Close
11 dei migliori romanzi di spionaggio

11 dei migliori romanzi di spionaggio

Da Berlino Est all’India, dalla CIA all’Intelligence britannica, ecco 11 dei migliori romanzi di spionaggio per vivere delle avventure al cardiopalma.

Abbiamo già ampiamente parlato di quanto i libri siano utili per viaggiare con la fantasia e, senza dubbio, uno dei generi più eccitanti per gli amanti dei viaggi è la narrativa di spionaggio. In questi romanzi spesso i protagonisti girano tutto il mondo, alcuni sono addirittura ambientati nel passato, e i lettori riescono a seguirli visitando al tempo stesso le loro città preferite. Gli intrighi della trama non fanno altro che arricchire il viaggio e spingerci a restare incollati alle pagine.

Basta aprire un libro o accendere il Kindle per avere la dose di spionaggio che desideriamo. Ecco dunque uno sguardo a 11 dei migliori romanzi di spionaggio che vi condurranno in indimenticabili e intriganti avventure in tutto il mondo.

1. La talpa, John le Carré, 1974

Tutta l’opera di John le Carré è perfetta per chiunque sia alla ricerca di un buon racconto di spionaggio, quindi sceglierne uno solo non è un’impresa da poco. Le Carré ha lavorato sia per l’Intelligence britannica e il suo intuito da insider è evidente nelle sue opere. In questo romanzo (di cui nel 2011 è uscita una trasposizione cinematografica con Gary Oldman), la spia George Smiley cerca di scoprire una talpa sovietica che lavora nell’intelligence britannica.

View this post on Instagram

. La talpa è un romanzo del 1974 di John le Carré. Tutto ruota intorno alla riorganizzazione dei vertici dei servizi segreti britannici ed alla presenza, in seno all'organizzazione, di un agente doppiogiochista al servizio del KGB ai livelli più alti . . Questo libro è il primo della così chiamata Trilogia di Karla (gli altri libri della serie sono L'onorevole scolaro e Tutti gli uomini di Smiley), dove Karla è lo pseudonimo del capo del KGB sovietico. Il romanzo espone in modo apparentemente realistico alcune delle tecniche e dei modi di operare dei servizi segreti durante la guerra fredda . . Questo romanzo fu ispirato da fatti veramente avvenuti al vertice dei servizi segreti quando le Carré ne era in forze, precisamente dalla vicenda di Kim Philby, un agente doppiogiochista al servizio del KGB che fece saltare la copertura a molti agenti britannici, tra cui lo stesso le Carré . . Con il suo protagonista George Smiley, John le Carré opera una totale inversione di tendenza rispetto al modello di agente segreto incarnato fino a quel momento dall'invincibile James Bond di Ian Fleming. Smiley infatti è tutto fuorché un eroe: è in realtà un uomo malinconico e dimesso, tradito dalla moglie, un incassatore che fa della pazienza, della sua umanità e della capacità di attendere le sue armi vincenti . . . . #latalpa #johnlecarrè #librorumomnium #book #instabook #reading #readers #books #instareaders #read #readingtime #readersofig #reader #bookstagram #libri #lettura #love #like #instagram #igers #tbt

A post shared by Librorum Omnium (@librorum_omnium) on

2. Kim, Rudyard Kipling, 1901

Originariamente pubblicato in serie, Kim si svolge alla fine del XIX secolo dopo la seconda guerra afghana. Il personaggio del titolo è un orfano irlandese che vive in India durante il dominio britannico e inizia a lavorare sul Great Game dalla parte britannica dell’Intelligence.

3. Il giorno dello Sciacallo , Frederick Forsyth, 1971

Vi avvisiamo: una volta preso questo libro, non riuscirete a metterlo giù. Il romanzo racconta la storia di un assassino incaricato di uccidere il presidente francese Charles de Gaulle. Considerato un capolavoro di suspense, questo libro va ben oltre la categoria di romanzo di spionaggio e compare in diverse liste dei libri da leggere almeno una volta nella vita.

