Close
10 posti imperdibili da visitare in Normandia

10 posti imperdibili da visitare in Normandia

In occasione del 75° anniversario del D-Day, Musement dà un’occhiata a 10 luoghi fondamentali da visitare in Normandia.

Il 6 giugno segna il 75° anniversario del D-Day, quindi se avevi intenzione di visitare la Normandia, il 2019 è l’anno giusto in cui farlo.

Grazie alle sue vertiginose scogliere, ai graziosi villaggi fioriti e alle spiagge piene di storia, la Normandia, regione pittoresca e ricca di storia del nord della Francia, ha molto da offrire ai viaggiatori.

Ecco dieci tra i migliori posti da visitare in Normandia.

1. Mont Saint-Michel

Per centinaia di anni, Bretoni e Normanni sono stati in lotta per la proprietà di Mont Saint-Michel. Perché questa antica disputa è durata così a lungo? La risposta è semplice: secondo Il Centro per il Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, Mont Saint-Michel è uno dei siti più visitati in Francia, e per una buona ragione. Quest’isola rocciosa deve la sua fama sia alla sua incantevole architettura che alla sua straordinaria posizione. Le maree intorno a Mont Saint-Michel variano in maniera notevole. A seconda delle maree infatti, l’isolotto può completamente circondato dalla sabbia o completamente circondato dalle acque del canale.

2. Le scogliere di Étretat

Se la sagoma delle scogliere di Étretat ti sembra familiare, probabilmente è perché stai pensando alle opere di Courbet, Delacroix, Matisse, Monet o di molti altri artisti che non hanno resistito al fascino di questa spettacolare meraviglia naturale. I sentieri lungo la costa ti consentono di ammirare queste scogliere da ogni angolazione. Se soffri di vertigini, fai attenzione: la vista è da capogiro!

View this post on Instagram

that perfect sunrise above étretat

A post shared by Lukas (@lukas_pousset) on

3. Côte Fleurie: Honfleur, Deauville, Trouville e Cabourg

Da Cabourg a Honfleur, la Côte Fleurie (Costa fiorita) incanta i viaggiatori sin dal XVIII secolo. Un tempo, i viaggiatori benestanti che passavano qui la villeggiatura ricchi vacanzieri di un tempo passavano il tempo in immense ville fronte mare, una più lussuosa dell’altra. Ognuna delle piccole città turistiche della Côte Fleurie ha il suo marchio: le famiglie vengono a frotte a Trouville, gli snob a Deauville, gli artisti a Honfleur e i romantici a Cabourg.

4. Le spiagge dello sbarco del D-Daym,Utah, Omaha, Gold e Sword

Questi nomi, che sembrano più americani che francesi, sono comunque parte integrante della Normandia. Non è passato nemmeno un secolo da quel giorno fatidico che, partendo proprio da queste spiagge, ha cambiato la storia. Nelle visite guidate sulle spiagge del D-Day vieni invitato a scoprire un aspetto più oscuro, ma decisamente importante, della Normandia.

5. Caen

Oggi Caen è una vibrante città universitaria che sicuramente entusiasmerà gli amanti dello shopping e della birra. Ma la vita non è sempre stata rosea in questa ex roccaforte di Guglielmo il Conquistatore. Sito di battaglie durante la seconda guerra mondiale, Caen è conosciuta per il suo museo commemorativo. Film, cartoni animati e ricostruzioni ripercorrono la storia del XX secolo, partendo dalla Seconda guerra mondiale per arrivare alla guerra fredda. Moderno, divertente ed educativo, il memoriale è organizzato in un percorso cronologico tematico, ideale per grandi e piccini.

6. Rouen

A Rouen, c’è una sola cosa da fare: passeggiare. Viste le antiche case a graticcio e le pittoresche strade di ciottoli, la città sembra essere rimasta bloccata nel Medioevo. La famosa Cattedrale di Notre Dame del XII secolo ispira da sempre gli artisti, sia Turner, che Monet che Pissarro rimasero incantati dalla sua asimmetria. Forse risveglierà anche l’artista che c’è in te.

7. Giverny

Il termine “ninfee” è praticamente sinonimo di Claude Monet e l’artista trovò l’ispirazione per questi dipinti nel giardino della sua casa a Giverny che ora è considerato uno dei punti di riferimento del movimento artistico impressionista. La casa e i giardini di Monet sono stati conservati così come erano durante la vita del pittore. Mentre sei in città, approfittane per visitare il Museo dell’Impressionismo di Giverny.

8. Bayeux

Non c’è bisogno di viaggiare indietro nel tempo per tornare nel Medioevo: basta andare a Bayeux! Situata nel cuore del Calvados, questa antica città medievale è sfuggita miracolosamente al bombardamento che ha distrutto gran parte del patrimonio storico normanno. La città deve la sua fama all’arazzo di Bayeux, un tessuto ricamato lungo sette metri che risale all’XI secolo e che è stato dichiarato patrimonio mondiale dell’UNESCO.

9. Granville e Chausey

Un tempo paradiso per corsari, o bucanieri, pirati fedeli al re francesi, Granville è un pacifico rifugio arroccato su un promontorio roccioso. Passeggia lungo le strade di ciottoli della Città Alta, osserva il piccolo porto e ammira le incantevoli spiagge. Granville ha anche un’altra chicca: l’arcipelago Chausey. Un breve viaggio in traghetto ti porterà in queste isole dove vivono foche, delfini e uccelli.

10. Le Havre

Le Havre non ha la reputazione di essere uno dei siti più attraenti della Normandia, ma non lasciarti ingannare dalle apparenze: i giorni di Le Havre come triste porto industriale sono ormai lontani. La città, devastata durante la seconda guerra mondiale, fu ricostruita da alcuni tra i più audaci architetti del XX secolo. Il sorprendente e innovativo risultato merita di essere visto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close