Close
Guida per visitare Atene nel weekend

Guida per visitare Atene nel weekend

Atene per un paio di giorni o per un weekend lungo? Musement ha messo insieme una guida che vi permetterà di sfruttare al meglio il vostro tempo nella capitale greca.

Si dice che tutte le strade portano a Roma, ma si potrebbe dire lo stesso anche per Atene. Considerata la culla della civiltà occidentale, Atene è una soleggiata metropoli brulicante di storia e cultura.

Le prime cose che vengono in mente quando si pensa alla capitale greca sono probabilmente l’Acropoli, lo yogurt, il caffè greco, le case bianche, il formaggio feta, le olive, gli dei, le dee e le bellissime isole greche. Ma tutto questo non è nemmeno l’inizio.

Elegantemente grintosa e allo stesso tempo discreta e seducente, la capitale greca è un sogno che diventa realtà per gli appassionati di storia classica. Dall’inebriante profumo di arancio, al trambusto piacevolmente caotico, all’ottimo cibo, Atene è una festa per i sensi. C’è così tanto da fare! Ecco alcuni suggerimenti per visitare Atene nel weekend e trascorrere dei giorni indimenticabili in città.

1. Le rovine

Il Partenone è il monumento più riconoscibile dell’Acropoli e uno dei luoghi più iconici della Grecia, ma questo antico tempio di Atena, dea della saggezza, della guerra e dei mestieri, è solo una parte di questo antico centro. Il Museo dell’Acropoli, inaugurato nel 2009, ospita una serie di reperti raccolti dal sito di scavo.

Situato sulle colline che portano all’Acropoli, l’Antico Agorà era il cuore della vita nella città vecchia, un centro commerciale e luogo di incontro per la politica, gli affari e altro ancora. Da non perdere la ricostruzione della Stoa di Attalos, sede di un museo archeologico e del Tempio di Efesto costruito nel V secolo a.C., conservato benissimo. Pur non essendo antica come alcuni dei suoi vicini, la Chiesa dei Santi Apostoli è una splendida struttura bizantina del XIII secolo perfettamente conservata.

Altre antiche rovine da visitare intorno alla città sono l’Odeo di Erode Attico, il Monumento a Filopappo del II secolo, il Tempio di Zeus Olimpico, e lo Stadio Panathinaiko, uno stadio del VI secolo a.C. scavato alla fine del XIX secolo e ristrutturato per servire come sede di vari giochi olimpici. Un modo per vedere tutti i luoghi in una volta è su un bike tour. Una volta che fatto il pieno di rovine e monumenti antichi, rilassatevi nei Giardini Nazionali.

2. Oltre la Plaka

Ai piedi dell’Acropoli, la Plaka con le sue stradine strette, le scale, i colori e i negozi che vendono ciondoli contro il malocchio, è il l’affascinante cuore del centro storico. Ora, amiamo Plaka, ma è la parte più turistica della città, quindi vi consigliamo di esplorare anche altri angoli. Psyrri è conosciuta per i suoi adorabili caffè e ristoranti all’aperto ed è anche sede del vivace Mercato Centrale, un posto frenetico dove viene venduto il pescato del giorno, carne, spezie e altro ancora. Il Pireo, il porto dove arrivano le navi da crociera e partono i traghetti per le isole greche, è anche un po’ turistico, ma ha molto da offrire, come il Museo Archeologico e la collezione d’arte moderna della Galleria d’Arte Municipale. Ha anche un proprio mercato! È abbastanza facile da raggiungere con un bus tour Hop-on Hop-on Hop-off s. Koukaki, non lontano dalla Plaka, ospita il museo d’arte contemporanea, una miriade di caffè, ristoranti, bar ed è caratterizzata da un’atmosfera rilassata. Piazza Syntagma, sede del Parlamento, è affiancata da splendidi hotel. Passate da lì la domenica alle 11 per assistere alla cerimonia del cambio della guardia.

