Close
6 tesori nascosti del MoMa

6 tesori nascosti del MoMa

Il MoMA (Museum of Modern Art) di New York ospita alcuni dei capolavori più prestigiosi al mondo insieme ad alcuni tesori meno noti, ma imperdibili. Musement passa in rassegna sei dei tesori nascosti del MoMA.

Il Museum of Modern Art, conosciuto più comunemente come MoMA, è uno dei più grandi e più importanti musei d’arte moderna del mondo; ospita infatti quasi 200.000 opere d’arte. Questa prestigiosa istituzione culturale è situata nel centro di Manhattan, vicino a Times Square, a pochi passi dal Rockefeller Center, l’epicentro del trambusto vacanziero di New York. Insomma, che siate residenti o turisti si tratta di una tappa obbligatoria per chiunque si trovi a New York. Durante le festività, il MoMA è il luogo ideale per ripararsi dal freddo invernale e riscaldarsi dopo aver scattato qualche selfie presso l’albero di Natale del Rockefeller Center.

Tra gli autentici capolavori del MoMA ci sono alcuni dei dipinti più importanti al mondo, come La notte stellata di Vincent van Gogh, La minestra in scatola Campbell di Warhol, Les Demoiselles d’Avignon di Pablo Picasso e La Danza di Henri Matisse, per citarne alcuni.

Che tu venga al MoMA per la prima volta cercando di vederne il più possibile o che tu sia di ritorno nella speranza di ammirare le opere in modo più approfondito, non devi assolutamente perderti alcuni veri e propri tesori nascosti del Museum of Modern Art; per questo motivo abbiamo parlato con i nostri amici del MoMA per avere alcune dritte su queste perle meno conosciute del museo. Qui puoi prenotare i biglietti salta fila per il MoMA, in modo da non perdere tempo aspettando in fila.
Senza seguire alcun ordine in particolare, ecco sei dei tesori nascosti del MoMA assolutamente da non perdere:

1. L’F-111 di James Rosenquist (1964-1965)

James Rosenquist, artista pop americano, ha iniziato a dipingere l’F-111 (lungo più di 26 metri) durante uno dei decenni più turbolenti di questa nazione. Ispirato dai cartelloni pubblicitari e dai dipinti a muro come le Ninfee di Claude Monet, Rosenquist ha utilizzato come soggetto il cacciabombardiere F-111.


Installazione From the Collection: 1960–1969. The Museum of Modern Art, New York, March 26, 2016–March 12, 2017. © 2016 The Museum of Modern Art. Photo: Martin Seck

2. Il Poster Dress di Harry Gordon

È d’obbligo congratularsi con Bob Dylan, recentemente premiato con il Premio Nobel per la letteratura. Questo abito con il suo primo piano ha permesso ai fan adolescenti di mostrare la loro devozione all’icona della musica, e di sbarazzarsene facilmente una volta esaurita la novità.


Harry Gordon. Poster Dress. 1967. The Museum of Modern Art, New York

3. The Contenders 2016

Lo sapevi che nel MoMA ci sono quattro cinema, e che ospita un Academy Award e una collezione che comprende più di 22.000 film e quattro milioni di pellicole?

Ogni anno il museo ospita una rassegna di film intitolata The Contenders, che premia una selezione di film dal carattere innovativo realizzati nei 12 mesi precedenti, e che si ritiene supereranno la prova del tempo. The Contenders 2016 ha aperto i battenti il 10 novembre 2016 e si chiuderà nel gennaio 2017. La visione dei film è inclusa nel biglietto d’ingresso al MoMA e molte proiezioni durante The Contenders prevedono sessioni di domande e risposte con attori e registi.


Carol. 2015. Great Britain. Diretto da Todd Haynes. Courtesy of The Weinstein Company

4. La Jaguar E-Type Roadster (1961)

Il primo dipartimento curatoriale al mondo dedicato all’architettura e al design è stato istituito nel 1932 presso il Museum of Modern Art. La collezione di design comprende migliaia di oggetti, che vanno dagli elettrodomestici, mobili, a utensili, prodotti tessili, auto sportive e persino un elicottero. La Jaguar E-Type Roadster è ora in mostra nell’esposizione From the Collection: 1960-1969.


Sir William Lyons, Malcolm Sayer, William M. Heynes. E-Type Roadster. 1961. Jaguar Ltd., Coventry, England Steel body. 48 x 66 x 176″ (121.9 x 167.6 x 447 cm). Per gentile concessione di Jaguar Cars

5. L’elicottero Bell-47D1 di Arthur Young (1945)

Sì, abbiamo detto persino un elicottero. Sebbene il Bell-47D1 sia un velivolo destinato ad un utilizzo strettamente pratico, il suo progettista Arthur Young – che era anche un poeta e un pittore – ha giustapposto di proposito la sua bolla di plastica trasparente e la struttura aperta della deriva per creare un oggetto la cui raffinata bellezza è inseparabile dalla sua efficienza. L’elicottero è appeso nell’atrio del MoMA e può essere visto da più punti di osservazione all’interno del museo.


Arthur Young’s Bell-47D1 Helicopter (1945), foto per gentile concessione del MoMA

6. Il Meeting di James Turrell

Una delle più amate opere d’arte di New York, l’installazione delle dimensioni di una stanza di James Turrell, invita gli spettatori a guardare verso l’alto dove si ha una visuale libera del cielo attraverso il tetto dell’edificio.

Il biglietto d’ingresso al MoMa consente di accedere al MoMA PS1, il centro d’arte contemporanea di Long Island City, nel Queens. Non preoccuparti, non serve incastrare entrambe le visite lo stesso giorno, hai 14 giorni di tempo per venire al PS1!


James Turrell’s Meeting, foto per gentile concessione del MoMA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close