Close
5 cose da fare a Parigi

5 cose da fare a Parigi

Parigi, la Città delle Luci, la Città degli Innamorati, la città dell’arte e della cultura. Non mancano luoghi e opportunità per rendere magico ogni momento trascorso nella capitale.
Ecco cinque cose da fare a Parigi che renderanno il vostro viaggio indimenticabile.

Parigi attira ogni anno milioni di visitatori ed è la principale destinazione turistica del mondo. Sono molti i cliché romantici radicati nell’immaginario collettivo che riguardano la capitale francese, ma nessuno è interessato a smentirli: la sua offerta culturale e artistica è in perenne fermento e si rinnova costantemente. È impossibile annoiarsi nella Ville Lumière. Ecco quindi qualche consiglio su cosa fare a Parigi in questo periodo, tra una passeggiata lungo la Senna e l’altra.

 

1. Visita Montmartre e il suo museo

Il villaggio di Montmartre è senza dubbio uno dei luoghi più romantici della capitale: ci vivevano pittori, poeti e scrittori e oggi rappresenta il cuore artistico della vecchia Parigi dove tutto, dall’aria che si respira alle strette strade acciottolate, rimanda alla Parigi bohémien. Visita la Basilica del Sacro Cuore dopo essere arrivato a Place Saint Pierre e ammira la spettacolare vista su tutta la città, magari dopo esserti fatto fare un ritratto da un artista di strada. Cogli l’occasione per visitare il Musée de Montmartre, senza dubbio uno dei musei più affascinanti di Parigi. Un tempo era un luogo di incontro per artisti e molti di essi vi si stabilirono con il loro atelier; tra questi, il pittore Emile Bernard (che nel tempo libero si dedicava anche alla poesia), e i fauvisti Émile-Othon Friesz e Léon Bloy. Ai piedi del Musée de Montmartre si trovano i giardini dedicati a Renoir, dove potrai rilassarti dopo l’intensa arrampicata e respirare aria fresca nel cuore della città. Dopo tanta arte e cultura, è il momento di divertirsi e il luogo migliore per farlo è il Moulin Rouge dove alla fine dell’ottocento Toulouse Lautrec e gli artisti che gravitavano intorno a lui passavano le serate tra musica e assenzio per trovare ispirazione e per dimenticare le tristezze della vita per qualche ora, giusto il tempo di uno spettacolo.


Atelier Musée Montmartre. Photo credit: Pierre Andre Leclercq via Visual Hunt / CC BY-SA

2. Visita la Philharmonie de Paris e l’Opéra Garnier

L’Opéra Garnier è un luogo magico e incantevole che, come la Torre Eiffel e il Louvre, merita di essere inserito nella lista dei monumenti da vedere nella capitale. Troppo spesso però l’Opéra non riceve l’attenzione che merita da parte di chi visita Parigi. Un vero e proprio capolavoro di architettura teatrale, venne eretta durante il regno di Napoleone III sotto il patrocinio del barone Haussmann. Il nostro consiglio è quello di evitare la folla e di visitare il Teatro dell’Opéra dopo la sua chiusura, in modo da poter godere appieno di tutti i suoi tesori. Ammira la biblioteca del teatro e lo splendido soffitto dipinto da Chagall: l’opulenza della decorazione dell’Opéra realizzata con una sbalorditiva varietà di materiali ti lascerà a bocca aperta. Merita una visita anche la Philharmonie de Paris, interamente dedicata alla musica sinfonica: è stata progettata dall’archistar Jean Nouvel e costruita nel 2015, ospita più di 1000 strumenti e opere d’arte, e la sua sala dall’acustica perfetta può ospitare fino a 2.400 persone.


