Close
11 luoghi straordinari da vedere prima che spariscano

11 luoghi straordinari da vedere prima che spariscano

Ciò che è bello spesso è fragile. Diamo un’occhiata a 11 luoghi nel mondo da visitare prima che scompaiano.

Purtroppo Venezia non è l’unico posto meraviglioso che rischia di diventare un ricordo del passato. L’inquinamento, l’innalzamento del livello del mare e il turismo selvaggio incidono negativamente sul nostro pianeta, e a pagarne il prezzo sono anche molti luoghi straordinari che rischiano di scomparire, soprattutto a causa dei gravi cambiamenti climatici. Ecco undici luoghi da scoprire nel mondo prima che sia troppo tardi.

1. Maldive, Asia meridionale

Le isole Maldive sono minacciate dal riscaldamento globale. Se il livello del mare continuerà a salire, le Maldive saranno sommerse dalle acque nel giro di 100 anni. Ricordiamo che 20 isole scomparvero durante lo tsunami del 2004.

2. Pavlopetri, Grecia

Pavlopetri è la città sommersa più antica del mondo, situata sulla costa ionica della Grecia a una profondità di circa 4 metri. Questo tesoro sommerso è purtroppo minacciato dall’inquinamento e dalla navigazione.

3. Grande barriera corallina, Australia

Il più grande e splendido ecosistema corallino del mondo è minacciato ogni giorno dal riscaldamento globale, dall’inquinamento e dall’attività umana. Il corallo sta morendo e lentamente scomparendo, e la situazione è allarmante. Se hai la fortuna di tuffarti in queste meravigliose acque, evita di toccare il delicato corallo.

La Grande Barriera Corallina vista dall’alto

4. Fermate dell’autobus dell’ex Unione Sovietica

Nei paesaggi spesso abbandonati e desolati dei paesi dell’ex Unione Sovietica si possono ammirare le tipiche fermate d’autobus di epoca sovietica, uniche nel loro genere. Queste originali opere d’arte hanno forme particolarmente fantasiose e sembrano delle cattedrali nel deserto. Una di queste si ispira a Gaudí e si trova in Abcasia, mentre altre che somigliano a ragni e onde si trovano rispettivamente in Estonia e Armenia. Alcune sono già state demolite e rimpiazzate, ma fortunatamente il loro ricordo resterà vivo grazie al fotografo canadese Christopher Herwig che ne ha fotografate un migliaio per il suo libro “Soviet Bus Stops”.

5. Foresta pluviale amazzonica, Brasile

Tutti sanno che la foresta pluviale amazzonica sta scomparendo. La deforestazione, l’agricoltura intensiva e i cambiamenti climatici che hanno causato numerosi periodi di siccità stanno lentamente portando all’estinzione della flora e della fauna.

Il tramonto sulla Foresta Amazzonica

6. Glacier National Park, Stati Uniti

Cento anni fa, nel Glacier National Park del Montana c’erano 150 ghiacciai, oggi ne restano solo 30, e il numero continua a diminuire. Si ritiene che tutti i ghiacciai potrebbero scomparire entro il 2030 a causa del riscaldamento globale.

7. Il Mar Morto, Medio Oriente

Sapevi che il Mar Morto ha già iniziato a evaporare? La superficie si riduce sempre di più con il passare degli anni e continuerà a ridursi finché non diventerà un deserto di sale. Se vuoi provare l’incredibile esperienza di galleggiare in acqua e uscire con la pelle morbida come quella di un bambino, non aspettare oltre.

Il Mar Morto “morirà” per davvero?

8. La porta dell’inferno, Derweze, Turkmenistan

Immagina un cratere profondo circa 10 metri e dal diametro di 70 metri che brucia da 45 anni. Si tratta dell’imponente porta dell’inferno. A causa del terreno instabile attorno al cratere, il governo sta valutando la possibilità di chiuderlo per motivi di sicurezza. Se ti piace l’avventura, parti alla scoperta di questa fantastica attrazione prima che sia troppo tardi.

9. Il Kilimangiaro, Tanzania

Le calotte di ghiaccio del monte più alto dell’Africa hanno iniziato a sciogliersi. Infatti l’85% della neve sulla cima è già scomparsa e continuerà a sciogliersi fino a scomparire completamente nel giro di pochi decenni. Affrettati se vuoi provare a scalarlo!

Le cime innevate del Kilimangiaro

10. Il Buddha gigante di Leshan, Cina

La straordinaria statua del Buddha gigante di Leshan, scolpita in un unico pezzo di roccia, è una delle opere più imponenti del mondo. Tuttavia l’inquinamento ha causato un lento deterioramento della statua, annerendola e formando sedimenti dalla consistenza schiumosa.

11. Basilica di San Francesco, Ravenna

La cripta della basilica di San Francesco a Ravenna è un luogo davvero incredibile. Il terreno è inondato di acqua abitata da pesci rossi attraverso cui è possibile vedere frammenti del mosaico originale sul pavimento. A prima vista sembra che il terreno abbia ceduto e che ora la cripta si trovi sotto il livello del mare, ragion per cui è sempre allagata. In realtà è l’intera città di Ravenna che rischia di essere inghiottita dall’acqua. Venezia non è l’unica città che rischia di affondare, e oltre a Ravenna, anche Trieste è a rischio!

La cripta della Basilica di San Francesco a Ravenna. Photo credit: byb64 on Visualhunt / CC BY-NC-SA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close