Close
10 piatti da provare in Messico oltre ai tacos

10 piatti da provare in Messico oltre ai tacos

Quando si pensa al cibo messicano si pensa immediatamente ai tacos e ai burritos, ma questi ultimi non sono nemmeno messicani, e la cucina di questo paese offre molto di più dei soli tacos. Diamo quindi uno sguardo a tutti i piatti messicani.

È vero, le tortilla sono una delle componenti fondamentali di tutti i piatti messicani sono usate nella maggior parte dei piatti messicani, ma non per questo tutti i piatti messicani sono uguali o mancano di creatività. Sia i viaggiatori a cui piace sperimentare, sia coloro che non amano mettere alla prova il proprio palato, scopriranno che la cucina messicana offre una scelta ¡muy rica! e si innamoreranno della comida mexicana.

1. Chilaquiles

Si tratta di totopos (pezzi di tortilla di mais fritti o tostati) ricoperti di salsa verde piccante o di salsa rossa, ed è uno dei miei piatti preferiti in assoluto. Vengono serviti prevalentemente con con cipolle crude, pezzi di pollo, carne macinata, uova, formaggio, panna acida, fagioli e molto altro. Di solito i messicani li mangiano per colazione, oppure come rimedio per le sbronze.


Chilaquiles con la salsa rossa

2. Mole

Il mole è una salsa che esiste in molte varianti e gli ingredienti che la compongono spesso sono completamente diversi a seconda della zona del Messico in cui vi trovate. La prima volta che l’ho visto sono rimasta un po’ scioccata: aveva l’aspetto e il sapore di carne con il cioccolato – che non è esattamente il mio abbinamento preferito. Il mole è un piatto sacro e si dice sia stato creato in un convento più di 300 anni fa, quando del cioccolato cadde accidentalmente nell’impasto. Anche se si tratta di un piatto molto particolare e non è detto che piaccia a tutti, vale la pena assaggiarlo.


Enchilladas con salsa mole, photo: Visual hunt / CC BY

3. Pozole

Il pozole è uno dei più antichi piatti messicani: risale al periodo degli aztechi e viene servito solo nelle occasioni speciali. Si tratta di uno stufato o in una zuppa a base di granturco cotto che può essere servito con carne, cavolo affettato finemente, peperoncino, cipolla, aglio e altri aromi. Si pensa che in principio la carne utilizzata per il pozole fosse carne umana, ma dopo colonizzazione spagnola la carne utilizzata comunemente è quella di maiale.


Pozole, una tipica zuppa messicana di origini azteche jeffreyw via VisualHunt.com / CC BY

4. Tamales

I tamales sono senza dubbio uno dei piatti più famosi del Messico; questo piatto risale all’8000 a.C. ed è composto da un impasto di mais cotto a vapore dentro la sua buccia, o dentro alle foglie di banana. Si possono accostare carne e verdure a seconda dei gusti, e ne esistono anche delle versioni dolci molto apprezzate. Il 2 febbraio è il Día de la Candelaria (la festa della presentazione di Gesù al tempio) e per questa occasione le famiglie e gli amici si riuniscono banchettando con questa meravigliosa delizia locale.


Un assortimento di tradizionali tamales messicani

5. Enchiladas/Enfrijoladas 

Anche le enchiladas sono un piatto a base di tortillas, ma si tratta di un piatto simile a dei pancake arrotolati, ripieni di diverse creme e ricoperti di salsa piccante. Le enfrijoladas hanno lo stesso aspetto ma sono ricoperte di fagioli schiacciati e formaggio.


Le tradizionali enchiladas messicane

6. Nopales

I nopales sono fondamentalmente delle piante e, per essere precisi, sono proprio foglie di cactus. Le ricerche mostrano che ci sono più di 114 specie conosciute di Nopal, e trovo che questo sia fantastico. Le foglie di cactus possono essere consumate crudo o grigliato, fanno molto bene all’organismo – sono un’eccellente fonte di proteine, per esempio – e vengono usate anche in medicina. E sì, nel caso te lo stessi chiedendo, le spine vengono rimosse.


Le foglie di cactus si possono mangiare crude o grigliate

7. Esquites

Questo è senza dubbio il modo migliore per mangiare il mais. Gli Esquites vengono venduti principalmente da banchetti, costano poco, e sono perfetti come snack da consumare andando o tornando dal lavoro. La parola “esquites” viene dalla lingua Nahuatl, l’antica lingua azteca, e significa “mais tostato”. Di solito vengono preparati con con cipolla, formaggio, peperoncino in polvere e guarniti con la maionese.


La pannocchia è l’ingrediente base degli esquites, photo via Photo credit: Sylvielena via VisualHunt.com / CC BY-ND

8. Chapulines

Attenzione: i Chapulines non sono per tutti. Non c’è problema se non hai voglia di assaggiare le cavallette. Le cavallette vengono pulite e lavate, e infine tostate su una specie di piastra, il comal; vengono condite con aglio, succo di lime e sale. Io le ho provate: sono addirittura appetitose e croccanti… se le si mangia senza pensare che sono cavallette.


Chapulines in vendita al mercato

9. Frutas con chile y sal

In Messico si possono trovare molti tipi di frutta, ed è usanza comune consumarla ricoperta da peperoncino e sale. Anche se può sembrare un accostamento insolito, ti assicuro che te innamorerai al primo boccone. La mia preferita è sicuramente la jicama (una specie di rapa) ricoperta di sale, succo di limone e peperoncino in polvere. Lo snack migliore del mondo.


Con un pizzico di sale e di peperoncino la frutta e la verdura, come questa jicama, acquistano un sapore unico

10. Gorditas

Se non parli lo spagnolo devi sapere che “gordita” significa “cicciotta”; potrai quindi immaginare che le gorditas non sono esattamente il cibo più dietetico e sano della terra, e potrai anche immaginare che sono deliziose. Queste pagnotte di farina di mais somigliano alle arepa colombiane/venezuelane e vengono riempite con carne formaggio e altri ingredienti.


“Gordita” significa “cicciotta” in spagnolo, perciò puoi solo immaginare quanto sia delizioso questo piatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close