Close
8 isole remote e poco conosciute da scoprire

8 isole remote e poco conosciute da scoprire

Musement ti segnala 8 isole poco conosciute dai viaggiatori, ognuna unica a suo modo e veri e propri paradisi dalla natura incontaminata.

Non ti diremo mai che Bora Bora, Bali, Tahiti, le isole greche o le Seychelles sono mete da evitare per le vostre prossime vacanze, al contrario! Se però vuoi approfittare della prossima vacanza per riposarti e ricaricare le batterie in un ambiente tranquillo, selvaggio e diverso, abbiamo selezionato per te 8 isole fuori poco turistiche che meritano una visita.

1. Mou Waho, Nuova Zelanda

Nel sud della Nuova Zelanda, c’è l’isola di Mou Waho, una riserva naturale e un’isola santuario situata sul lago Wanaka. I viaggiatori che decidono di avventurarsi in Nuova Zelanda sono di solito amanti dei grandi spazi aperti e della natura selvaggia. Ebbene, resteranno senza parole di fronte ai panorami mozzafiato, alla flora rigogliosa e alle numerose specie di uccelli che popolano la natura incontaminata dell’isola di Mou Waho. Nessuna escursione a Mou Waho è completa senza raggiungere la cima dell’isola dove si trova “Arethusa Pool”, il lago sull’isola nel lago.

2. Primavera del sale, Canada

Salt Spring Island si trova tra la Columbia Britannica e Vancouver ed è, letteralmente, una “sorgente di sale”. Quest’isola, dove vive una grande comunità hippy quasi autosufficiente, è un vero paradiso per gli artisti e gli amanti della natura. Se hai la possibilità di visitare Salt Spring, tra un’escursione a piedi e un giro in kayak, non perderti il mercato del sabato mattina!

3. Saba, Caraibi

Un’isola vulcanica, tranquilla, lontana dal turismo di massa, nel cuore dei Caraibi? Benvenuti a Saba, l’isola più piccola delle Antille Olandesi! E’ possibile raggiungere questo piccolo angolo di paradiso via mare o via aerea, ma solo per i più coraggiosi. La pista d’atterraggio sull’isola di Sheba è la più corta del mondo! L’atmosfera di questa piccola isola segreta dei Caraibi è particolarmente tranquilla e rilassata per tutti i viaggiatori che decidono di andarci.

4. Quilalea, Mozambico

“Lusso, calma e piacere”. L’isola di Quilalea è un’isola privata nell’arcipelago di Quirimbas del Mozambico. E’ una vera isola deserta, circondata dall’Oceano Indiano e completamente disabitata, se non dai pochi viaggiatori che possono permettersi di soggiornare in una delle 9 ville private dell’Isola Privata Azura Quilalea. Le ville sono disposte in modo da offrire la massima privacy ai visitatori e una vista mozzafiato sull’Oceano Indiano. La riserva marina protetta la rende l luogo ideale per gli amanti delle immersioni e della natura selvaggia.

5. Tashirojima, Giappone

Meglio conosciuta come “Isola dei Gatti”. Sì, sì, sì, hai capito bene: quest’isola è abitata soltanto da un centinaio di persone e da diverse centinaia di gatti! Quella tra i residenti di Tashirojima e i suoi gatti è una vera storia d’amore. Infatti, per gli abitanti dell’isola e soprattutto per i pescatori, i gatti sono sinonimo di fortuna e prosperità.

6. SuperShe, Finlandia

“Who run the world” come canta Beyoncé? Girls! In Finlandia c’è un’isola esclusivamente per le donne! Acquistata da un imprenditore tedesco-americano, quest’isola al largo della costa di Helsinki accoglie solo un centinaio di donne elette dopo un rigoroso processo di selezione. Le giornate vengono trascorse a ritmo di yoga, mediazione, fitness, corsi di cucina sana e sono intervallate da tour in kayak, massaggi e pasti biologici. Tutto questo relax senza uomini può essere tuo al modico prezzo di 4000€.

7.Oak Island, Canada

Più che un’isola popolata da gatti o riservata solo alle donne, nell’immaginario collettivo l’isola è soprattutto quella del tesoro, vero? Era inconcepibile per noi pubblicare questo post senza parlarvi di Oak Island, una piccola isola in Nuova Scozia dove da oltre 200 anni si svolge una caccia al tesoro! Si dice che anche Franklin Roosevelt vi abbia preso parte, senza successo, prima di candidarsi alla presidenza.

8. Isola di Viðey, Islanda

Un’escursione a Viðey Island è indimenticabile. Quest’isola al largo della costa di Reykjavik è disabitata, e caratterizzata da grandi distese di infinita natura selvaggia con solo qualche piccolo sentiero qua e là. Chi si reca sull’isola si ritroverà da solo, circondato dall’immensità dei paesaggi che si dispiegano ai suoi piedi, dal mare, dalle montagne, dalle scogliere: niente di meglio per abbandonarsi alla contemplazione e ricaricarsi in una natura incontaminata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close