3. Atene by night

Osservare il sole che tramonta dietro l’Acropoli è uno spettacolo incantevole, come lo è il Partenone illuminato una volta che il sole è tramontato. Ma questi non sono gli unici aspetti maestosi di Atene dopo il tramonto. Le taverne si animano di musica bouzouki o musica Rebetiko; si può bere qualcosa sul tetto di bar come The Zillers, Hytra, o Couleur Locale, e, se visitate la città in estate, potete assistere a uno spettacolo nell’antico teatro Erode Attico. Atene è famosa per la sua vita notturna, per cui i nottambuli e i festaioli potrebbero volere vivere i club da una prospettiva diversa specialmente l’Enzo di Cuba, il Kitty Cat e Dybbuk. Potete anche esplorare i locali notturni durante un tour a piedi o un tour in bici al tramonto.

4. Dove e cosa mangiare

La cucina greca è famosa nel Mediterraneo: è caratterizzata dall’uso di verdure fresche, olio d’oliva, carne, formaggi e, naturalmente, frutti di mare. Dai posti di alto livello a quelli più informali, troverete davvero ogni tipo di locale dove gustare la cucina greca al suo meglio. Ai viaggiatori gourmand consigliamo Hytra, un ristorante stellato Michelin che propone un’interpretazione contemporanea dei classici greci, famoso per il suo menù degustazione di dieci portate. Il Varoulko Seaside nel Pireo, premiato dalla guida Michelin, offre pasti indimenticabili; da non perdere anche il Funky Gourmet a due stelle che quest’inverno riapre, e lo Spondi, ristorante innovativo a due stelle Michelin.

Oltre ai ristoranti stellati, vanno provate anche le taverne: alcune delle migliori sono Diporto Agoras, Marathonitis, Kalderimi, Klimataria. Si possono gustare i tipici mezes (piccoli piatti) come le foglie d’uva ripiene e il saganaki, un formaggio fritto, oltre a varie preparazioni di pesce e carne come polpo e agnello. Per gli amanti del gyros ci sono O Kostas e Pan. Koutrompas & Co O.E. Per gustare i piatti tipici di Creta, fate un salto da I kriti.

E non dimentichiamoci dei dolci! Per assaggiare la baklava, il galaktoboureko, e la havla bisogna andare da Belle Vue, Metropolitikon e Ta Gioulia.

Infine, ma non meno importante, non si può non assaggiare un po’ di yogurt greco nella madrepatria! Alcuni dei posti migliori per farlo sono Stani, Galaktokomika Karyas e Bakogiannis.

In alternativa potete prendere una lezione di cucina ad Atene per scorprire i segreti della cucina greca.

5. Dove e cosa bere

Il vino greco è incredibile, quindi assicuratevi di assaggiare un po’ di Assyrtiko o Moschofilero in uno dei vivaci wine bar come il Vintage, il By the Glass, l’Oinoscent e il Winepoint. Gli appassionati di cocktail dovrebbero fare un salto in due bar che si sono classificati nella World’s 50 Best List: stiamo parlando del Baba Au Rum e del The Clumsies. E a proposito di bere, non dimenticatevi il caffè: quello alla greca è particolarmente forte, con i chicchi macinati sul fondo della tazza cotti in una particolare pentola briki. L’ouzo invece è il liquore tipico e si può trovare nella sua veste migliore da Bretto, la più antica distilleria di Atene fondata nel 1909.

6. Il mare

Data la posizione di Atene sull’Adriatico, non sorprende la presenza di spiagge paradisiache con il mare turchese. La zona costiera a sud di Atene inizia al Pireo e alcune delle spiagge più belle in quella zona sono Edem, la spiaggia più vicina al centro della città, Voula, Astir Beach, Anavissos, Varkiza, e la magnifica Suonio, l’ultima su questo tratto di sabbia. In questa zona ci sono anche le acque terapeutiche del lago Vouliagmeni.

7. Gite di un giorno

Ci sono tante opzioni se state pernottando ad Atene e volete fare una gita fuori città in giornata ci sono tante opzioni. Potete fare una gita in una delle isole vicine come Milos o Kythira; sulla terraferma invece, meritano una visita Delphi, il sito del famoso oracolo, Olimpia, dove le Olimpiadi iniziarono nel 776 a.C., e l’Antico Messene, un notevole sito archeologico sulla penisola del Peloponneso. Cape Sunio infine, oltre alla sua splendida spiaggia di cui sopra, ospita anche il Tempio di Poseidon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close