Close
7 libri da leggere per viaggiare restando a casa

7 libri da leggere per viaggiare restando a casa

Ecco una lista di 7 libri da leggere per viaggiare restando a casa seduti sul divano e, perché no, per sognare a occhi aperti il vostro prossimo viaggio.

In questo momento possiamo viaggiare solo con la fantasia e, grazie ai film e alle numerose piattaforme di streaming che offre il mercato, siamo in grado di farlo come, quando e quanto vogliamo: possiamo volare a Parigi a passeggiare lungo la Senna, ma anche arrivare ad assaggiare le specialità tipiche delle montagne in Perù grazie al nostro telecomando.

Anche i libri sono da sempre degli ottimi compagni di viaggio: non c’è niente di meglio che leggere un buon libro per far passare il tempo e tenere il cervello allenato, senza contare che almeno il 90% di tutti noi aveva messo nella lista dei buoni propositi per quest’anno la voce “leggere di più”.

Ecco quindi una lista di libri da leggere per viaggiare in tutto il mondo pur restando comodamente sul vostro divano.

1. Le Notti Bianche, Fëdor Dostoevskij – San Pietroburgo

Un vero classico, un racconto breve e denso che è in grado di restituire l’atmosfera magica delle calde notti e piene di luce di San Pietroburgo. L’incontro della vita, quello che ha il sapore effimero dell’estate e che tutti sognano, specialmente se le confidenze intime e filosofiche che ne scaturiscono hanno come sfondo le strade stupende della città russa.

View this post on Instagram

"La natura lirica, fantastica e fantasmagorica di Pietroburgo è tutta infusa nelle Notti bianche, romanzo pubblicato per la prima volta nel 1848. Il giovane protagonista della vicenda è un sognatore. Immerso in uno sciame di pensieri e fantasticherie, nelle lucide notti estive, il giovane intraprende in solitudine lunghe passeggiate per le vie cittadine fino al sorprendente incontro con Nasten'ka, un altro essere notturno, e al sogno di un'avventura meravigliosa." #nottibianche #lenottibianche #dostoevskij #fedordostoevskij #letteraturarussa #librichepassione #librimania #libribelli #libriconsigliati #libridaleggere #libriletti #instalibri #bookstagramitalia #bookstagram #bookpic #libri #libro #libreria #book #bookslovers #romanzo #librisulibri #lettureconsigliate #libriovunque #librilibrilibri #iglibri #ioleggo #leggerechepassione #leggereacasa #ioleggoacasa @einaudieditore @illibraioit @lafeltrinelli @lafeltrinellinapoli @mondadoristore @ibs.it

A post shared by @ piantelibrifiori on

2. Alta fedeltà, Nick Hornby – Londra

Londra, anni ‘90, un polveroso negozio di dischi. Questo romanzo è perfetto per tutti i nostalgici che vogliono viaggiare fino a Londra, ma anche indietro nel tempo con le classifiche a tema (“Le cinque più memorabili fregature di tutti i tempi”, “I primi cinque riempipista del Groucho” o “I cinque migliori dischi da sentire in un piovoso lunedì mattina”) stilate dal protagonista Rob.

View this post on Instagram

Il trentacinquenne Rob, protagonista di Alta fedeltà, ci racconta la sua vita dopo essere stato lasciato dalla compagna Laura. Un grande appassionato di musica, Rob è proprietario di un piccolo negozio di dischi, nella Londra di fine anni ‘90. Fatta eccezione per la musica non ha altri interessi, non ha altri amici oltre i suoi due dipendenti, ha un pessimo rapporto con la famiglia e vive in una situazione economica decisamente precaria. Sua principale colpa è però la disarmante immaturità che lo caratterizza e che, pagina dopo pagina, diventa sempre più evidente. . . Ammetto di aver avuto non poche difficoltà a terminare questo romanzo, nonostante lo stile di scrittura fluido e scorrevole. In più punti ho desiderato con tutte le mie forze di poter prendere a schiaffi Rob, l’ho trovato davvero un personaggio insopportabile. È proprio difficile apprezzare un libro se si detesta a tal punto il protagonista! Avete anche voi un’esperienza simile? . . ⭐️⭐️/5 #altafedeltà #nickhornby

A post shared by L a u r a (@withcoffeeandbooks) on

3. Trilogia di New York, Paul Auster – New York

In questa raccolta di racconti meta-polizieschi i temi trattati sono tanti, spesso filosofici e surreali, e a questi fa da sfondo una New York dai tratti sfumati che segue perfettamente le vicende e i pensieri dei protagonisti. Ci sono i grattacieli, c’è Central Park, ma ci sono anche un’atmosfera cupa e un tono sardonico che risultano quanto mai azzeccati per una città come New York.

