Close
10 delle più belle grotte da visitare in Europa

10 delle più belle grotte da visitare in Europa

Fa già troppo caldo? Niente paura, Musement ti porta al fresco, in alcune delle più belle grotte da visitare in Europa.

L’estate è arrivata in grande stile e se è difficile sfuggire al caldo, ci sono rifugi naturali dove fa sempre più fresco: le grotte! Per aiutarti a trovare ispirazione ovunque ti trovi in Europa durante le vacanze, abbiamo stilato una classifica di alcune delle grotte da visitare in Europa tra le più belle e spettacolari.

Continua a leggere per partire in un viaggio nel fresco mondo sotterraneo:

1. Gaping Gill, Inghilterra

In Inghilterra, nel North Yorkshire, si trova una delle più grandi grotte naturali di tutta la Gran Bretagna. Si tratta di Gaping Gill, un mondo sotterraneo profondo 98 metri, attraversato interamente dal torrente Fell Beck. Il torrente dà poi origine a una delle cascate ininterrotte più alte di tutto il vecchio continente, lanciandosi a capofitto da un’altezza di quasi 100 metri. Nonostante l’acqua della cascata sembri poi scomparire nel nulla, si è successivamente scoperto che riaffiora nell’adiacente Ingleborough Cave, una grotta collegata a Gaping Gill. Vederla è una grandissima emozione e che bel fresco! Attenzione, però, la visita alla grotta è possibile soltanto due volte l’anno, momenti in cui viene installato un trasporto apposito per far calare in profondità piccoli gruppi di visitatori.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da BBC News (@bbcnews)

2. Grotte di Postumia, Slovenia

In Slovenia si trovano delle grotte da visitare che sono davvero spettacolari, le più grandi di tutta la regione carsica, che affascinano chi è in visita grazie alle eccentriche formazioni calcaree. Sono le Grotte di Postumia e, per esplorarle, dal 1872 l’unico trenino sotterraneo a doppio binario al mondo trasporta i curiosi alla scoperta di un mondo incantato. Sono stati esplorati circa 24 km di gallerie, 5 dei quali sono accessibili al pubblico: 3,5 a bordo del piccolo trenino e 1,5 a piedi. Durante la visita, porta con te delle buone scarpe da trekking e, soprattutto, un maglione, dato che la temperatura della grotta si aggira intorno ai 10°C. Da qui, ti consigliamo di raggiungere il castello di Predjama, il più grande castello del mondo costruito in una grotta.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Postojnska jama, Slovenia (@postojnacavepark)

3. Grotta Eisriesenwelt, Austria

Da maggio a ottobre, accompagnati da guide esperte, è possibile visitare le meravigliose Grotte di ghiaccio di Werfen, nel Salisburghese. I 45 km di sculture e formazioni di ghiaccio rendono Eisriesenwelt un luogo unico al mondo, una grotta incantata in alta montagna. Per questa visita di circa 1 ora e 15 minuti è necessaria una buona condizione fisica, poiché verranno affrontati 134 metri di dislivello. Infatti, dovrai salire diversi gradini nella grotta e, anche se è possibile accedervi con la funivia, ci vogliono 20 minuti a piedi da Werfen soltanto per raggiungerla.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Eisriesenwelt (@eisriesenwelt)

4. Grotte di Artà, Spagna

Queste grotte da visitare a Maiorca sono un’ottima destinazione per una gita con tutta la famiglia. Le Grotte di Artà si trovano sulla costa di Canyamel e sono circondate dalle catene montuose dell’isola. Qui, a stupire sono le impressionanti formazioni di stalattiti e stalagmiti, tra cui la più spettacolare, alta ben 22 metri, che si trova nella così detta Sala della Regina. Questi cunicoli sotterranei sembrano aver affascinato anche Jules Verne, che pare essersi ispirato ad Artà per scrivere il suo romanzo “Viaggio al centro della terra”. Le visite guidate, in piccoli gruppi, durano circa 35-40 minuti e sono accompagnate da un sapiente utilizzo di luci e spettacolo di suoni, che rendono l’esperienza ancora più suggestiva.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nina Fleck (@ninafleck)

5. La grotta di Saint Marcel d’Ardèche, Francia

Questa grotta si trova alle porte delle Gole dell’Ardèche e un gioco di suoni e luci aiuta i visitatori a immergersi nella sua magica atmosfera. Con i suoi 60 km di tunnel e cunicoli, la Saint Marcel è una delle più grandi cave di Francia e ospita al suo interno una cascata di rara bellezza: la cascata di Gours. La visita al suo interno dura circa 1 ora, durante la quale si svolgono anche due spettacoli di luci e suoni. A partire dal 2013, questa grotta è anche un polo enoturistico, all’interno del quale è stata creata la Cantina Naturale delle Gole dell’Ardèche, un’area dedicata all’invecchiamento del vino a 80 metri sottoterra.

