Close
10 luoghi spettacolari candidati a Patrimonio UNESCO

10 luoghi spettacolari candidati a Patrimonio UNESCO

Dalla Via della Seta in India fino ad arrivare al Centro Storico di Dublino, Musement ha stilato una classifica dei dieci siti candidati a Patrimonio Unesco da visitare almeno una volta nella vita.

Ottenere lo status di sito Patrimonio Unesco rimane fonte di profondo orgoglio nazionale. Infatti, prima che un sito d’interesse acquisisca questo titolo prestigioso, viene nominato come possibile candidato nella Tentative List del Patrimonio Unesco. Il documento è compilato dagli stati membri e segue criteri di interesse come patrimonio dell’umanità a livello culturale, naturale o di paesaggio culturale.

Nel mondo, come anche in Italia, esistono centinaia di siti d’interesse, luoghi spettacolari e che meriterebbero una visita. Qui, abbiamo stilato una classifica di dieci siti candidati a diventare Patrimonio Unesco da non perdere.

1. Parco nazionale delle sabbie bianche, Nuovo Messico

Situato nel deserto di Chihuahua, il Parco nazionale delle sabbie bianche è una delle meraviglie naturali più affascinanti al mondo. Infatti, le dune scintillanti sono fatte di gesso, una rara sabbia bianca. I 14 km di sentiero permettono ai visitatori di esplorare il deserto muovendosi a piedi. Oltre a essere un vasto campo di dune unico nel suo genere, il Parco nazionale delle sabbie bianche è anche il parco nazionale del Nuovo Messico più visitato in assoluto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ming Lo (@mingtelo)

2. Parco nazionale della foresta pietrificata, Arizona

Un paesaggio con una storia di 200 anni alle spalle, costellato da foresta fossile, di certo merita una candidatura come Patrimonio Unesco. Il Parco nazionale della foresta pietrificata nel Deserto Dipinto dell’Arizona è ricco di siti archeologici, fossili e altre tracce della preistoria. Secoli fa, la lava vulcanica ha distrutto la verde foresta di un tempo, coprendo tutto di cenere. Milioni di anni dopo, l’erosione ha rivelato la foresta pietrificata sotto la roccia. Fare una camminata è uno dei modi migliori di rendere questa esperienza di visita indimenticabile.

3. Liberation Heritage Route, Sud Africa

L’itinerario di liberazione del patrimonio culturale del Sud Africa (Liberation Heritage Route) comprende vari siti d’interesse dedicati alla storia di liberazione del paese. Fra gli altri, è inclusa Robben Island, luogo in cui Nelson Mandela fu imprigionato. Troviamo anche il Mandela Family Museum, museo sito nella casa in cui Mandela ha vissuto fra il 1946 e il 1962, e la Liliesleaf Farm, a Johannesburg, punto di ritrovo per gli attivisti del Congresso Nazionale Africano negli anni Sessanta.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Craig McClenaghan (@craig.mcclenaghan)

4. Grotta Sof Omar, Etiopia

Sof Omar è il sistema di grotte sotteranee più esteso dell’Etiopia e dell’Africa stessa. Questo intricato cunicolo si estende per circa 16 km e si è formato secoli fa ad opera del fiume Wabi. Il fiume, cambiando il corso delle sue acque, si è fatto strada scavando tra colline calcaree. All’apparenza, Wabi scompare all’interno di questo scenario spettacolare, sicuramente un must quando si viaggia in Etiopia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michael Runkel (@michaelrunkelphoto)

5. Centro storico di Tbilisi, Georgia

La parte della città vecchia di Tbilisi, il centro storico, è un piccolo quartiere dell’incantevole capitale Georgiana (tra l’altro molto apprezzata per le sue specialità culinarie). Una delle tappe della via della Seta, il quartiere sembra una capsula del tempo. Infatti, le sue stradine sinuose, l’architettura antica, le terme e le meravigliose terrazze vincono il cuore di chiunque sia in visita in città.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SIDA DIDI (@sida_didi)

6. Tappe sulla via della Seta in India

A proposito di via della Seta, impossibile non fare tappa in India, dove si trovano molte mete di questa nota rotta commerciale. L’India ha dozzine di siti d’interesse culturale candidati a Patrimonio Unesco, fra cui le sue 12 tappe sulla via della Seta. Fra queste troviamo le spoglie Buddiste di Kushinagar nell’Uttar Pradesh, Arikamedu a Pondicherry, le rovine dell’antica cittadina Vaishali a Bihar e Indraprastha, un’antica città che si credeva fosse nascosta dietro a Delhi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Abhishek Kashyap 🎥 (@avidkashyap)

7. Campo vulcanico di Auckland, Nuova Zelanda

Situata nell’isola a nord della Nuova Zelanda, la città di Auckland è circondata dal campo vulcanico di Auckland, 53 vulcani monogenetici che hanno formato un paesaggio surreale, caratterizzato da crateri e cime. Nonostante il campo sembri addormentato, esiste la possibilità che si possa risvegliare da un momento all’altro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rachel Hetényi (@rachelantipodean)

8. Lago Titicaca, Perù

Il Perù è un paese pieno di sorprese, inaspettato, con una storia ricchissima che traspare dalle numerose rovine antiche. Molte di queste meraviglie create dalle mani dell’uomo sono infatti candidate a diventare Patrimonio Unesco. Stesso trattamento anche per siti naturali altrettanto straordinari. Il lago Titicaca, la foce di 25 fiumi diversi, è incastonato nel bacino delle Ande, a cavallo fra Perù e Bolivia. Il lago vince il primato di più vasto bacino di acqua fresca di tutto il Sud America e di lago navigabile alla maggiore altitudine nel mondo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WOLF (@science4misfits)

9. Tell es-Sultan/Antica Gerico, Palestina

Si dice di Tell es-Sultan che sia la città più antica del mondo, datandone l’insediamento umano nel 9000 a.c. Oltre ad essere una comunità neolitica, il sito fa da sfondo a molti racconti biblici. Dalla battaglia dell’Antico Testamento nel libro di Giosuè fino ad arrivare all’episodio di Gesù che guarisce Bartimeo nel Vangelo secondo Marco, Gerico è una meta che soddisfa sia i pellegrini che gli appassionati di storia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andy Hudson (@huddohudson)

10. La città di Dublino, Irlanda

Dublino è una città affascinante. Oggi molti titani della tecnologia hanno scelto la capitale irlandese come loro quartiere generale in Europa. La città è andata incontro a trasformazioni senza precedenti durante l’epoca Georgiana del 1700, grazie allo sviluppo economico e alla costruzione di infrastrutture. Dublino ha anche giocato un ruolo significativo durante l’Illuminismo e ha contribuito con autori e autrici eccezionali alla letteratura del diciottesimo e diciannovesimo secolo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gluten Free Gráinne (@mycoeliachouse)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close