Close
5 cose da sapere sul Museo del Profumo Fragonard

5 cose da sapere sul Museo del Profumo Fragonard

Un viaggio sensoriale Museo del Profumo – Fragonard a Parigi per ripercorrere la storia e i processi di creazione del profumo, vero e proprio simbolo dell’ “art de vivre” alla francese.

Chi meglio di una delle più antiche profumerie francesi, ma soprattutto una delle più famose al mondo, può svelare tutti i segreti della creazione dei profumi?
La Maison Fragonard, fondata nel 1926 nella suggestiva città di Grasse, nella raffinatissima Costa Azzurra, ha creato nel 1983 il primo Museo del Profumo a Parigi. Situato in uno splendido palazzo in stile Napoleone III in rue Scribe 9; il museo, che è ancora aperto al pubblico, sorge a poche centinaia di metri dal secondo museo, fondato nel 2015, nell’ex Teatro Eden vicino all’Opéra Garnier. La creazione dei due musei di Parigi, oltre a quello di originale di Grasse, rivela il desiderio da parte della Maison Fragonard di trasmettere la propria conoscenza e il proprio know-how. Il “nuovo” Museo del Profumo, situato al 3-5 Square de l’Opéra Louis Jouvet, è stato progettato in modo didattico e ripercorre la storia del profumo dall’antico Egitto ai giorni nostri.
Immergiti nel meraviglioso universo del profumo attraverso un percorso didattico e un allestimento che ti farà scoprire tutto su questo elemento simbolo di desiderio, eleganza, glamour e lusso: dalla scelta delle materie prime alla selezione della boccetta e alla creazione dell’etichetta, passando dalla raccolta e dalla distillazione senza dimenticare ogni processo e tecnica di realizzazione.
In attesa di visitarlo, ecco 5 cose che potresti non conoscere del museo e che sicuramente ti faranno venire voglia di andarci.

1. Sai da dove viene il nome Fragonard?

Il nome Fragonard fu dato alla Maison de Parfumerie in onore del famoso pittore di Grasse, Jean-Honoré Fragonard. Un nome scelto tra tanti per celebrare il patrimonio artistico e culturale del XVIII secolo caratterizzato dalla raffinatezza e dall’eleganza che si ritrova nei profumi Fragonard.

2. Una famiglia di esteti

Fragonard è una casa profumiera a conduzione familiare fondata da Eugène Fuchs nel 1926. Successivamente fu rilevata dal figlio Georges Fuchs e dal genero François Costa. Jean-François Costa è poi entrato a sua volta a far parte di questa avventura. Grande appassionato d’arte, nel corso degli anni ha creato una collezione unica di oggetti d’arte legata ai profumi nel mondo. Questa collezione è stata coltivata e ampliata dalle sue figlie che, assunta la direzione della Maison, hanno mantenuto l’originale savoir-faire e lo spirito di una profumeria francese del XX secolo.

3. Una collezione unica al mondo di oggetti d’arte legati all’universo del profumo

La collezione di oggetti d’arte legati al mondo dei profumi iniziata da Jean-François Costa nel 1950 è così ricca da essere stata suddivisa nei tre musei del profumo Fragonard. Questa collezione ti permetterà d’immergerti completamente nel mondo del profumo e di ripercorrerne la storia dall’antichità ai giorni nostri. Scopri un vaso da kohol della Mesopotamia appartenente a un’epoca in cui il profumo era usato per scopi religiosi, ma era anche considerato un elemento di bellezza. Ammira boccette di profumo che sono veri gioielli, impreziosite da oro e ornate di diamanti. Scopri di più sulle varie funzioni attribuite al profumo come quella di allontanare le epidemie, rappresentata da un pomo d’ambra a sei scomparti risalente al Medioevo. Infine, da non perdere, le boccette create da famosi vetrai del primo Novecento in collaborazione con grandi case di moda per Fragonard.

4. Una fabbrica del primo Novecento

Visitando il Museo dei Profumi – Fragonard de Paris potrai ammirare una vera e propria vetrina che ospita molti oggetti antichi utilizzati un tempo per la produzione di profumi. Scoprirai anche oggetti sorprendenti come un impressionante organo da profumiere. L’atmosfera che troverai nella sala degli alambicchi è volutamente quella di una fabbrica di profumi del primo Novecento. Passeggia sotto la struttura a travi metalliche dell’Atelier Eiffel fra alambicchi di rame e vasche di macerazione e ammira al centro della stanza un impressionante miscelatore ad alette proveniente da una delle fabbriche profumiere di Grasse.

5. Un museo che mette alla prova il tuo olfatto

Dopo aver imparato qualcosa in più sulla storia e la produzione dei profumi, potrai mettere alla prova il tuo naso in un gioco olfattivo proposto gratuitamente alla fine del percorso. Se vuoi rendere la tua visita eccezionale, partecipa a uno dei laboratori da “apprendista profumiere”. Risveglia i tuoi sensi e la tua memoria olfattiva attraverso una divertente e originale esperienza sensoriale di un’ora e mezza, concludendo con la creazione della tua personale fragranza da portare a casa.

 

Photo credit: [smeikx] on Visual Hunt / CC BY-NC-ND

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close