e la casa di Miró, che conserva ancora un sostanzioso campione delle opere dell’artista. Infine, l’isola è ricchissima di paesini pittoreschi, che meritano una visita. Deià, piccolo borgo delimitato dalla Serra Tramuntana, è senza dubbio uno dei più affascinanti. Ma c’è anche Artà, paese molto vivace d’estate, caratterizzato da edifici in pietra e stradine aggrovigliate.

Esperienze consigliate:
Gita di un giorno a Maiorca con Port de Soller e Sa Calobra
Pass TUI per 1,3,5 o 14 giorni – Arte e Cultura a Maiorca
Pass TUI per 1,3,5 o 14 giorni – Maiorca con la famiglia

Cattedrale di Palma

Minorca

Minorca, soprannominata “l’isola del vento”, è la più piccola delle Baleari. Dichiarata Riserva della Biosfera dall’Unesco nel 1993, l’isola ha mantenuto intatti 200 chilometri di costa e 70 spiagge protette.

Inizia ad esplorarla visitando Mahon, il capoluogo dell’isola, e Ciutadella de Menorca, la sua precedente capitale. Considerata da molti la città più bella di Minorca, Ciutadella ha tantissimo da offrire. Con il suo centro storico ben conservato, le strade medievali, la plaça d’Es Born e i sontuosi palazzi, chiese e le fortezze, non c’è da stupirsi che sia classificato come Monumento Storico Nazionale. Gli amanti delle pietre antiche saranno felici di visitare Casa Olivar, un antico palazzo risalente al XVII secolo, in cui vivono ancora oggi i discendenti della nobile famiglia.

Ciutadella de Menorca

Per una vista mozzafiato su Minorca, vai al Monte Toro. Con un picco di 358 metri, El Toro è il punto più alto dell’isola. Se hai fortuna potresti persino avvistare la vicina isola di Maiorca. E che spettacolo la sua natura selvaggia! C’è anche la possibilità di fare parapendio, ciclismo o scalata.

Infine, prenditi del tempo per riposarti su una delle 75 spiagge da sogno di Minorca. Per scoprire la bellezza selvaggia dell’isola, ti consigliamo di andare nelle spiagge di sabbia rossa del nord dell’isola. Spesso sono di difficile accesso, ma sono bellissime e meno turistiche di quelle della parte meridionale. Cala Mitjana, la spiaggia più famosa di Minorca, è stata anche votata dalla rivista Geo come la spiaggia più bella di tutta la Spagna. Cala Pregonda, invece, di più difficile accesso, ammalia con la sua sabbia rosso-arancio e la sua vegetazione incontaminata.

Esperienza consigliata: Tour a piedi di Ciutadella con visita a El Toro e Casa Olivar

Monte Toro

Ibiza

Ibiza, conosciuta in tutto il mondo per le sue feste sfrenate, rimane nel cuore anche grazie alla sua natura rigogliosa, alle sue calette incantevoli e alla bellezza delle sue spiagge di sabbia bianca. Tra queste, le più famose sono quelle di Las Salinas, molto frequentata anche dalle celebrità, e di Cala Bassa, famosa per le sue acque turchesi. Chi ama ballare invece deve scegliere Playa d’en Bossa, sicuramente la spiaggia più vivace dell’isola.

A Ibiza si trovano anche numerosi siti Patrimonio Mondiale Unesco. Tra questi, il centro storico di Eivissa, riconosciuta come una delle città più antiche al mondo. Passeggiare per le sue strade bianche che si portano dietro circa 2.600 anni di storia è un’esperienza che ti trasporta fuori dal tempo.

Cala Bassa

Oltre alla sua ricchezza storica e culturale, Ibiza è anche un’ottima destinazione per chi cerca paesaggi naturali e avventura. Escursioni, kayak, ciclismo o, persino, lezioni di yoga sono tutte attività piuttosto popolari sull’isola. Ma se hai voglia di lasciarti abbagliare dalla bellezza dell’isola senza fare troppa fatica, ti consigliamo di visitare le grotte di Can Marçà. Questo ex rifugio di criminali oggi accoglie i visitatori in uno spazio di 8.500 m² di stalattiti e stalagmiti.

E poi ci sono i coloratissimi mercatini hippie. Il mercato di Punta Arabi è il più grande e il più antico dell’isola. I 500 stand che lo compongono traspirano spirito bohémien e autenticità. Da non perdere anche la famosa Marina di Ibiza, dove si possono ammirare gli yacht e gli edifici Boas, progettati dal famoso architetto francese Jean Nouvel. Vuoi ancora di più? Noleggia una barca e ammira le calette, le grotte e le caverne dalle acque cristalline.

Esperienza consigliata: Tour dell’isola con guida esperta e visita alle grotte di San Marçà

Vuoi scoprire di persona le più belle isole spagnole? Dai un’occhiata alle nostre attività ed esperienze:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close