Close
10 delle opere d’arte più belle del mondo

10 delle opere d’arte più belle del mondo

Hai voglia di cultura ma ti manca l’ispirazione? Puoi iniziare da queste 10 opere d’arte che sono tra le più belle del mondo.

1. La nascita di Venere – Sandro Botticelli

In pieno Rinascimento, quando la maggior parte delle opere dell’epoca affidate agli artisti erano di natura religiosa, Botticelli con La Nascita di Venere propone un soggetto pagano. In un approccio umanistico, si ispira e rende omaggio ai miti antichi. La bellezza e la sensualità di questa Venere che fuoriesce dall’acqua è diventata emblematica del Rinascimento, ma anche simbolo della città di Firenze. Ammira con i tuoi occhi questo dipinto alla Galleria degli Uffizi, e lasciati incantare dall’immagine sinuosa della Dea dell’Amore.

View this post on Instagram

📜 Titolo: La nascita di Venere 👨‍🎨 Autore: Sandro Botticelli 🕰 Anno: 1483/85 🏛 Ubicazione: Uffizi, Firenze . La nascita di Venere è una delle più celebri opere della pittura, sommo capolavoro del Botticelli conservato agli Uffizi di Firenze. L’opera è di grandi dimensioni, circa cm 172×279, ed è realizzata a tempera. Di fronte a celeberrimi dipinti come questo, il rischio che si corre (ed io sono il primo), è di dare tutto per scontato, come qualcosa di già visto. L’invito che vi rivolgo oggi è invece di cercare di entrare nel dettaglio del dipinto rimandando per chi fosse interessato agli innumerevoli approfondimenti ed analisi accurate disponibili sul web. Al centro della scena vediamo la splendida Venere che avanza su una conchiglia sospinta dal vento. Il momento rappresentato non sarebbe quello della sua nascita, bensì quello dell’approdo sull’isola di Creta. Vediamo infatti che la conchiglia proveniente da un mare leggermente increspato, sta giungendo su una costa. Ad attendere Venere vediamo una ninfa che le porge un mantello. Il dipinto è colmo di riferimenti floreali, fiori sospesi nell’aria, fiori dipinti sulle stoffe, fiori sul prato; rappresentano simbolicamente la rinascita della primavera. I due venti, uno dei quali Zefiro, che sospingono Venere, sono abbracciati e alludono alla forza generatrice della passione e dell’amore. Botticelli trascura le proporzioni anatomiche a vantaggio dell’armonia complessiva dei corpi. Venere, modello inarrivabile di bellezza rinascimentale, ha un atteggiamento pudico ed il suo coprirsi con le mani ed i lunghi capelli definisce un andamento armonico di linee purissime. Siamo di fronte ad un grandissimo capolavoro, raffinato sia sul piano pittorico che su quello filosofico, un vero e proprio simbolo dell’arte italiana. Questa è l’immagine che deve passare del nostro paese, culla di civiltà e bellezza. Dobbiamo esserne all’altezza. Buona giornata, Sig #sandrobotticelli #venere #uffizi #nascitadivenere #botticelli

A post shared by @ 1000quadri on

2. L’Ultima Cena – Leonardo da Vinci

Si trova a Milano l’indiscusso capolavoro del Rinascimento italiano e uno dei dipinti più famosi al mondo; Contrariamente alla Nascita di Venere, LUltima Cena  è un perfetto esempio dell’arte cristiana del Rinascimento e dell’opera del geniale Leonardo da Vinci. Ammira questa importante opera d’arte dal vivo e scoprine i suoi segreti.

3. La Gioconda – Leonardo da Vinci

La Gioconda Lisa è senza dubbio il ritratto più famoso al mondo. È conservato al Louvre di Parigi e da sempre suscita discussione. Rimarrai sicuramente affascinato dal misterioso sorriso della Monna Lisa e dall’eccellente composizione del dipinto, diventato un punto di riferimento per molti artisti di ogni periodo e scuola.

4. La Creazione – Michelangelo

La Cappella Sistina è un vero gioiello del Rinascimento, oltre che un luogo da inserire in ogni giro turistico durante un soggiorno a Roma. Si trova all’interno dei Musei Vaticani, è un luogo in cui si fondono storia, arte e religione, ed è stata affrescata dai più famosi artisti italiani; è a Michelangelo che dobbiamo la famosa volta che rappresenta la Creazione di Adamo. Ammira la bellezza dei sontuosi affreschi della Cappella Sistina e scopri i tesori dei Musei Vaticani.

5. Campo di grano con volo di corvi – Van Gogh

Si tratta di uno degli ultimi dipinti dell’artista e può essere interpretato come un presagio della sua tragica fine. Attraverso quest’opera è possibile infatti cogliere il carattere tormentato e quasi delirante di Van Gogh. Il cielo scuro e spaventoso, la giustapposizione disordinata di strati di pittura e la fuga di corvi (di cui è noto il valore simbolico) creano un’atmosfera inquietante;  attraverso il movimento e il ritmo dei tratti del pennello, Van Gogh è riuscito dare vita e carattere a una scena assolutamente banale. Visita il Museo Van Gogh di Amsterdam per ammirare questo dipinto.

6. Madame X – John Singer Sargent

A New York, al MET, puoi incontrare Madame Gautreau, una giovane ragazza americana talmente bella che John Singer Sargent fece di tutto per avere il privilegio di ritrarla. All’epoca, le spalle nude del soggetto fecero scandalo e oggi è una delle opere più famose del MET.

7. La persistenza della memoria – Dalì

La persistenza della memoria è un quadro strano e intrigante: si trova al MoMA di New York  ed è un’opera importante del Surrealismo. Rappresenta l’ineluttabilità della morte e del passare del tempo. Dalì rappresenta un mondo reale, un paesaggio della Catalogna, ma allo stesso tempo immaginario per il suo carattere onirico. È sicuramente il dipinto che rappresenta l’universo surrealista dell’artista e senza dubbio uno dei più copiati del mondo.

8. La Lattaia – Johannes Vermeer

La Lattaia, conservata al Rijksmuseum di Amsterdam, è un’opera giovanile di Vermeer. Insieme a La Ragazza con l’orecchino di perla è uno dei dipinti più famosi del pittore olandese. Da più di quarant’anni questa figura materna e generosa appare sulle scatole dei dessert Nestlé in Francia.

9. Le ninfee – Monet

Le ninfee è una delle opere più famose di Monet, nonché una delle più importanti dell’Impressionismo. Questo monumentale dipinto si sviluppa in modo panoramico su quasi cento metri di lunghezza: si tratta di una serie di 250 dipinti ispirati al giardino acquatico dell’autore. Il pittore ha iniziato a dipingere Le ninfee durante la prima guerra mondiale, perciò la pace e la calma che questi dipinti suscitano in chi li ammira contrastano con la violenza della guerra.

View this post on Instagram

Monet🇫🇷 #monet #lesnymphéas #paris #schooltrip

A post shared by Eleonora⚡️ (@eleanor.rouge) on

10. Guernica – Picasso

Questo dipinto è molto importante sia per la storia del mondo che per la storia dell’arte. Grazie all’immediatezza del suo messaggio e all’efficacia dei suoi simboli, questo capolavoro del cubismo si impone come arma contro la guerra e l’orrore dei conflitti umani. Guernica nasce come reazione di Picasso alla guerra civile spagnola, ma nel dipinto non vi è alcun riferimento esplicito alla città basca di Guernica, per questo il messaggio che veicola diventa universale e senza tempo. Visita il Museo Reina Sofía di Madrid e vivi sulla tua pelle l’intensità di questo dipinto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close