Close
Raffaello 500: le mostre nel mondo da non perdere

Raffaello 500: le mostre nel mondo da non perdere

Scopriamo insieme le mostre da non perdere in tutto il mondo per celebrare il 500° anniversario della morte di Raffaello Sanzio.

Aggiornamento del 25 marzo 2020: le prime quattro istituzioni sono temporaneamente chiuse a causa dell’epidemia di Covid-19. Aggiorneremo questa pagina con nuove informazioni non appena saranno disponibili. Nell’ultimo paragrafo però trovate una mostra virtuale che potete vedere sul vostro telefono, tablet o computer, stando comodamente e rigorosamente a casa.

Raffaello Sanzio non solo è stato uno degli artisti più importanti del Rinascimento, ma fu anche un grandissimo innovatore che con il suo stile segnò un nuovo modo di concepire l’arte. Divenne un modello fondamentale per tutte le accademie da quel momento in poi e molti pittori si identificarono come suoi allievi nel racconto della loro arte.

E’ proprio per questi motivi che che il 500° anniversario della morte di Raffaello non poteva passare inosservato. Nel solco delle iniziative per celebrare l’anniversario della morte di Leonardo da Vinci che hanno costellato il 2019, il 2020 si presenta come un anno pieno di mostre ed eventi che avranno luogo in tutto il mondo proprio per festeggiare Raffaello Sanzio.

Dopo la mostra di Urbino, sua città natale, conclusasi a gennaio alla Galleria Nazionale delle Marche (indagava la rete di relazioni di Raffaello con artisti di Urbino di varia levatura e mostrava come il dialogo con questi fu fondamentale per lo sviluppo della sua “maniera”), scopriamo insieme quali sono le altre mostre che rendono omaggio a Raffaello in tutto il mondo.

1. Raffaello, Scuderie del Quirinale, Roma

La mostra su Raffaello che si terrà alle Scuderie del Quirinale è senza dubbio la più importante, l’omaggio più grandioso a questo incredibile artista del Rinascimento. E’ proprio a Roma infatti che Raffaello trascorse l’ultimo decennio della sua vita e oggi questa città lo celebra con una mostra che si comporrà di 200 capolavori (il numero più alto di opere di Raffaello che sia mai stato riunito in un’unica esposizione) tra cui dipinti, bozzetti e molto altro. Le più grandi istituzioni museali del mondo hanno contribuito a questa mostra, ed è infatti grazie agli Uffizi, al Louvre e al Prado che saranno esposti alle Scuderie anche la Madonna del Granduca, Donna con velo, il Ritratto di Baldassarre Castiglione, l’Autoritratto con amico del Louvre e la Madonna della Rosa.

Dal 5 marzo al 2 giugno 2020

View this post on Instagram

RAFFAELLO SCUDERIE DEL QUIRINALE DAL 5 MARZO AL 2 GIUGNO 2020 Le Scuderie del Quirinale presentano, dal 5 marzo al 2 giugno, in collaborazione con la Galleria degli Uffizi, la mostra RAFFAELLO, curata da Marzia Faietti e Matteo Lafranconi con il contributo di Vincenzo Farinella e Francesco Paolo Di Teodoro. Una mostra monografica, con oltre duecento capolavori tra dipinti, disegni ed opere di confronto, dedicata a Raffaello nel cinquecentenario della sua morte, avvenuta a Roma il 6 aprile 1520 all'età di appena 37 anni. L'esposizione, che trova ispirazione particolarmente nel fondamentale periodo romano di Raffaello che lo consacrò quale artista di grandezza ineguagliabile e leggendaria, racconta con ricchezza di dettagli tutto il suo complesso e articolato percorso creativo attraverso un vasto corpus di opere, per la prima volta esposte tutte insieme. Molte le istituzioni coinvolte che hanno contribuito ad arricchire la rassegna con capolavori dalle loro collezioni: tra queste, in Italia, le Gallerie Nazionali d’Arte Antica, la Pinacoteca Nazionale di Bologna, il Museo e Real Bosco di Capodimonte, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, la Fondazione Brescia Musei, e all’estero, oltre ai Musei Vaticani, il Louvre, la National Gallery di Londra, il Museo del Prado, la National Gallery of Art di Washington, l’Albertina di Vienna, il British Museum, la Royal Collection, l’Ashmolean Museum di Oxford, il Musée des Beaux-Arts di Lille. SCUDERIE DEL QUIRINALE Via XXIV Maggio 16 – 00187 ROMA E-mail: info@scuderiequirinale.it call center +39 02-92897722 #art#raffaellosanzio#scuderiequirinale#antique#mostre#museum#rome

A post shared by Telearte (@teleartetv) on

2. Raphael and His Circle, National Gallery of Art, Washington

Ci spostiamo a Washington DC, alla National Gallery of Art. E’ in questa importante location che verranno esposte 26 stampe e disegni dei suoi allievi e contemporanei e che fanno parte della permanente del museo; ci saranno anche quattro disegni di Raffaello. Confrontare le opere del Maestro con quelle dei suoi contemporanei è utile per capire quanto il suo stile influenzò immediatamente chi gli stava intorno e anche per avere un’idea di come impose il suo stile come standard dell’arte occidentale da lì in avanti. Le stampe in mostra sono anche la testimonianza di come Raffaello sfruttò questa tecnica per diffondere le sue invenzioni e renderle famose oltre i confini nazionali.

Dal 16 febbraio al 14 giugno 2020

3. Il Raffaello dell’Ambrosiana. In principio il cartone, Pinacoteca Ambrosiana, Milano

Da marzo 2019 c’è in mostra alla Pinacoteca Ambrosiana di Milano il cartone preparatorio della Scuola di Atene che si trova in Vaticano. Il cartone è stato restaurato e inserito in un allestimento che comprende anche apparati didattici e informativi che mostrano la storia, la tecnica e il restauro di questo capolavoro.

https://www.instagram.com/p/B0WIODwoMfc/

4. The Credit Suisse Exhibition: Raphael, National Gallery, Londra

Grazie al contributo del Credit Suisse la National Gallery sarà in grado di ospitare una mostra per celebrare l’eredità immortale di Raffaello nei più svariati campi artistici. Saranno esposti infatti non solo disegni e dipinti più celebri (molti presi in prestito dall’Hermitage, dai Musei Vaticani, e dal Louvre), ma anche lavori di architettura e scultura, arazzi, stampe e poesie. Tutte opere che che offrono allo spettatore una prospettiva differente attraverso cui guardare Raffaello e che mostrano quanto questo maestro del Rinascimento sia stato influente nei campi artistici più disparati.

Dal 3 ottobre 2020 al 24 gennaio 2021

5. Il Museo Virtuale di Musement

Grazie a internet, è possibile trovare la maggior parte delle opere di Raffaello in un unico luogo. Per consentirvi di scoprire tutto sulle opere di questo inimitabile artista del Rinascimento, abbiamo creato un Museo Virtuale che mostra oltre 100 delle opere più paradigmatiche dell’artista. Potete “muovervi” per nazione, per museo o cliccando su qualsiasi immagine che attiri la vostra attenzione. Potrete vedere da vicino la Scuola di Atene, un capolavoro dei Musei Vaticani, o la Madonna col Bambino in trono con i Santi che fa parte della permanente del Met. Cliccate qui per cominciare la vostra visita virtuale.

Musement Raphael Virtual Museum

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close