Close
Cosa fare e vedere durante un weekend a Ravenna

Cosa fare e vedere durante un weekend a Ravenna

Se cerchi una meta vicina dove trascorrere un weekend o vuoi fare una pausa culturale dalla movida di Rimini e Cattolica, Ravenna è la città che fa per te.

A due passi dalla Riviera Romagnola, incastonata tra i fertili alberi da frutto della Romagna e le spiagge sabbiose dell’Adriatico, Ravenna e la sua singolare storia offrono una miriade di cose da vedere e da fare per chi ama fare viaggi culturali.

Una rapida lezione di storia

Le sue origini sono incerte, ma sappiamo che Ravenna è diventata una centrale elettrica quando è stata nominata capitale dell’Impero Romano d’Occidente dal 402 fino al crollo di quell’Impero nel 476. Fu per un breve periodo la capitale del Regno Ostrogotico, fu riconquistata nel 540 dall’Impero Bizantino, e nel 751 finì tra sotto il potere dei Longobardi. Questi 300 anni sotto il dominio bizantino elevarono Ravenna ad un centro culturale di incredibile importanza, oggi uno dei custodi del patrimonio bizantino.

Turisti, storici e artisti si riversano a Ravenna per ammirare gli otto edifici e monumenti paleocristiani di Ravenna che fanno parte del Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Ecco alcuni consigli per esplorare la città e i suoi dintorni.

1. Visita gli otto monumenti paleocristiani, del Patrimonio dell’Umanità UNESCO

Il modo migliore per vedere tutti questi monumenti è passeggiare per il centro della città; pur essendo di incredibile importanza storica, Ravenna è di dimensioni molto conenute, soprattutto il centro. La Basilica di San Vitale e il Mausoleo di Galla Placidia, entrambi nello stesso complesso, sono un vero spettacolo da vedere, mentre uno dei mosaici più famosi di Ravenna corre lungo la navata della Basilica di Sant’Apollinare Nuovo. Inoltre, fanno parte degli otto siti UNESCO il Battistero di Neon, il Battistero degli Ariani, il Mausoleo di Teodorico e la Cappella Arcivescovile. Appena fuori città si trova la Basilica di Sant’Apollinare in Classe, dove originariamente erano custodite le reliquie di Sant’Apollinare, che furono poi trasferite nella chiesa centrale a causa delle continue incursioni dei pirati dell’Adriatico.

2. La tomba di Dante

Ravenna è anche un punto di interesse per gli amanti della letteratura visto che è la città in cui Dante Alighieri passò gli ultimi anni della sua vita e morì nel 1321. Dopo l’esilio da Firenze, Dante vagò per diverse città italiane fino a trovare rifugio a Ravenna, dove trascorse gli ultimi tre anni della sua vita. Oltre al pellegrinaggio alla tomba del poeta, vale la pena fermarsi alla Basilica di San Francesco, dove si svolsero i suoi funerali. San Francesco è meno sfavillante rispetto alle altre chiese bizantine, ma vanta una cripta del X secolo il cui pavimento a mosaico è completamente immerso nell’acqua. Uno scenario magico!

3. Prelibatezze culinarie

Con tutte queste chiese e monumenti da visitare, è importante segnare sulla mappa alcuni punti adatti per fare una pausa. Puoi fare un’esperienza imperdibile al Ca’ de Vèn che è frequentato da persone del posto, vanta mobili originali e serve un antipasto ottimo a base di piadina, salumi e squacquerone; da provare anche i tradizionali cappelletti innaffiati da Lambrusco rosso frizzante o da un corposo Sangiovese (entrambe le uve sono autoctone della regione). Per un pasto di classe prova l’Antica Trattoria al Gallo, o se sei alla ricerca di un approccio più moderno alla cucina regionale, prova L’Osteria del Tempo Perso, dove l’amore del padrone di casa per il jazz si nota nell’arredamento e fornisce una colonna sonora dirompente al vostro pasto. Per l’aperitivo prova uno spritz sotto le stelle, mentre per passare una notte all’insegna del divertimento dirigiti verso Milano Marittima a soli 20 minuti da Ravenna, e mettiti in fila per entrare al Club Pineta
un favorito dei calciatori italiani e delle loro WAG, o al Papeete Beach Club. Se sei in città durante l’estate, a Marina di Ravenna molti beach club suonano musica e servono alcolici fino alle prime ore del mattino.

4. Nei dintorni

Se hai qualche giorno in più a tua disposizione, perché non passare una giornata a Mirabilandia? Lascia che il bambino dentro di te si scateni – o porta i tuoi bambini al parco divertimenti che vanta le montagne russe più alte d’Europa. Se hai bisogno di una giornata di relax, le Terme di Riolo sono il posto che fa per te: a due passi da Ravenna sono un rifugio per concederti una delizia per il corpo, dopo aver nutrito la mente con le delizie culturali che Ravenna ha da offrire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close