4. Tutto il ferro della Torre Eiffel, Michele Mari – Parigi

Un romanzo sofisticato, complesso e molto letterario che accompagna il lettore attraverso i bellissimi passage di Parigi, resi ancora più suggestivi da tutti gli oggetti, i feticci e i personaggi letterari che li abitano.

5. The White Album, Joan Didion – Los Angeles

La California on the road che si dipana in un reportage intimo quanto universale, tra racconti dello studio di registrazione di Jim Morrison, il caso Manson e le vicende private dell’autrice. La Los Angeles degli anni ‘60 e ‘70, con tutte le sue bellezze e stranezze, è raccontata in modo unico da una delle più importanti scrittrici del nostro secolo.

View this post on Instagram

Happy international women’s day! ✨ • Who are some of your favorite female authors? I was looking through my books and I’m starting to have quite the collection, to include: Joan Didion, Simone de Beauvoir, Virginia Woolf, Caroline Criado-Perez, Chimamanda Ngozi Adichie, Eve Ensler, Roxane Gay, Jodi Picoult, and Gloria Steinem — just to name a few. • What about you? Anything I should add to my bookshelf? • #books #bookworld #unitedbookstagram #allthebooks #bookpics #bookholics #bookaesthetic #bookstagrammer #bookstagram #bookphoto #seekinspirecreate #booksaddict #bookphotography #bookcommunity #internationalwomensday #joandidion #thewhitealbumjoandidion #booksbooksbooks #bookishlove #readingnook #readingtime📖 #reading📖 #bibliophile #bibliophilelife #bookishlove #booklover #bookworm #booknerd #readercommunity #readersofinsta

A post shared by Olivia (@curiouslybooked) on

6. L’ombra del vento, Carlos Ruiz Zafón – Barcellona

Un romanzo che unisce il mistero, la passione per i libri e i segreti della città di Barcellona. Il proprietario di un negozio di libri usati conduce il figlio undicenne si avventura in una Barcellona elegante ma decadente – tra splendidi edifici modernisti e strade fatiscenti del dopoguerra – alla ricerca del “Cimitero dei Libri Dimenticati” e si ritrova tra le mani un libro diverso dagli altri, un libro “maledetto” che governa e cambia il corso dei fatti narrati.

View this post on Instagram

#lombradelvento ✨ “Ogni libro possiede un'anima, l'anima di chi lo ha scritto e di coloro che lo hanno letto, di chi ha vissuto e di chi ha sognato grazie ad esso.” Libro che alle prime pagine non mi convinceva, mi ha completamente rapita tra un capitolo e l'altro. Nonostante ciò ho preferito non acquistare il seguito, semplicemente perché non rientra nel genere di libri che preferisco. Ma è un romanzo thriller avvincente. Ed io lo consiglio vivamente! #carlosruizzafon #book #books #lovebook #libriusati #follow #followmenow #reading #read #leggere #leggendo #ioleggo #lovebooks #thriller #romancebooks #italianreader #mondadori #lombradelventozafòn #lombradelvento📖💕 #lombradelvento🍃

A post shared by ᵖᵉᵗᵗⁱʳᵒˢˢᵒ ᵐᵃⁿᵍⁱᵃ ˡⁱᵇʳⁱ (@pettirosso.mangialibri) on

7. L’arte di annacarsi: Un viaggio in Sicilia, Roberto Alajmo – Sicilia

Roberto Alajmo è uno dei cantori della Trinacria, e in questo romanzo ne racconta le tradizioni, le simpatiche idiosincrasie e peculiarità. In una sorta di diario di viaggio che tocca Marsala, Palermo, Ustica, Favignana, Agrigento, Siracusa, Catania,Taormina, Messina e molte altre tappe, l’autore racconta l’ossessione dei siciliani per il tempo, il loro rapporto con i cinque sensi, il ruolo Madonna delle Milizie. Durante tutto il percorso, i profumi e i colori della Sicilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close