Close
4 mete perfette per una vacanza in barca a vela

4 mete perfette per una vacanza in barca a vela

Scopriamo insieme alcune mete in tutto il mondo perfette per una vancanza in barca a vela davvero indimenticabile per tutti gli amanti del mare (e non solo).

Si dice non esistano più acque inesplorate, ma è sempre possibile navigare per il mondo e vivere viaggi avventurosi e unici su fantastici catamarani, lussuosi yacht o su navi da spedizione.
Esplorare l’Antartide e l’Artico su un rompighiaccio, immergersi nella natura primordiale delle Galapagos o scoprire barriere coralline negli atolli più remoti dell’Oceano Pacifico e dell’Oceano Indiano: tutto diventa speciale e assolutamente unico se siamo per mare! Non solo una vacanza, ma una vera avventura ricca di emozioni autentiche come solo la natura sa dare. Il mare è un amico da scoprire, da rispettare e da difendere, e una vacanza in barca a vela è un’esperienza autentica e per tutti, anche per chi non è esattamente un lupo di mare: un equipaggio esperto si occupa della navigazione e a noi non resta che goderci il viaggio e tenere gli occhi ben aperti per tutte le meraviglie che il mare sa offrire.

Scopriamo insieme alcuni dei luoghi più suggestivi dove fare una vacanza in barca a vela

1. L’Artide, il regno di ghiacci e degli orsi polari

Un’esperienza da vivere come gli antichi esploratori e dove si può assistere alla magia delle aurore boreali. Si ammira la bellezza nel silenzio dei fiordi e si gusta la meraviglia dell’incontro con le popolazioni Inuit che abitano i ghiacci e che convivono fin dalla notte dei tempi con le balene boreali, le foche, i trichechi, le renne e i caribù. Una vacanza fuori dall’ordinario e lontana dalle rotte consuete, ma ricca di fascino e di emozioni forti, che coinvolge tutti i sensi e lascia nel cuore ricordi indelebili.
Da non perdere la Crociera nell’isola di Spitsbergen, la più grande e più popolata dell’arcipelago delle Svalbard, situata nell’Oceano Artico a sole 300 miglia dal Polo Nord. Una Terra remota e di selvaggia bellezza, dominata da alte e ripide montagne coperte da tundra e ghiacciai, un santuario protetto per uccelli artici, orsi polari, balene e trichechi. Durante l’estate artica, le sue coste circondate dal pack, appaiono ai visitatori come vestite a festa, con distese di muschi, licheni e fiori dai colori sgargianti e con una fauna unica.

2. I Caraibi dei Pirati

Antille, Isole Vergini, Anguilla, Barbuda, St. Barth… nomi che evocano antiche scorribande di pirati e galeoni, grandi esploratori e ricchezze nascoste, ma anche spiagge bianchissime, palme e mondanità.
Chi non ha mai sognato di navigare tra le onde dell’Oceano, crogiolarsi al sole su una spiaggia bianca sorseggiando un cocktail – magari mentre a casa indossano tutti piumini e cappelli di lana?
Le Grenadine, cuore dei Caraibi, sono la parte finale dell’arco delle Antille, arcipelago costellato da migliaia di isole da sogno con ancoraggi indimenticabili; profumano di rum e spezie, echeggiano leggende e la musica è dolce. Cristoforo Colombo le definì “il luogo più bello del mondo” e oggi è amato da velisti (e non solo) per l’accoglienza, i servizi, per i posti paradisiaci e perché la loro posizione è perfetta per la navigazione.
365 Isole Paradisiache

3. L’Isola d’Elba e la bellezza italiana

L’Italia è terra di marinai e navigatori fin dall’antichità. Da nord a sud le nostre coste offrono l’emozione di paesaggi unici celebrati in tutto il mondo. La navigazione a vela è il mezzo migliore per scoprire il volto inedito di spiagge, baie, litorali incontaminati, villaggi di pescatori e località marine ricche di storia. Una vacanza in barca a vela o catamarano è un modo sempre nuovo ed entusiasmante di riscoprire il nostro Paese.

