Close
4 riviste di viaggio da leggere per migliorare l’inglese

4 riviste di viaggio da leggere per migliorare l’inglese

Viaggiare con la fantasia e imparare una lingua straniera. Ecco una lista di riviste di viaggio da leggere per migliorare il vostro inglese.

Molti stanno usando questo tempo libero per studiare e migliorare la propria cultura generale. Se l’inglese è proprio una di quelle competenze che volete migliorare, adesso avete tutto il tempo per fare lezioni personalizzate comodamente seduti sul vostro divano, ma anche per guardare film in lingua originale, ascoltare podcast in inglese e, soprattutto, leggere.

Ecco quindi un elenco di riviste letterarie di viaggio in lingua inglese che potete trovare sul web.

1. Benji Knewman

A Riga, vicino al fiume Daugava, si trova la sede della fanzine letteraria Benji Knewman. Questa rivista bilingue deve molto capitale lettone e viene stampata, ci dicono sul retro, “sul lato soleggiato della strada”. Descrivendosi come una “rivista di libri”, Benji Knewman raccoglie articoli particolarmente interessanti, ricchi di dettagli riflessivi e ha design accattivante. La pubblicazione cartacea è ben fatta e molto piacevole da sfogliare.
Una copia della fanzine può essere ottenuta direttamente dal sito web, che vi consigliamo di visitare, anche solo per ascoltare i podcast.

2. Push Periodical

Push è una fanzine sullo skateboard e i sui viaggi. Richard Hart, il suo fondatore, è anche fotografo e passa il suo tempo in viaggio per fotografare gli skater di tutto il mondo. Uno qualunque dei numeri di Push Periodical vi porterà in un viaggio tra l’Europa e gli Stati Uniti, oltre a destinazioni meno esplorate.
La forza di Push sta nelle connessioni che il team crea ogni volta che visita un nuovo posto, e ogni numero riflette lo spirito delle città che racconta, con skateboarders, artisti, fotografi e scrittori locali. Dalle notizie di cronaca ai filmati d’archivio di Hart, la rivista vi trasporterà nel loro mondo. La sezione “Sanity greatly helped by” all’inizio di ogni numero è un must da non perdere e di solito fornisce una lista di brani musicali, letture e spunti che hanno contribuito a mandare in stampa il numero.

3. Kajet Journal

Il Kajet Journal, che si definisce il luogo degli “incontri dell’Europa dell’Est”, è al suo quarto numero e ogni volta pubblica un dossier e un invito alla collaborazione. Concentrandosi sui Paesi post-sovietici, i contenuti spaziano dai saggi riflessivi sull’architettura utopica agli articoli sulle imitazioni di Adidas e sulla cultura della contraffazione.
Con sede a Bucarest, il Kajet Journal si occupa dei paesi e delle città europee che è più difficile trovare sulle tradizionali pubblicazioni di viaggio. Vengono evidenziati i numerosi ed entusiasmanti paesaggi dell’Europa dell’Est e dei Paesi post-sovietici, con il contributo di persone locali e competenti.

4. Cereal

Cereal ha molti sostenitori in giro per il mondo. Con le sue nitide linee bianche e i suoi bellissimi font, Cereal è essenzialmente un bel libro per gli appassionati di viaggi. I testi e le fotografie sono sempre sorprendenti. Cereal si avvale di grandi professionisti e, di conseguenza, il prodotto finale è di alto livello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close