4. Il nostro agente all’Avana, Graham Greene, 1956

.
Pur essendo considerato uno dei principali romanzieri inglesi del XX secolo, la carriera di Graham Greene comprende anche un periodo al MI6 iniziato nel 1941; il periodo in cui ha lavorato nei servizi segreti ha giocato sicuramente un ruolo nella stesura di questo romanzo comico dalle tinte dark. James Wormold vende aspirapolveri a L’Avana quando viene reclutato all’MI6 e coinvolto in una trama di spionaggio. Dal libro sono stati tratti un film, un’opera lirica e un’opera teatrale.

5. Serie di Berlin Noir, Philip Kerr, 1993 – 2019

Lo scrittore scozzese Philip Kerr è l’autore di questa serie ambientata a Berlino che ha come protagonista Bernie Gunther, un poliziotto diventato investigatore privato che detesta il regime nazista. La storia di Gunther inizia con Violette di marzo e prosegue con 11 romanzi ambientati tra il 1936 e il 1948; l’ultimo è Metropolils, pubblicato postumo nel 2019 e non ancora tradotto in italiano.

View this post on Instagram

Buonasera lettrici e lettori! In queste giorni, le case editrici stanno sfornando una novità più interessante dell'altra. Tra le più interessanti, per gli amanti dei thriller, c'è senza dubbio "Violette di Marzo" di Philip Kerr che torna in libreria con una nuova traduzione firmata @fazieditore. Io non conoscevo il romanzo, quindi ammetto di essere molto curiosa anche perché, se mi seguite lo sapete bene, la collana DarkSide della Fazi è una collana che amo e non perdo una loro uscita. Voi conoscevate già il romanzo? E avete letto questa nuova traduzione? #colazioniletterarie #violettedimarzo #philipkerr #fazieditore #novitàinlibreria #prossimeletture #leggereacolazione #booktubeitalialeggeindipendente

A post shared by Libri E Storie A Colazione 📚❤️ (@unlibroacolazione) on

6. Saga di Gabriel Allon, Daniel Silva, 2000 – in corso

La serie di Daniel Silva su Gabriel Allon, agente del Mossad e restauratore d’arte, è iniziata nel 2000 con Il restauratore . Da allora, ogni anno, ha pubblicato un libro ad Allon e al suo team. Dalla Russia agli Stati Uniti al Marocco, i lettori possono seguire Allon in giro per il mondo incontrando un intrigante cast di personaggi lungo il percorso.

7. Nome in codice: Diva, Jason Matthews, 2013

Jason Matthews, un ex ufficiale della CIA, tesse un intricato racconto di spionaggio con protagonista Dominika Egorova, un’ex ballerina russa che si sottopone all’addestramento per spie alla scuola “Sparrow”. Non riuscirete a mettere giù questo nemmeno per mangiare, ma ogni capitolo menziona un cibo particolare e si conclude con una ricetta, quindi se vi piace cucinare, potete farvi aiutare da questo libro per ampliare il vostro repertorio.

View this post on Instagram

Buonasera readers❤ Oggi diciassettesimo giorno della #beamoviejulybookchallenge 😍 #day17 : #missperegrineelacasadeiragazzispeciali#libroconpersonaggirisolutiecoraggiosi : Quest'oggi la mia scelta ricade su uno spy thriller mozzafiato…sto parlando di #nomeincodicediva dell'ex agente della CIA #jasonmatthews . Nella fredda Russia, all'interno dei Servizi Segreti, spicca in modo distinto Dominika Egorova, agente speciale addestrata come…seduttrice!!! Tra missioni, doppi giochi, vendette, potere e viaggi per tutto il mondo…Dominika dà inizio ad una doppia vita, ma soprattutto ad un doppio gioco…dove realtà e finzione fanno parte della stessa medaglia!! Attraverso colpi di scena, attrazioni fatali e seduzioni proibite…questo spy thriller cattura e lascia senza fiato il lettore, portandolo in un mondo sconosciuto, ma estremamente affascinante!!! 💄🌹💄🌹💄🌹💄🌹💄🌹

A post shared by Cuore d'inchiostro ⚜️ Rachele (@lemilleunastoria) on

8. Il simpatizzante, Viet Thanh Nguyen, 2015

Questo romanzo, vincitore del Premio Pulitzer, è ambientato subito dopo la caduta di Saigon alla fine della guerra del Vietnam. Il protagonista è un narratore anonimo che è una talpa nordvietnamita che si immerge in una comunità vietnamita di Los Angeles.