L’Isola d’Elba, per esempio, è un autentico paradiso ambientale, ricca di angoli suggestivi ed affascinanti, di baie o porticcioli mondani dove sostare, è la destinazione ideale per scoprire le acque cristalline dell’Arcipelago Toscano. L’Elba racchiude una straordinaria varietà di paesaggi e ambienti: le coste frastagliate si alternano a piccole insenature, spiagge, golfi e scogliere a picco sul mare, e il clima mite rende piacevole l’isola sia in tutte le stagioni.

La navigazione nell’Arcipelago Toscano è caratterizzata da venti dolci e i fondali ricchissimi, mentre le coste dell’Elba sono una scoperta, con il mare che va dal blu, all’azzurro fino ai toni del verde.

L’Isola d’Elba è inoltre la meta adatta per i naviganti meno esperti: è sicura, ma sempre diversa, e permette di trascorrere una fantastica settimana di relax, con la possibilità di fare escursioni naturalistiche e culturali. Inoltre, partendo da Portoferraio, la natura è selvaggia, il vento per navigare non manca mai, e ci sono tantissime le calette dove ormeggiare per un tuffo nell’acqua cristallina o per dormire a bordo sotto le stelle.

4. La Thailandia, la Terra dei Sorrisi

La Thailandia è un regno meraviglioso, con templi buddisti, fauna esotica e isole spettacolari. Ogni cosa qui è come un sogno bellissimo, che sia remare in tender sull’acqua limpida dentro una grotta nascosta, immergersi in acqua per scoprire piante e animali acquatici, visitare i villaggi tradizionali dei pescatori, esplorare la flora e la fauna così esotiche e pure, o semplicemente sdraiarsi sotto il sole in totale relax.
Phuket è l’isola più grande della Thailandia e collegata alla terra da un lungo ponte. Da qui si salpa per le crociere nel Mar delle Andamane, verso le isole. Si incontrano autentici paradisi tropicali, alcuni più turistici, altri del tutto incontaminati e disabitati, fuori dagli orizzonti turistici e ancora fermi nel tempo.
Un primo attracco alle isole di Koh Nakha Yai o a Ko Wa Yai per un assaggio di spiagge bianche e acque smeraldine, poi a vele spiegate verso Koh Hong, mentre si aspetta l’ora migliore per entrare nella laguna circondata da 100 metri di parete rocciosa (qui è molto bello fare una tappa sulla terraferma per esplorare la giungla in groppa agli elefanti!); poi di nuovo in mare per raggiungere i paradisi dello snorkeling con fondali ricchi di coralli, pesci pagliaccio, ricci giganti e tutto ciò che si può sognare di flora e fauna marina. Più a sud c’è l’arcipelago delle Phi Phi Islands, con una delle spiagge più belle del mondo e la caratteristica Yongsakem Bay, detta più comunemente ‘Monkey Bay’ dove fare amicizia con un branco di intraprendenti scimmiette sempre in cerca di cibo e leccornie offerte dai visitatori.

A circa 100 km a occidente di Phuket ci sono i veri giardini dell’eden: sono le Similan! Un arcipelago di nove isole granitiche e una manciata di isolotti con spiagge di sabbia finissima color borotalco e bagnato dalle acque cristalline dell’Oceano Indiano. Un parco marino le cui coste si inabissano nel mare. Completamente disabitate e incredibilmente verdi, queste isole poco conosciute appaiono in tutta la loro selvaggia bellezza, in un mare incontaminato, trasparente e ricchissimo di vita. Un arcipelago fuori dalle rotte consuete, consigliato a chi apprezza luoghi ancora integri, dove l’uomo è solo ospite.

1 comment

  1. Franco Vela says:

    Per chi non ha mai visitato il mare in Toscana, sicuramente l’isola d’Elba è una delle destinazioni migliori. Non è certo un caso che i turisti tedeschi trascorrono tradizionalmente le ferie estive da queste parti… la cosa migliore è sicuramente avere la possibilità di noleggiare o avere una barca a vela. Si possono scoprire calette e baie veramente deliziose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close