Close
7 musei fuori dal comune da visitare

7 musei fuori dal comune da visitare

Scopriamo insieme 7 musei insoliti di cui forse non conoscevi l’esistenza, che daranno una svolta al tuo viaggio e alle tue visite culturali.

Il Louvre a Parigi, la Galleria degli Uffizi a Firenze, i Musei Vaticani a Roma sono tutti musei fantastici dove sono conservate opere d’arte dal valore inestimabile, per le quali persone da tutto il mondo sono disposte ad aspettare ore in coda pur di ammirarle dal vivo almeno una volta nella vita.
Ci sono però anche altri musei che, seppur più piccoli, meno noti e senza dubbio strambi, meritano attenzione.

Ecco dunque alcuni musei unici nel loro genere, insoliti, di cui forse non hai mai sentito parlare e che daranno una svolta inaspettata al tuo prossimo viaggio.

1. Museum of Failure di Helsingborg, Svezia

Non bisogna vedere il fallimento necessariamente come un fatto negativo: da ogni fallimento deriva un insegnamento, e il Museum of Failure di Helsingborg, in Svezia, ne è la dimostrazione. Raccoglie i tentativi falliti di invenzioni, che però hanno contribuito allo sviluppo e all’innovazione. Tra gli oggetti esposti, l’Apple’s Newton Messagepad, l’antesignano dell’iPhone che serviva a mandare fax e messaggi, ma che non ebbe successo perché era molto difficile scrivere qualcosa in modo che fosse comprensibile, il ketchup verde o viola della Heinz e un gioco da tavola simile al Monopoli creato dall’attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Il curatore del Museo, il Dottor Samuel West, ha dichiarato che l’idea per questo museo gli è venuta perché le storie dei successi altrui sono noiose, frustranti, e incredibilmente simili tra loro, mentre da quelle dei fallimenti tutti possono imparare qualcosa.

Congratulations! You’ve failed with us. #icon #MOX #comefailwithus

A post shared by #MuseumOfFailure (@museumoffailure) on

2. Il Museo della Pizza, New York

C’è chi sostiene che le cose più importanti nella vita di una persona non siano vere e proprie “cose”: l’amore, l’amicizia, la salute. Tutto vero, solo che poi però c’è la pizza. La regina del cibo, buona in tutti i modi, in tutte le versioni, soddisfacente e confortante a ogni latitudine, che sia surgelata, gourmet, o fatta in casa. La pizza è in grado di produrre estasi quanto un quadro di Van Gogh o quanto la Cappella Sistina; la pizza è arte, ed è per questo che, finalmente, le hanno dedicato un museo, per la precisione un museo itinerante che aprirà a New York il 13 ottobre 2018 e da lì farà il giro del mondo. Saranno presenti opere di diversi artisti che hanno usato la pizza come musa ispiratrice, una Pizza Cave, una Pizza Fun House, una Pizza Beach, installazioni interattive per scoprire tutti i segreti della pizza e, naturalmente, una pizzeria.

🍕 Tickets on sale now! Link in bio. #MoPi 🍕

A post shared by The Museum Of Pizza (@themuseumofpizza) on

3. Museum of Broken Relationships, Zagabria

“Tis better to have loved and lost/Than never to have loved at all”, recita il famoso verso di Alfred Lord Tennyson, ma è decisamente più facile a dirsi che a credersi. La fine delle relazioni sentimentali lascia, nel migliore dei casi, vuoto e solitudine, nel peggiore, rabbia e disperazione. Ma come si dice sempre, concentrarsi su se stessi e di canalizzare tutte le energie e i sentimenti negativi in qualcosa di costruttivo è la cosa migliore. Viene da pensare quindi che i fondatori del Museum of Broken Relationships di Zagabria avessero alle spalle una relazione finita malissimo un bel po’ di sentimenti negativi da metabolizzare: il museo è pensato come un corpus in continua espansione di storie strappalacrime, regali restituiti e cimeli dei fantasmi dell’amore passato. Anche tu puoi contribuire all’espansione della collezione, purché tu abbia alle spalle una o più relazioni finite.

 

4. Museo dell’Erotismo, Barcellona

Christian Grey con la sua “stanza dei giochi” non è altro che un principiante: il Museo dell’Erotismo di Barcellona ospita una collezione a tema erotico di ben 800 pezzi che vanno dal Paleolitico Superiore ai giorni nostri, passando per una sezione dedicata ai feticismi, una dedicata al Kama Sutra e all’Ananga Ranga, per una video collezione pornografica e per un “Giardino Erotico”.

Julieta

A post shared by Ntinako (@sans_film) on

5. Museo Subacuático de Arte, Messico 

Sotto la superficie dell’acqua, tutto è più bello, magico e affascinante e il Museo Subacuático de Arte è davvero speciale. Sul fondale delle acque che circondano Cancun, Punta Nuzuc e Islas Mujeres sono collocate più di 500 statue che raffigurano esseri umani a grandezza naturale mentre interagiscono con gli abitanti della barriera corallina. I visitatori più intrepidi possono visitare questo fantastico museo subacqueo armati di maschera, pinne, bombole o boccaglio, mentre per chi preferisce una visita più tradizionale è prevista una barca con il fondo di vetro.

6. Museum of Bad Art – “art too bad to be ignored”, Dedham, Massachusetts

Il mondo pullula di artisti o sedicenti tali, e tutti gli artisti sono convinti che il mondo non possa fare a meno della loro arte, di avere lo stesso talento di Michelangelo e Pinturicchio messi insieme. Spesso – molto spesso – non è così, e molti di questi artisti farebbero meglio a trovarsi qualcos’altro da fare, come collezionare i francobolli, o qualunque altro hobby o mestiere che non abbia a che fare con l’arte. Tuttavia c’è davvero posto per tutti a questo mondo, anche per le opere d’arte brutte che più brutte non si può, e il Museum of Bad Art di Dedham si è preso la briga di raccogliere “le migliori” e di esporle, per la gioia degli occhi dei visitatori.

The Museum of Bad Art. Art so bad, it’s good. Link in bio.

A post shared by Convicts (@convicts) on

7. Museo delle Mestruazioni

Il Museum of Menstruation & Women’s Health è un museo virtuale che spiega, con contenuti sempre nuovi e aggiornati, tutto quello che c’è da sapere sul ciclo mestruale, sui tabù che purtroppo ancora lo riguardano, sui vari prodotti da utilizzare e su come viene comunicato il ciclo mestruale da media e pubblicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close