Close
10 dei templi buddisti più belli del mondo

10 dei templi buddisti più belli del mondo

Anche se in questo momento è il momento di stare a casa, stiamo già sognando nuove avventure. Oggi visitiamo alcuni dei templi buddisti più belli del mondo.

Molte persone in Occidente sono attratte dalla cultura buddista. Ciò che attrae non riguarda solo il modo di vedere la vita e di rispettarsi l’un l’altro predicati dal Buddismo, ma anche i magnifici templi, nei quali si è incoraggiati da un ambiente pacifico a lasciarsi alle spalle i problemi che imprigionano la nostra mente.

Scopriamo insieme 10 dei templi buddisti più belli del mondo.

1. Angkor Wat, Cambogia

Questo complesso monumentale, simbolo della Cambogia e patrimonio dell’umanità, è uno dei templi più antichi del mondo. È considerata la più grande struttura religiosa mai costruita e non poteva non essere in cima alla nostra lista. Dopo essere stato il centro di attività frenetiche per secoli, è praticamente caduto nell’oblio quando la vegetazione della giungla ha preso il sopravvento. Il tempio principale fu sempre abitato da buddisti, ma il resto del complesso conobbe una rinascita alla fine del XIX secolo, quando l’Occidente lo “riscoprì”.
Il Parco Storico di Angkor Wat è immenso, misura quasi duecento chilometri quadrati, e ci vogliono diversi giorni per visitarlo.

2. Templi della Valle di Bagan,Myanmar

In Myanmar, nella valle del fiume Ayeyarwady, c’è un’area dove sono stati costruiti alcuni dei templi buddisti più belli del mondo. Il più antico risale al IX secolo (e non è visitabile). Il buddismo in questa regione si è sviluppato grazie al re Anawrahta, il padre del Grande Impero Birmano, e oggi, pagode come quella di Shwezigon, che conserva ancora il suo rivestimento in oro, ci offrono una vista impressionante. Delle oltre diecimila pagode, stupa e templi che qui furono costruiti tra il X e il XIII secolo, oggi possiamo visitarne circa 3.700 sparsi su un territorio di circa 42 chilometri quadrati.

https://www.instagram.com/p/B-eocl9FNhF/

3. Popa Taung Kalat, Myanmar

Siamo ancora in Myanmar, ma questa volta saliamo in cima al Monte Popa (un vulcano che si trova nel centro del Paese, a 50 km da Bagan e sorge a 1518 metri sul livello del mare) per visitare questo imponente monastero. Per arrivarci bisogna affrontare una scala sospesa che conta 777 gradini, una vera avventura!

4. Taktsang stop, Bhutan

In Bhutan si trova un complesso di templi unico nel suo genere. Per raggiungerlo bisogna camminare per circa due o tre ore a un’altezza considerevole. Questo gruppo di templi infatti è costruito al centro di una scogliera a più di 3.000 metri di altezza e si trova su una parete quasi verticale. È qualcosa di veramente magico. Il suo nome significa “Nido della Tigre” ed è, tra quelli della nostra lista, il tempio buddista più difficile da raggiungere. Vi assicuriamo però che vale ogni goccia di sudore versata!

5. Pinyin Tian Tan, Cina

Conosciuto anche come “Il Tempio del Cielo” questo luogo, risale al 1420 e si trova a sud di Pechino . Si trova in un complesso circondato da mura in cui gli edifici sono situati ognuno in punto cardinale e hanno una funzione diversa. A nord abbiamo la Sala di Preghiera per il Buon Raccolto e a sud l’Altare Circolare, dove il cerchio rappresenta il cielo e la base quadrata rappresenta la Terra), mentre accanto c’è Volta Celeste Imperiale.

6. Kiyomizudera, Giappone

A Kyoto, in Giappone, questo tempio è bello in ogni stagione. Fu costruito nel 778 ed è uno dei monumenti più antichi della città. Si trova accanto alla cascata di Otowa, il luogo che ha dato il nome al tempio, che significa “acqua pura” e, all’interno del complesso si possono visitare altre numerose costruzioni, pagode e monumenti, come la maestosa Porta Deva.

https://www.instagram.com/p/B-faGp6n4MU/

7. Jokhang, Tibet

Questo monastero è il centro spirituale di Lhasa in Tibet. Si ritiene che risalga all’anno 642 e si respira sacralità a ogni angolo. E’ infatti meta di pellegrini tibetani, e al grande afflusso di fedeli si aggiungono turisti occidentali desiderosi di immergersi nei luoghi sacri del continente asiatico. Particolarmente belle le sale dedicate a Buddha.

8. Ulun Danu Bratan, Indonesia

Ai piedi del vulcano Batur troviamo un magnifico gruppo di templi buddisti che si riflettono in tutta la loro bellezza sulla superficie del lago Bratan. Sebbene le sue dimensioni siano più ridotte rispetto agli altri complessi di cui abbiamo parlato, è senz’altro di grande impatto. Il periodo dell’anno in cui migliore per visitarlo è la primavera.

https://www.instagram.com/p/B68kPYWIhwA/

9. Boudhanath, Nepal

È uno dei luoghi più sacri che possiamo trovare a Katmandú . È uno stupa sferico che, con la sua struttura, rappresenta il Mandala. Ciò che più colpisce sono gli occhi del Buddha che puntano ai quattro punti cardinali dalla cima dello stupa. È un luogo pieno di colore e di gioia, dove la gente del posto si reca con devozione, ma dove la presenza del turismo è evidente per negozi e per attività commerciali che lo circondano.

10. Wat Rong Khun, Thailandia

Questo è il tempio più moderno della nostra lista dei templi buddisti più belli del mondo. E’ stato costruita nel 1997, si trova a Chiang Rai ed è tutto bianco (colore che nel buddismo rappresenta la purezza) totalmente circondato da cristalli che rappresentano la saggezza di Buddha). Nonostante la sua recente costruzione c’è un elemento che la colloca nella storia: si dice che il ponte da attraversare per raggiungerlo sia stato attraversato dal Buddha stesso quando ha iniziato a predicare la sua filosofia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close