Close
14 città tra le migliori del mondo per la street art

14 città tra le migliori del mondo per la street art

La street art è un ottimo mezzo per comprendere la personalità di un luogo. Ecco 14 città nel mondo da scoprire attraverso la street art.

Siamo tutti d’accordo sull’importanza di musei come il Louvre a Parigi, il Met a New York o href=”https://www.musement.com/it/berlino/isola-dei-musei-v/” rel=”noopener noreferrer” target=”_blank”>Isola dei musei di Berlino. Pensiamo anche però che in alcuni casi sia possibile ammirare le opere d’arte più vivaci di una città senza mettere piede in un museo o in una galleria.

Diamo un’occhiata a 14 città che, grazie ad alcuni dei più talentuosi street artist in circolazione, sembrano una una galleria all’aperto.

1. Melbourne

Dai suoi vicoli, tra cui Hosier Lane, ai suoi angoli meno appariscenti, Melbourne è la gioia di qualunque amante della street art. Tenete d’occhio le opere di Ghostpatrol lungo Napier ed Exhibition Streets nel quartiere di Fitzroy; anche le opere di Meggs, famoso in tutto il mondo, si possono trovare a Fitzroy, e non dimenticatevi di Rone, uno dei più importanti della città.

2. Lisbona

La collinosa e pittoresca capitale portoghese è resa ancora più intrigante grazie alle opere di street art di una serie di artisti locali e internazionali. A tema fado, ci sono le opere a Mouraria e nel vivace Bairro Alto. I bibliofili non dovrebbero perdersi la passeggiata letteraria a Graça.

3. Buenos Aires

I veri appassionati d’arte sanno che Buenos Aires è una destinazione incredibile grazie a festival internazionali come la Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea del Sud America e la fiera contemporanea arteBA. Non sorprende quindi che sia tra le città più stimolanti al mondo. Da non perdere le opere di grandi dimensioni di Ever (Nicolás Romero Escalada), i murales stravaganti di Martin Ron, o i pezzi deliziosamente provocatori di Milu Correch.

4. New York

Il Queens era il cuore di della scena street art di New York City, ma un progetto immobiliare ha distrutto tutto e gli artisti si sono diretti a Bushwick, a Brooklyn che da allora è diventato una mecca internazionale della street art. L’atmosfera è un po’ come quella di Williamsburg: studi, gallerie d’arte, caffè accoglienti e bar e ristoranti super trendy dove quasi tutto è eco-chic. Harlem è un altro posto perfetto per vedere alcune belle opere.

5. Parigi

TParigi è ben noto per la sua street art. Passeggiate per le strade di Ménilmontant e Belleville nel 20° arrondissement per scoprire graffiti, affreschi e stencil. I pezzi di grande estensione sono più rari rispetto a Brooklyn e a Berlino, ma decine di piccole immagini ricorrono in tutta la città. Tenete gli occhi aperti per un polpo o dei diamanti scintillanti, che – come le stesse firme degli artisti – sono piccole creazioni visive che solo i passanti più attenti noteranno. Opere del famoso artista francese Jerome Mesnager, come Man in White, Nemo, o il suo personaggio con la giacca nera e il cappello che a volte sfoggia anche un ombrello o un palloncino rosso, si trovano soprattutto a Ménilmontant.

6. Los Angeles

Los Angeles vanta una fiorente scena di street art. Il Mural Mile a Pacoima presenta 12 opere del muralista locale Levi Ponce, tutte dipinte nel 2013, e Colette Miller ha lanciato il suo Angel Wings Project in questa città; da notare anche Kiss by Wrdsmith al centro commerciale One Santa Fe e i murales in bianco e nero a colori di Tristan Eaton. E c’è anche moltissimo altro.

7. Città del Messico

Dal suo cibo ai musei a tutto ciò che sta in mezzo, Città del Messico ha molto da offrire – e questo include anche la street art. Dai riferimenti alle civiltà azteca e maya del Messico alle dichiarazioni politiche, ci sono un bel po’ di opere da ammirare. Da non perdere il tetto del Museo del Juguete Antiguo a Doctores, i “Guerrieri spirituali” di Chris Dyer a Parque Mexico e le creazioni lungo Calle Zacatecas nel quartiere di Roma.

8. Città del Capo

Iniziata negli anni Ottanta, la street art a Città del Capo ha dato ai cittadini di uno sbocco per esprimere la loro frustrazione per l’apartheid e il governo. Le opere più significative diCape Town includono i pezzi nelle Cape Flats, un’area creata dall’apartheid, il murale interattivo Harvest a De Waal Drive e le strade di Woodstock.

9. Istanbul

Istanbul è la patria di alcune dei più impressionanti murales del mondo, e per vedere il suo meglio, salite sul traghetto per esplorare Kadikoy. Situata sul lato asiatico della città, Kadikoy ospita ogni anno un festival di murales.

10. Delhi

ADelhi la street art ha preso piede da poco, ma ci sono molte opere che vale la pena vedere, grazie anche a St+Art India. Fondata nel 2014, questa organizzazione no profit dipinge i muri di diverse città indiane, in modo che tutti possano godere dell’arte. Di particolare rilievo sono un immenso murale del Mahatma Gandhi presso il Quartier Generale della Polizia di Delhi, i dipinti che adornano il quartiere Shahpur Jat, e il muro che confina con il gradino del ki Baoli di Agrasen.

11. Berlino

La capitale tedesca ha una delle scene di street art più importanti d’Europa. L’arte urbana ricopre l’intera capitale tedesca, da Mitte, il centro storico, fino al vivace quartiere di Kreuzberg. Qui, il rinomato artista italiano Blu ha creato L’uomo rosa e altri due famosi murales, Manette e Oriente e Occidente, che l’artista stesso ha purtroppo dipinto in nero. Da non perdere la East Side Gallery, un tratto di 1,3 chilometri dell’ex Muro di Berlino, dove artisti di strada internazionali hanno creato affreschi urbani che trasmettono messaggi pacifici.

12. Valencia

A Valencia ci sono un sacco di cose da fare. E’ la capitale spagnola della street art, Valencia è caratterizzata da una serie di impressionanti opere tecnicamente complesse e stimolanti. Visitate i quartieri di El Carmen, Ruzafa e Cabanyal, dove l’arte si esprime in molti modi diversi e spunta letteralmente ovunque.

13. Londra

Tutti lo conoscono, ma nessuno sa chi sia. Tutto quello che sappiamo è che Londra ospita diverse opere di Banksy, una delle personalità più famose dell’arte contemporanea. Banksy si esprime per protestare o provocare, sempre irriverente e ironico. I suoi messaggi chiari e taglienti sono spesso sottovalutati con un pizzico di umorismo.

14. Roma

I viaggiatori visitano Roma per vedere i musei, i monumenti, le fontane e le piazze della città. Ma c’è anche un’importante scena artistica urbanache vale la pena di vedere. Da Pigneto e Ostiense a Garbatella e Tor Marancia, i luoghi dell’arte urbana sono a volte nascosti o fuori dai sentieri battuti, ma una volta scoperti il loro impatto visivo è mozzafiato. Tor Marancia, per esempio, è una zona popolare alla periferia di Roma dove le facciate degli edifici sono utilizzate come gigantesche tele per opere d’arte strabilianti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close