Close
5 dei castelli più belli d’Inghilterra

5 dei castelli più belli d’Inghilterra

Re e regine, dame e cavalieri, intrighi e stravaganze. Scopriamo insieme la storia e alcune curiosità che riguardano 5 dei castelli più belli d’Inghilterra.

I castelli sono senza dubbio affascinanti. Le loro torri e i loro merli parlano di re e regine, di dame e cavalieri, di intrighi, talvolta di fantasmi. Nel nostro immaginario, i castelli sono anche quelli dei principi e delle principesse delle favole (forse è per questo che le vicende della Famiglia Reale britannica ci interessano così tanto) e non possiamo fare a meno di essere attratti da queste imponenti dimore reali e volerne sapere di più quando le incontriamo nei nostri viaggi.

Ecco quindi cinque dei castelli più belli d’Inghilterra, la loro storia e le curiosità che li riguardano.

1. Castello di Lancaster

Cominciamo con un castello molto, ma molto lontano dall’immaginario che riguarda principi e principesse delle favole. Questo castello infatti è la roccaforte di una città soprannominata “città degli impiccati”. Il castello di Lancaster ospitava infatti il tribunale penale e la prigione più grande del territorio. La storia delle sue prigioni (che più che penitenziari erano delle segrete in cui i detenuti venivano torturati e vivevano in condizioni terribili) ha inizio con re Giovanni d’Inghilterra, il “re pazzo”. Sanguinario quanto paranoico, re Giovanni apporta migliorie al castello in modo che sia inattaccabile sia per i nemici che per i sudditi (dai quali si aspettava di essere tradito in ogni momento) e fa costruire le segrete dove torturare tutti gli oppositori, reali o presunti. Il castello di Lancaster fu teatro anche dei più famosi processi per stregoneria della storia britannica (su tutti, quello di Alizon Device e di tutta la sua famiglia), nonché del famosissimo errore giudiziario per il quale vennero condannati all’ergastolo sei innocenti per l’attentato dell’IRA nel giugno 1975 in un pub di Birmingham. Oggi il castello di Lancaster è uno dei pochi castelli inglesi a essere usato con uno degli scopi che aveva in origine, ossia quello di tribunale.

2. Castello di York

Il castello di York sorge nel mezzo della città, in cima a una collina, e tra i castelli d’Inghilterra, è quello dalla forma più particolare. La pianta della parte di castello giunta fino a noi ha la forma di un bellissimo quadrifoglio. Questo castello fu il fulcro del potere reale in Inghilterra per quasi mille anni, e si trova nelle vicinanze della splendida cattedrale di York che fu costruita con gli stessi materiali di realizzazione del castello per simboleggiare, come era frequente nel Medioevo, che il potere della Corona andava di pari passo con quello di Dio. Il castello di York è tristemente noto per il massacro degli ebrei del 1190, ma è noto anche per essere stato la prigione del bandito più famoso della storia inglese (spesso erroneamente considerato come il personaggio storico da cui è nato Robin Hood), Richard Turpin.

https://www.instagram.com/p/B-M5Z4Cgsoq/

3. Castello di Leeds (Kent)

Un vero castello da favola circondato dall’acqua, uno dei più belli ed eleganti d’Inghilterra, e caratterizzato da una storia scritta da donne. Dopo essere stato costruito nel Medioevo dal nobile normanno Robert de Crèvecœur, venne acquistato nel 1278 da Eleonora di Castiglia, moglie di Edoardo I. La regina fece apportare importanti modifiche tra cui la gloriette che si erge sull’acqua completa di cortile, salone e appartamenti. Successivamente altre sei sovrane d’Inghilterra possiederanno o abiteranno il castello; la più sfortunata fu Giovanna di Navarra che vi venne imprigionata in seguito alle accuse di stregoneria mossegli dal figliastro. Fu però l’americana Lady Olive Baillie a riportarlo all’antico splendore dopo anni di dismissione, acquistandolo nel 1926: il castello di Leeds diventa the place to be, il salone delle feste più esclusivo d’Inghilterra frequentato da personalità del calibro di Wiston Churchill, Ian Fleming e Charlie Chaplin. Con l’avvento della guerra, Lady Baillie fece la sua parte e offrì il castello come ospedale per tutti i feriti e come luogo di ricerca per gli armamenti.

Fun fact: si dice che proprio in questo castello venne letteralmente concepita la dinastia Tudor.

4. Castello di Arundel

Il castello di Arundel era uno dei castelli preferiti della regina Vittoria, che vi abitò per un paio d’anni nel 1846. Questo castello è certamente uno dei castelli più belli d’Inghilterra, è per metà una fortezza e per metà una dimora signorile – con tanto di campo da cricket! – ed è tuttora la dimora del Duca di Norfolk, il primo nella gerarchia dei Pari d’Inghilterra e, per intenderci, quello che doveva camminare all’indietro per guardare in faccia il sovrano durante la cerimonia di apertura del Parlamento. Nonostante le guerre civili, le lotte intestine e gli scontri religiosi, dal 1243 in poi, il castello di Arundel è sempre stato proprietà della casata dei Fitzalan, in seguito Fitzalan-Howard. Tra gli esponenti più importanti (e curiosi) di questa casata ci sono Tommaso Howard e Carlo Howard. Il primo ricostruì la casata dopo che Elisabetta I l’aveva distrutta per motivi religiosi (i Fitzalan erano cattolici e non si convertirono mai al protestantesimo); la sua passione per il collezionismo lo porta a riempire il castello di opere d’arte che oggi sono sparse in tutto il Regno Unito: all’Ashmolean Museum di Oxford, per esempio, sono esposti i “Marmi Arundel”, la sua collezione di sculture greche antiche e di epigrafi. Carlo invece è soprannominato “il duca ubriacone”: è un libertino – due mogli, molte amanti, e una serie di figli illegittimi -, è membro del Beef Steak Club di Londra ed è ossessionato dal passato; spende infatti l’equivalente di 40 milioni di sterline per ristrutturare il castello e dargli la foggia in stile revival gotico che vediamo oggi. Fu proprio lui a cominciare a far pagare il biglietto per visitare il castello.

5. Castello di Bamburgh

Non è solo uno dei castelli più belli dell’Inghilterra secondo noi, ma è anche un “listed building” , ovvero un edificio riconosciuto e protetto dal Regno Unito per il suo aspetto storico, architetturale o culturale eccezionale. Il castello di Bamburgh fu costruito su un affioramento di basalto che lo collocava in una posizione strategica per l’epoca e di grande impatto per i visitatori di oggi. I Normanni costruirono il nucleo del castello attuale mentre i diversi proprietari nel corso dei secoli fecero il resto, in particolare il suo ultimo proprietario William Armstrong che lo acquistò in epoca vittoriana. La sua posizione è privilegiata che la qualità dell’aria è eccellente e nelle sue vicinanze vivono sterne artiche e comuni, pulcinelle di mare e marangone. Il castello di Bamburgh è talmente di impatto che è stato usato come location in diversi film, da Maria Stuarda, regina di Scozia del 1972, Elizabeth del 1998 al più recente Macbeth del 2015 con Micheal Fassbender.

View this post on Instagram

Bamburgh Castle #bamburghcastle

A post shared by Coastal Custodian (@coastal_custodian) on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close