Close
La Festa di Sant Joan

La Festa di Sant Joan

Dalle vecchie superstizioni alla festività odierna, la celebrazione catalana di Sant Joan è da sempre contraddistinta da un elemento: il fuoco. La regione viene illuminata per accogliere l’estate, divertendo sia persone del posto che turisti.

La notte delle creature magiche

La veglia di Sant Joan viene festeggiata la notte del 23 giugno ed è una tradizione catalana che da secoli celebra il solstizio d’estate. Inizialmente si credeva che durante questa notte creature fantastiche come fate, elfi, ma anche demoni, streghe e spiriti maligni, vagassero sulla terra mescolandosi tra gli umani. I falò venivano accesi per protezione perché si credeva che il fuoco fosse l’unico elemento capace di proteggere le persone da queste creature. Il cristianesimo ha adottato questa festività facendola coincidere con la nascita di San Giovanni Battista e convertendo la festa pagana in una festività religiosa. Quel fuoco ha continuato a bruciare fino a oggi.


I falò illuminano la regione

La Flama del Canigó

Una delle tradizioni più radicate nella cultura catalana è quella della Flama del Canigó: ogni 22 giugno il primo falò viene acceso a Canigò, un monte che si trova sui Pirenei orientali, e da lì una torcia viene portata in tutta la Catalogna da alcuni volontari. La torcia arriva a Barcellona nel pomeriggio del 23 giugno e viene portata in ogni quartiere per accendere i falò di tutta la città. E così la notte di festeggiamenti comincia.

Oggi questa festitività è un’occasione per riunirsi; ogni regione e ogni villaggio ha il proprio modo di celebrarla, e se hai voglia di partecipare basterà cercare uno dei correfocs (parate e processioni folkloristiche) della notte. Ti troverai nel mezzo di una parata di fuochi dove un gruppo di dragoni e demoni ti inonderà di luce. Fai attenzione però, non sono ammessi i pantaloncini corti!


Correfocs – Jacob Garcia

Dolci e fuochi d’artificio

Se invece hai voglia di festeggiare in maniera più tranquilla, troverai tavole imbandite con cibo tipico per le strade dove potrai assaggiare una delle versioni del tradizionale dolce di Sant Joan, il Coca de Sant Joan, fatto con marzapane, crema, pinoli e frutta.

Dopo cena i fuochi d’artificio coloreranno il cielo e potrai divertirti insieme ai membri più giovani delle famiglie che faranno esplodere petardi tutta la notte.


Coques alla crema

San Joan in Spagna

Questa magica notte viene celebrata in tutta la Spagna e ogni luogo ha le proprie tradizioni.

In Galizia, detta la Tierra de Meigas (La terra delle streghe) la tradizione impone di proteggersi dagli spiriti malvagi seguendo alcune superstizioni: bisogna per esempio saltare oltre un falò almeno nove volte o fare un bagno purificante nell’acqua fredda del mare, dove saltare nove onde guardando la spiaggia vi purificherà dalle energie negative e aumenterà la fertilità delle donne della vostra famiglia.

A Minorca invece, nella città di Ciutadella, i cavalli diventano i protagonisti della festa: i caixers vestiti di bianco e nero portano i loro cavalli per le strade e li fanno saltare a ritmo di alcune canzoni tradizionali.

Questi sono soltanto alcuni esempi di quello che avviene durante questa magica notte; partecipare a una delle feste di Sant Joan è un modo fantastico per incontrare persone, mangiare il cibo tipico, ed entrare in contatto con le tradizioni e le superstizioni più particolari. Lascia che il fuoco ti guidi per scoprire i segreti della notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close