6. La Grotta Azzurra, Italia

Una delle grotte da visitare più famose di tutta Europa, nonché una delle più affascinanti in tutto il mondo. La Grotta Azzurra, situata al largo della costa dell’isola di Capri, è una grotta marina caratterizzata dal blu brillante delle sue acque. È larga 25 metri e lunga circa 60, mentre l’ingresso è piuttosto piccolo, alto meno di 1 metro. Ecco perché è possibile accedere al sito soltanto a bordo di piccole imbarcazioni, che possono trasportare fino a quattro persone alla volta, e guidate da marinai autorizzati al timone. Una volta entrati ci si trova a galleggiare nel buio, su una acqua azzurrissima e luminosa. Il nostro consiglio è di visitare la Grotta Azzurra tra le 12:00 e le 14:00, quando i colori del mare sono al massimo dell’intensità.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @grottaazzurracapri

7. Jameos del Agua, Isole Canarie

A nord di Lanzarote, all’interno dello stesso tunnel vulcanico che ospita la Cueva de los Verdes, si trovano gli Jameos del Agua. Che si sappia, l’intero tunnel vulcanico si estende per circa 6 km, di cui 1,5 km si trovano sotto il mare, formando la sezione del così detto Tunnel Atlantico, mentre il sistema degli Jameos è il più vicino alla costa. Il nome di questo tunnel sotterraneo ne descrive già la particolarità: infatti, al suo interno, ospita un lago che si è formato dalle infiltrazioni di acqua marina, un fenomeno naturale più unico che raro. Qui vivono i rari esemplari di granchio cieco, animale che è diventato a pieno titolo il simbolo di quest’attrazione naturale. Grazie alla loro unicità, gli Jameos sono diventati anche un centro culturale e artistico davvero particolare, ideato dal famoso artista César Manrique.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ❤️ LANZAROTE (@lanzarote_official)

8. Grotta di Melissani, Grecia

Sull’isola di Cefalonia, in Grecia, la Grotta di Melissani è stata la protagonista di miti e leggende. Secondo la mitologia greca, infatti, qui la ninfa Melissani decise di porre fine alla sua vita dopo essere stata rifiutata da Pan, gettandosi nelle acque del lago color smeraldo nascosto nella grotta. Oggi il lago e l’omonima grotta carsica sono due attrazioni naturali molto amate dai vacanzieri. La grotta è lunga circa 160 metri e presenta formazioni stalattitiche che risalgono a migliaia di anni fa. Anche l’ingresso al tunnel è particolarmente scenografico, ricoperto da una fitta vegetazione. Al sito si può accedere sia in barca a remi (essendo il lago collegato al mare) sia a piedi. A rendere il tutto ancora più surreale, il soffitto sopra il lago è parzialmente crollato durante il terremoto degli anni Cinquanta. Davvero una delle grotte da visitare più belle d’Europa!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Travel Mania 🇬🇷 (@travelmaniaworld)

9. Grotta del Benagil, Portogallo

Nel sud del Portogallo, sulle coste della regione dell’Algarve, si trova una formazione rocciosa con sfumature arancioni, bagnata da un mare turchese. Si tratta della Grotta del Benagil, caratterizzata dal crollo di una parte della volta che si apre a spiraglio verso l’esterno, lasciando entrare una luce davvero spettacolare. Il modo migliore per accedere a questo tesoro della costa portoghese è in barca o in canoa. Le dimensioni della grotta sono davvero sorprendenti, con un lucernario naturale ampio circa 20 metri. Una volta entrati si trova una spiaggia nascosta e piuttosto ampia, dove l’unico rumore presente è lo sciabordio del mare.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Benagil Caves (@gobenagil)

10. Grotte di ghiaccio del Vatnajökull, Islanda

Dopo l’allenamento a Werfen, quest’inverno i più avventurosi potranno affrontare le Grotte del ghiacciaio del Vatnajökull a Skaftafell, a rica 300 km da Reykjavik. Queste grotte si formano soltanto in inverno e sono il risultato della solidificazione delle nevi in seguito allo scioglimento dei ghiacciai in estate. Per questo motivo sono un sito in costante evoluzione, che rischia di scomparire a causa del riscaldamento globale. Ad oggi, si tratta di alcune tra le grotte di ghiaccio più grandi al mondo, si trovano al limitare del ghiacciaio e al loro interno c’è una temperatura di –120 gradi. Ecco perché una visita alle grotte di ghiaccio, che sembrano fatte di cristallo dal colore blu, sono ogni volta un’esperienza unica e irripetibile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Eva (@eva_frischling)


È il momento di immergersi nel fresco mondo sotterraneo! Dai un’occhiata alle nostre esperienze di visita alle grotte più belle d’Europa:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close