Close
6 delle migliori cose da fare ad Abu Dhabi

6 delle migliori cose da fare ad Abu Dhabi

Luoghi di cultura rinomati in tutto il mondo, magnifica architettura islamica, intrattenimento adrenalinico e sole tutto l’anno? Con mille cose da fare, Abu Dhabi sta rubando la scena

La capitale degli Emirati Arabi Uniti si è fatta la reputazione di essere una città calma e tradizionale, soprattutto se comparata alla frenetica Dubai. Nonostante Abu Dhabi rimanga il posto perfetto dove conoscere la tradizione e la cultura araba, oggi è anche una città incredibilmente all’avanguardia! D’altronde, in quale altro posto potresti perderti nell’ultimo mercato di cammelli del paese per poi sfrecciare su un simulatore di F1 il minuto dopo?

Continua a leggere per scoprire le 6 migliori cose da fare ad Abu Dhabi:

1. Fai il pieno di adrenalina a Yas Island

Visitare Yas Island, l’isola dedicata all’intrattenimento, è una delle migliori cose da fare ad Abu Dhabi. Qui si trovano numerosi parchi tematici, attrazioni e, ogni anno, è sede del Gran Premio di Formula 1. Sia che tu sia in cerca di adrenalina oppure stai viaggiando in famiglia, assicurati di fare un salto al Ferrari World, il primo parco tematico dedicato alla Ferrari, dove si trovano le montagne russe più veloci del mondo.

E se ami la velocità, visita anche il vicino circuito di Yas Marina! Ti sentirai come unə pilota di Formula 1 e potrai fare un giro in una vera macchina da corsa.

E se tutta questa adrenalina ti ha fatto venire caldo, non c’è niente di meglio che fare un tuffo a Yas Waterworld. Con oltre 40 attrazioni, una piscina con le onde, scivoli acquatici e tanto altro, questo parco acquatico assicura il divertimento a tutta la famiglia. Ah, sulla stessa isola c’è anche Warner Bros World Abu Dhabi! Questo parco divertimenti è diviso in sei diverse aree tematiche dove incontrare i tuoi personaggi dei cartoni preferiti, fare tantissime attrazioni e persino visitare qualche set cinematografico.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Yas Waterworld Abu Dhabi (@yaswaterworld)

2. Ammira una moschea fuori dal comune

La Gran Moschea dello sceicco Zayed è una delle attrazioni di Abu Dhabi assolutamente da non perdere. Le sue pareti di marmo bianchissimo e le sue bellissime cupole accolgono chi è in visita già da lontano. Questo edificio sacro è aperto a credenti e non ed è l’ottava moschea più grande del mondo con lampadari laccati in oro 24 carati, il tappeto fatto a mano più grande del mondo e 82 cupole sostenute da oltre 1000 colonne. Alle persone in visita viene richiesto di coprire spalle e ginocchia. Concediti almeno due ore per esplorare questo maestoso edificio come si deve.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Abu Dhabi (@visitabudhabi)

3. Immergiti nel mondo dell’arte

L’isola Sa’diyyat è un’altra isola artificiale a circa 500 metri dalla costa di Abu Dhabi. Nonostante sia ancora in fase di costruzione, questa terra galleggiante è stata concepita per diventare il cuore pulsante di arte e cultura di tutti gli Emirati. Proprio qui si trova il Louvre di Abu Dhabi che ha aperto nel 2017 ed è già diventato un’istituzione. Progettato dall’architetto francese Jean Nouvel, questo museo molto amato racconta la storia dell’umanità, esponendo 600 opere d’arte provenienti da tutto il mondo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Louvre Abu Dhabi (@louvreabudhabi)

Sulla stessa isola verranno ospitati quartieri residenziali, centri commerciali e ricreativi. Oltre al Louvre, altri sette musei progettati da famosi architetti sono in via di costruzione: tra questi il museo Guggenheim di Abu Dhabi, progettato da Frank Gehry, e il Museo Nazionale Zayed, firmato Foster + Partners.

4. Fai un tuffo nel passato

A est di Abu Dhabi si trova Al Ain, storica sede del potere degli sceicchi e dove è nato lo sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan. Conosciuta anche come la Città Giardino per il verde dei suoi parchi, Al Ain è la più tradizionale tra le città degli Emirati ed è una meta molto popolare in estate, grazie al suo basso livello di umidità. L’Oasi di Al Ain, che si estende per oltre 1200 ettari e ospita più di 147.000 palme da dattero, è anche patrimonio dell’Unesco.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Abu Dhabi (@visitabudhabi)

Visitare il Museo Nazionale Al Ain e il Palazzo Museo dello Sceicco Zayed sono due cose da fare ad Abu Dhabi davvero imperdibili, così come il Mercato dei Cammelli. Questo è l’ultimo souk di questo tipo del paese ed è un’esperienza affascinante. L’attenzione che viene messa nella cura dei cammelli, l’amore per questi animali, si tramandano di generazione in generazione. E, infatti, questa cultura viene ripresa dai Beduini che non soltanto li usavano come mezzi di trasporto, ma anche per il loro latte e la loro carne, sostentamento fondamentale nel deserto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Abu Dhabi (@visitabudhabi)


Con oltre 1.200 metri d’altezza, il monte Jebel Hafeet vicino ad Al Ain è la seconda montagna più alta degli Emirati. La strada per arrivare in cima offre dei panorami mozzafiato. Alla base della montagna ci sono delle sorgenti termali dove potersi rilassare, ammirando i laghi artificiali e gli chalet.

5. Sorseggia un tè all’Emirates Palace Hotel e goditi una vista spettacolare

L’Emirates Palace Hotel è un’attrazione di per sé: questo hotel da miliardi di dollari non è solo un albergo, ma una tappa imperdibile. Situato lunga la costa di Abu Dhabi, il palazzo offre una splendida vista panoramica sulla città da 300 metri d’altezza. Il vasto parco, le spiagge private e gli interni decorati lasciano senza fiato! Concediti una pausa con vista all’Emirates Palace Hotel: sorseggia un tè caldo insieme a scones, panini e crostate nella meravigliosa sala da tè dell’hotel.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Emirates Palace, Abu Dhabi (@emiratespalace)

6. Fai un incontro ravvicinato con un falco

Al Falcon Hospital di Abu Dhabi chi ama gli animali avrà la possibilità di fare un incontro molto ravvicinato con i falchi. Questo ospedale veterinario cura falchi malati e feriti, e permette di fare un giro nei reparti per ammirare e fare amicizia con queste bellissime creature. Il museo, invece, racconta la storia della falconeria, una delle tradizioni più antiche e importanti del Golfo Persico.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Annika Falkengren (@annikafalkengren)

Scopri le nostre esperienze ad Abu Dhabi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close