Close
Come programmare un viaggio di due giorni lungo la Great Ocean Road

Come programmare un viaggio di due giorni lungo la Great Ocean Road

Da questa famosa strada nello stato di Victoria nell’Australia del sud si possono ammirare alcune delle viste più spettacolari che il Paese ha da offrire. Oltre alle viste mozzafiato sull’oceano, potrai spuntare dalla tua lista la voce “vedere i koala e i canguri”, gli animali più iconici e adorabili del Paese.

Nonostante io abbia vissuto in Australia per la maggior parte della mia vita, mi ci sono voluti 34 anni per fare un viaggio lungo la magnifica costa australiana, conosciuta anche come la Great Ocean Road. E quando ho visto per la prima volta lo spettacolo della potenza delle onde dell’oceano che si infrangevano sulla scogliere rocciose, mi sono chiesta: “Perché mai non ci sono venuta prima?”
Ho finalmente esplorato questa meraviglia australiana (che è anche una delle attrazioni elencate nella National Heritage List) soltanto in un weekend, partendo da Melbourne. Anche se questa zona può essere una meta per soggiorni più lunghi, l’itinerario da “due giorni-una notte” che trovi di seguito, è ideale per chi ha previsto molte tappe per il suo viaggio in Australia e vuole godersi i panorami più spettacolari.

Giorno 1

Iniziamo dalle basi: noleggiare una macchina è il modo migliore per fare questo viaggio per non avere vincoli sull’itinerario. Le compagnie di autonoleggio più rinomate hanno diverse succursali in Franklin Street a Melbourne.

Una volta a bordo, imposta il navigatore verso Bells Beach. Il viaggio è approssimativamente di 100 km dal centro della città e ti porterà nel paradiso dei surfisti. I surfisti australiani abbronzatissimi che cavalcano le onde appariranno in carne e ossa davanti ai tuoi occhi –  se è un buon giorno per surfare, ovviamente. Ma se i surfisti non dovessero esserci, ci saranno di certo spiagge bianche e onde maestose.


Bell’s Beach, photo: Madeleine_H via VisualHunt / CC BY

La tappa successiva è l’Anglesea Golf Club, ma non devi infilarti il completo a scacchi e metterti la borsa di mazze a tracolla. È – sorpresa! – il momento di prepararsi ad avvistare i canguri. Lascia l’auto nel parcheggio pubblico e dirigiti verso la prima buca, dove troverai un gruppo di roos (che è il termine colloquiale australiano per kangaroos, canguri)  che mangiano l’erba e saltellano qua e là.

La prossima fermata è l’ideale per una merenda dolce a base di tè. Dal golf club torna indietro lungo la costa per circa 20 km fino ad arrivare a un puntino sulla mappa che si chiama Aireys Inlet. Il punto di interesse non è la cittadina di per sé, ma lo Split Point Lighthouse e la meravigliosa e caratteristica caffetteria accanto; qui potrai rilassarti bevendo un buon caffè accompagnato da scones fatti in casa. Si tratta di una meta piuttosto turistica, ma decisamente vale la pena fermarcisi, non soltanto per i deliziosi scones, ma anche per il panorama spettacolare che si può ammirare dal faro.


Split Point Lighthouse Cafe, photo: jtriefen via Visualhunt / CC BY-SA

È giunta l’ora di far riposare i piedi e di rilassarsi. Il mio consiglio è di prenotare una camera prima di partire, specialmente durante l’estate che è alta stagione. Ci sono molti posti fantastici dove fermarsi a dormire a Lorne, una città costiera vivace e popolare e piena di ristoranti carini dove mangiare. In alternativa, ci si può avventurare nell’entroterra in posti più rurale e isolati. Io ho pernottato a Dean’s Marsh, un affascinante villaggio contadino dove la banca, l’ufficio postale e le caffetterie, si trovano in un unico edificio rustico.

 

Giorno 2

È ora di alzarsi, e di alzarsi presto se vuoi fare in tempo a vedere i Dodici Apostoli, una delle attrazioni più iconiche della Great Ocean Road. I Dodici Apostoli sono dei faraglioni calcarei che hanno iniziato a formarsi 10 o 20 milioni di anni fa con l’erosione della scogliere attaccate al continente; oggi emergono con imponenza dal Southern Ocean. Sulla strada (in particolare nell’entroterra) troverai molte vigne locali e lungo la Otway Harvest Trail potrai prendere una bottiglia di vino per brindare alla vista di questo spettacolare panorama.


The Twelve Apostles, photo: Percita via Visualhunt.com / CC BY-SA

Dopo essere rimasto a bocca aperta di fronte ai Dodici Apostoli, dovrai ripartire: ci vorranno circa 4 ore per tornare a Melbourne, ma puoi spezzare il viaggio fermandoti al Kafe Koala Kennett River. Qui vedrai sicuramente i marsupiali più amati d’Australia. Lascia la macchina nel parcheggio della caffetteria, e a soli 100 metri da lì, troverai gli alberi di eucalipto dove molti koala passano il tempo sui rami pieni di foglie. Se è alta stagione, troverai una folla di turisti che desidera guardare con occhi pieni d’amore gli animali più carini e teneri del Paese.
E con i koala si chiude il tuo weekend sulla Great Ocean Road, uno dei percorsi panoramici più spettacolari di tutta l’Australia.


Avvistamento di koala lungo la Great Ocean Road, photo: eliduke via VisualHunt / CC BY-SA

 

Cover credit: <a href=”https://www.flickr.com/photos/fudoc/15306106155/”>Wei, Shi-Hang</a> via <a href=”https://visualhunt.com/photos/sea/”>Visual hunt</a> / <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-nd/2.0/”>CC BY-ND</a>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close