Close
4 modi per viaggiare in Europa senza prendere l’aereo

4 modi per viaggiare in Europa senza prendere l’aereo

Volete ridurre la vostra foot carbon print ma non volete rinunciare a viaggiare? Ecco quattro modi per viaggiare in Europa senza prendere l’aereo.

Ci sono molte alternative all’aereo per girare l’Europa durante le vacanze, e ci sono anche siti web dedicati a mezzi di trasporto alternativi. Anche se negli ultimi anni i voli low-cost hanno reso più accessibile fare un fine settimana in Europa, siamo anche diventati più consapevoli rispetto a quanto inquinamento produciamo. Abbiamo quindi pensato di segnalarvi alcuni dei modi più ecologici per viaggiare in Europa con di treni, battelli e pullman che offrono anche un’esperienza molto più coinvolgente rispetto all’attesa in coda in aeroporto. Perché scegliere di aspettare in un lounge aeroportuale quando si possono attraversare le montagne o il Mar Baltico?

Scopriamo insieme quattro modi per viaggiare in Europa senza prendere l’aereo.

1. Traghetti

I traghetti rendono spostarsi tra diverse città e Paesi, anche solo per una gita in giornata, come si può fare daVenezia a Pola in Croazia. I traghetti collegano anche le varie isole greche tra loro e la terraferma italiana con isole come Sardegna, Isola d’Elba e Corsica, ma anche il Regno Unito con l’Irlanda.

Uno dei nostri viaggi in traghetto preferiti è quello tra Tallinn ed Helsinki. Per il prezzo di una cena al ristorante, si viaggia poche ore su un enorme traghetto passando per l’isola di Prangli Saar, un tempo chiusa (dove i soldati sovietici stavano di guardia contro i contrabbandieri provenienti da ovest), e per alcune delle isole minori finlandesi.

2. Treni

In treno si possono fare un sacco di cose: l’Eurostar collega Londra a Parigi, Amsterdam, e Bruxelles a Lille; il TGV porta i passeggeri da Milano aParigi in poco più di sette ore; le rotte notturne, come quella tra Berlino o Mosca e Vienna aiutano a sfruttare al massimo il tempo del viaggio. I treni Thello infine, sono anche un modo efficiente per viaggiare tra la Francia e l’Italia. Anche il Regno è un posto meraviglioso da esplorare in treno, specialmente se ci si vuole spostare tra Londra ed Edimburgo. Il viaggio di 84 miglia da Fort William a Mallaig sul treno a vapore giacobita è diventato famoso grazie ai film di Harry Potter – l’Hogwarts Express che passa sopra il viadotto a 21 archi di Glenfinnan ha trasformato il percorso in un’attrazione turistica.

3. Il marshrutka

La parola “marshrutka” significa “percorso” in russo e si riferisce a piccoli furgoni che trasportano le persone in città come Riga, Mosca, Tbilisi, e Kiev. Originariamente prodotti in Lettonia, i veicoli sono oggi un elemento fondamentale della vita post-sovietica.

Non solo, si tratta anche del modo più economico per viaggiare tra Tbilisi e Yerevan, le capitali della Georgia e dell’Armenia. Passerete attraverso la controversa regione del Nagorno-Karabakh, vedrete veicoli militari e attraverserete affascinanti villaggi armeni. Se avete la fortuna di fare un viaggio in montagna, l’autista si fermerà alle sorgenti naturali dove potrete scendere e riempire le vostre borracce.

4. Seat 61

The Man in Seat 61 è un sito web fondato nel 2001 da Mark Smith. Quando era manager della rete ferroviaria britannica ha individuato le problematiche nel prenotare tariffe low-cost in tutta Europa e ha lasciato il suo lavoro per dedicarsi a tempo pieno a questo sito per fornire ai lettori consigli su come trovare le tariffe più basse e più convenienti in tutta Europa. Il sito vanta un milione di visitatori al mese e le principali pubblicazioni lo hanno citato come una fonte esemplare di alternative al volo. Appassionato di treni e viaggi, Mark ha provato in prima persona molti dei percorsi di cui parla. È questa ricca esperienza che fa sì che i lettori si fidino di lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close