Il Grand Foyer dell’Opéra Garnier

3. Scegli di visitare uno dei numerosi musei della capitale

Parigi offre così tanto da vedere e visitare che a volte è difficile fare una scelta e riuscire a vedere tutto quello che si ha in mente. Il Paris PassLib’ può essere d’aiuto: consente l’accesso a più di 60 musei, mostre temporanee, ai mezzi pubblici, e offre alcuni extra come una crociera sulla Senna, un viaggio in autobus per L’Open Tour e una guida gratuita della città; puoi scegliere tra diverse opzioni da due giorni, tre giorni, o cinque giorni. Tra i numerosi musei della capitale consigliamo una visita guidata delle opere più importanti del Musée d’Orsay, da Van Gogh a Degas, passando per Cézanne e Manet per fare una full immersion nella pittura impressionista. Il Louvre ospita così tante opere d’arte che ogni volta che lo si visita è come se fosse la prima volta: è impossibile non farci un salto durante un soggiorno nella capitale, soprattutto quando c’è la possibilità di fare un tête à tête con la Gioconda. Se vuoi visitare un museo meno noto, allora il Museo Jacquemart-André è ciò che fa per te. Ospita una fantastica collezione privata di arte italiana ed è situato in una magnifica casa padronale in Boulevard Haussman: saloni, giardini d’inverno, appartamenti e camere da sogno! Il museo ospita la collezione privata di Nélie ed Edouard André, ed è suddiviso in tre sale: la sala delle sculture, la sala fiorentina dove si può ammirare il famoso dipinto San Giorgio e il Drago di Paolo Uccello, e la sala veneziana dove ci sono le opere di Bellini, Schiavone, Carpaccio e molti altri. Un altro museo imperdibile è il Museo Yves Saint Laurent, inaugurato il mese scorso (al quale abbiamo già dedicato un articolo). Il museo sorge nell’antica sede della casa di moda e visitarlo significherà fare un viaggio nell’universo creativo e artistico di uno dei più famosi couturier parigini del XX secolo.


Il giardino d’inverno del Musée Jacquemart-André

4. Fai un safari parigino

A Parigi non ci sono soltanto grandi magazzini, bateaux-mouches e macaron: ci sono anche molti parchi e spazi verdi dove rilassarsi e respirare aria pulita. Se vuoi fare una pausa (soprattutto se viaggi con la famiglia) visita lo Zoo de Vincennes: ristrutturato nel 2014, lo zoo si si articola in un percorso di 4 km con cinque biozone e 180 habitat selvatici. Attraverserai la Patagonia, il Sahel-Sudan, l’Europa, la Guyana francese e il Madagascar, potrai esplorare a piedi nudi con percorsi sensoriali interattivi i diversi territori e potrai dare da mangiare agli animali. La Ménagerie du Jardin des Plantes, il polmone verde di Parigi, è invece un luogo di relax dove fare un picnic o una passeggiata in famiglia. Fondato nel 1794, il serraglio è un’istituzione parigina oltre che un patrimonio architettonico unico nel suo genere (secondo la lista degli edifici classificati dal 1993). Nella capitale c’è anche uno degli acquari più importanti della nazione: ospita infatti di 900 esemplari diversi di pesci tra cui ben 37 squali.


La serra del Jardin des Plantes, Parigi. Photo credit: Onasill ~ Bill Badzo via Visualhunt.com / CC BY-NC-SA

5. Scopri Parigi attraverso la sua gastronomia

Quest’anno la Guida Michelin ha dato l’ambita stella a 97 ristoranti parigini. Se pensiamo che ne sono state assegnate 616 in totale, possiamo affermare che a Parigi i palati raffinati non hanno nulla di cui lamentarsi! Il panorama gastronomico parigino è sempre in fermento e c’è sempre molto da scoprire in città sul versante della cucina e del vino. Esplora il Marché de Rungis, il mercato agricolo più grande del mondo (misura ben 234 ettari!) e immergiti in un mondo pieno di colori, sapori e profumi. I prodotti sono destinati ai professionisti del settore nella regione di Parigi, e promuovono la ricchezza del territorio e del patrimonio gastronomico francese. Questa visita risveglierà il tuo appetito, quindi parti per un pranzo-degustazione a base di vini e formaggi francesi, da Ô Château, una cantina del XVII secolo vicino al Louvre. Una volta ricaricate le batterie, perché non passare il pomeriggio al Louvre e terminare la giornata con una visita nel Bercy Village, il quartiere del più grande mercato del vino del XIX secolo? Scopri la storia di questo luogo dall’atmosfera conviviale che nel XIX secolo è stato il primo mercato di vino del mondo e che ha mantenuto un posto d’onore nel cuore dei parigini amanti del vino. Regalati una degustazione nelle antiche cantine di Bercy! Puoi anche unire piacere e cultura visitando Versailles e facendo una colazione o un pranzo da Alain Ducasse, il ristorante che si trova dentro la Reggia. Sentiti re per un giorno!


La sala del ristorante Ore-Alain Ducasse nella sontuosa cornice del Pavillon Dufour alla Reggia di Versailles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close