Close
6 meravigliose città europee da visitare in inverno

6 meravigliose città europee da visitare in inverno

Scopriamo insieme 6 posti in Europa che con l’inverno e l’arrivo del Natale si trasformano in luoghi incantati.

Ci sono molte splendide città europee che durante l’inverno diventano ancora più incantevoli e acquisiscono un’atmosfera da favola grazie agli addobbi natalizi, alle luci e ai paesaggi ovattati. Ecco una lista delle cinque città europee da (ri)scoprire questo inverno!

1. Hallstatt, Austria

Hallstatt è un borgo pittoresco patrimonio dell’umanità riconosciuto dall’UNESCO, una cittadina storica che conserva intatta la sua autenticità. Questa piccola perla situata nella famosa regione dei laghi del Salzkammergut si estende a est di Salisburgo, nella punta meridionale dell’Alta Austria; è circondata dall’omonimo lago e vanta una ricca storia che attraversa 7.000 anni. È inoltre sede della più antica miniera di sale del mondo: un tempo il sale veniva trasportato fino al Baltico e al Mediterraneo. Hallstatt è molto famosa anche per il suo cimitero. Nonostante una ricca storia e un gran numero di turisti, Hallstatt è rimasto un luogo tranquillo e incantevole, con casette dai colori pastello, innumerevoli finestre fiorite, locande romantiche, barche da pesca, splendidi laghi e monti innevati che contribuiscono a rendere unico il paesaggio… o quasi! Nel 2012, una società immobiliare cinese di nome Minmetals Land ha creato una replica in scala reale di Hallstatt nella provincia di Guangdong.

View this post on Instagram

Well, folks, it's time. We've got a set of super dorky matching Christmas PJs, we sang a bunch of carols with our family, and the non-profit Christmas Tree lots are out under the highways here in Oakland, which can only mean one thing: THE HOLIDAYS ARE HERE! 🎄🎀🎁🎉 . We're going to get a tree this week and decorate it, but first, we have to actually buy real decorations. For the past 4 years – since we first started buying Christmas trees together each year – we've just been decorating with like, lights and random bits of stuff? Like random pieces of things that we saved, or found lying around, or picked up for cheap at our favorite used craft supplies store. Most of which definitely aren't ornaments. Or decorations at all. . I'm kind of being generous, actually: for 2 years, our tree topper was an old Maker's Mark wax seal (the logic: it's red. Wtf, us?). For the next 2 years, we just stuck a Santa Hat on top and called it a day. . Why didn't we just suck it up and go to a store and buy real Christmas Decorations? IDK, it seemed frivolous and we wanted to spend that money on travel instead of stuff. So we had a trash tree. For years. This is what happens when you get too addicted to travel, people! Anyway, we've finally straightened out our priorities and realized that seasonal decorations make us really, really happy, which is worth spending our money on – especially since we don't actually get seasons here otherwise. . In addition to our tree, each year we travel to find Christmas for 2 weeks during Jeremy's holiday break. Last year we visited Hallstatt, Austria, pictured here – a Christmas fairytale village! This year, we're heading to one of the coldest, snowiest places we could think of: Canada! 🇨🇦 . We'll also be attempting to make home renditions of some of our favorite Christmas foods and drinks from around the world which remind us of Christmas travels from previous years, like Eierpunsch and Feuerzangenbowle and Gløgg. OK, I guess we're mostly attempting to make drinks from abroad… 🍵 . Do you have a Christmas tradition that marks the coming of the holidays every year? Drop us a comment below!

A post shared by Lia & Jeremy 🌎 Travel Couple (@practicalwanderlust) on

2. Lione, Francia

La Festa delle luci di Lione è famosa in tutto il mondo. Ogni anno a dicembre la città si illumina per quattro giorni durante i quali più di otto milioni di candele vengono accese sui davanzali delle case di Lione. Ma che origini ha questa tradizione? Nel 1643 la Francia meridionale fu devastata dalla peste e la città di Lione fu affidata alla protezione della Vergine Maria. In quello stesso anno diverse migliaia di lionesi morirono a causa della peste che uccise metà della popolazione. A causa della disperazione, i consiglieri della città pregarono la Vergine Maria, promettendo di renderle omaggio ogni anno se la peste fosse finita. L’epidemia si fermò durante quell’anno e i lionesi mantennero la loro promessa. A partire dal 1999 la Festa delle Luci si svolge per quattro giorni, illuminando più di 300 luoghi e monumenti della città. I quartieri più belli di Lione diventano ancora più incantevoli in questo periodo.

3. St. Moritz, Svizzera

Situata nel Cantone dei Grigioni in Svizzera, St. Moritz è una delle più antiche località sciistiche del mondo. Questo affascinante borgo è noto per il clima e per i paesaggi meravigliosi del territorio circostante, l’Alta Engadina. La regione dei Grigioni attraversa la Svizzera per circa 50 km formando una specie di valle chiusa dove la luce del sole fa capolino fra i monti e laghi che circondano St. Moritz brillano come diamanti e rendono sublime questo paesaggio, in particolar modo in inverno, quando tutto è innevato.

View this post on Instagram

White Christmas ❄ #tb #christmas

A post shared by Katerina Konstantinou | KK (@capturedbykk_) on

4. Colmar, Francia, Alsazia

La meravigliosa Colmar è una città con un fascino incredibile: vanta un incredibile patrimonio culturale che comprende meravigliosi esempi di architettura gotica, case tradizionali in legno e muratura, e importanti monumenti.  Nel centro storico si trova la “Piccola Venezia”, una zona romantica ricoperta di fiori profumati che potrai scoprire in barca. Non perderti il museo di Unterlinden e la sua stupenda collezione che spazia dall’archeologia antica agli oggetti dei tempi moderni. In inverno, la città ospita uno dei più bei mercatini di Natale della Francia.

5. Amsterdam, Olanda

Canali ghiacciati (o quasi), vie tortuose e possibilmente innevate, casette con tetti rossi e spioventi: Amsterdam ha tutte le carte in regola per essere considerata una meraviglia invernale. Se a tutto questo si aggiungono 40 installazioni luminose realizzate da artisti di fama internazionale che con i loro colori decorano la città tutti i giorni dalle 17 alle 23, Amsterdam (a partire dal 29 novembre) si tinge di vera magia e diventa un vero e proprio villaggio da favola.

6. Londra, Inghilterra

Ok, Londra non è esattamente un villaggio disperso tra i monti, è piuttosto una trafficata metropoli. Ma per noi di Musement, di inverno quando tutto è addobbato per le festività natalizie, la capitale britannica acquisisce un fascino tutto speciale: Oxford Street e Regent Street adornate con angeli e tappeti di luci intermittenti, Carnaby Street tutta colorata e vivace, Covent Garden pieno di fiori, palline di natale, alberi e luci, lo skyline della City che si riflette nel Tamigi. Lasciate che anche i topi di città trovino il loro paesaggio (urbano) invernale perfetto!

View this post on Instagram

London's christmas lights 💫❣️

A post shared by ─ JANJAN TANUJAYA 🥀 (@janicetanujaya) on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close