9. La serie di Jason Bourne, Robert Ludlum e Eric Van Lustbader, 1980

Molto prima che Matt Damon interpretasse l’inimitabile spia sul grande schermo, c’erano i romanzi su Jason Bourne di Robert Ludlum, una trilogia pubblicata nel 1980, 1986 e 1990. Ludlum morì prima dell’uscita del film, ma Eric Van Lustbader riprese i romanzi da dove Lodlum aveva lasciato.

10. L’agente segreto , Joseph Conrad, 1907

Allontanandosi dal suo solito tema marinaresco, Conrad racconta la storia di Adolf Verloc, proprietario di un negozio di pornografia a Londra che in realtà è una spia. Gli è stato ordinato di compiere un attacco terroristico, e anche se il suo paese d’origine non viene mai nominato, si intuisce che il mandante sia il governo russo.

View this post on Instagram

#tipsforshopping 📚L’agente segreto, Joseph Conrad – Bompiani 📖«La vita non sopporta che ci si guardi troppo dentro.» 6/40 • • • • • Alfred Verloc è il gestore di un negozio di cianfrusaglie a Londra ed un devoto marito (oltreché la moglie Winnie, naturalmente, questi ha accolto nella sua casa la madre di lei ed il “piccolo” e “delicato fratellino” Stevie). Tuttavia, sotto le sembianze di una esemplare vita borghese all’alba del XX secolo, si nasconde un agente segreto che ha il compito di controllare il piccolo gruppo di anarchici londinesi che si riunisce proprio nel succitato negozio. Ad un certo punto, però, una conversazione turba l’animo del nostro protagonista e la sua (doppia) vita tranquilla: Mr. Vladimir, ambasciatore di una non meglio precisata nazione dell’Est, chiede a Mr. Verloc un’azione violenta – quella che sarà la bomba all’Osservatorio di Greenwich – che possa accrescere nell’opinione pubblica il sentimento di ostilità nei confronti degli anarchici. Come l’ha definito Thomas Mann, questo è il “vertice satirico del libro”: da questo momento in poi, dal punto di vista della narrazione dei fatti, nonostante i tre o quattro punti salienti, sembra non accadere nulla perché tutto è posto in secondo piano dalla fosca descrizione della psicologia instabile dei personaggi (tratto tipico dell’identità moderna). Precursore della letteratura modernista, Conrad ha trasformato un esempio potenzialmente perfetto di romanzo giallo con tanto di terrorismo e spionaggio (evidente l’ispirazione al fallito attentato terroristico del 1894 in Greenwich Park) in un racconto – ormai un classico della letteratura inglese – della psiche umana. • • • • • #lagentesegreto #josephconrad @libribompiani @fabbrieditori #libri #libro #libridaleggere #librichepassione #librimania #librisulibri #instalibri #book #books #illibrodelladomenica #lettura #letture #consiglidilettura #bookstagram #bookblogger #booklover #bookshelf #bookish #booking #bookworld #bookworm #bookporn #bookpost #booksbooksbooks #bookoftheday #instabook #lombardia

A post shared by Agostino Bonserio (@laversionedibons) on

11. Il sospetto, Chris Pavone, 2012

Kate Moore è una casalinga di Lussemburgo, dove si è trasferita per il lavoro del marito. Prima di diventare mamma però, lavorava come agente della CIA. Kate incontra una coppia che sembra nascondere qualcosa e questo, insieme al comportamento sospettoso del marito, le fa temere che il suo passato la stia raggiungendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close