Close
Escursioni in mountain bike in Sardegna, tra terra e mare

Escursioni in mountain bike in Sardegna, tra terra e mare

La Sardegna è un’isola paradisiaca la cui autenticità è rimasta intatta nel tempo. I paesaggi sono selvaggi contrastano tra loro in modo mozzafiato. L’alternanza tra i sentieri di mare e di montagna e la diversità dei luoghi rendono l’isola una destinazione da sogno per gli appassionati di mountain bike.

Al mio arrivo in Sardegna sono stato immediatamente colpito dalla diversità dei paesaggi uniscono il lato selvatico e quello arcaico dell’isola. In quest’isola tutto è molto rilassante – l’ideale per il vostro benessere! La gente del posto è molto atletica e, dato che lo sono anche io, ho colto volentieri l’opportunità di scoprire nuove attività come il kite surf e le escursioni in mountain bike. Se il kite surf è un’attività da praticare principalmente a maggio e giugno, in Sardegna è possibile andare in mountain bike tutto l’anno. Il clima è caldo e secco, quindi i giorni di pioggia sono rari, specialmente rispetto alla vicina Corsica. Spostandosi nell’entroterra, l’inverno può essere rigido, la neve può cadere e innevare alcune vette, ma al mare il clima è sempre adatto per un giro in mountain bike.


Capo Caccia

Sardegna, tra terra e mare

Le escursioni in mountain bike sono una delle attività più popolari in Sardegna grazie alla presenza di centinaia di percorsi. Tuttavia ho deciso di avventurarmi spesso per conto mio. Andare in mountain bike dà un incredibile senso di libertà, ti consente di accedere a punti inaccessibili in auto e di scoprire al ritmo che desideri ogni tesoro di questa meravigliosa terra, come i siti nuragici e le fattorie ovine. La varietà di piste ciclabili è incredibile: strade balneari, strade larghe e sterrate, strade singole e sentieri segreti. Pedalando, puoi immergerti nelle profondità della cultura sarda, radicata in questi piccoli borghi situati apparentemente in mezzo al nulla. Ogni percorso conduce al mare e grazie alla montuosità del suolo è possibile ammirare dall’alto l’isola, godendo si panorami mozzafiato. In qualunque stagione l’aria è piacevole, le strade sono in ottime condizioni e sono numerosi i percorsi ben mantenuti e privi di traffico.


Un sentiero ad Alghero

Il parco naturale regionale di Porto Conte

Situato a venti chilometri da Alghero, il parco di Porto Conte è facilmente raggiungibile in bicicletta. Partendo dalla città, segui la SS 127 in direzione nord: il parco si troverà a pochi chilometri dalle porte del borgo di Fertilia. Potrai trovare specie vegetali e animali straordinarie, nonché i resti archeologici dell’epoca nuragica. È possibile ammirare una gran varietà di flora: centauree, pini, corbezzoli ed helichrysum. Anche la fauna è meravigliosa! I cavalli selvaggi sono di una bellezza rara, e potrai trovare anche altre creature come tartarughe, asini selvatici e serpenti innocui. Dalla cima si possono ammirare la baia di Porto Conte, Capo Caccia e Alghero, nonché le cime che si estendono verso Bosa. Questo sentiero è adatto ai principianti e l’ingresso al parco è gratuito; assicurati l’ingresso registrandoti dai guardiani del parco!


Escursione in mountain bike ad Alghero

Nordovest: percorsi selvatici aperti a tutti!

I vari percorsi della Sardegna consentono a chiunque di partecipare ad un’escursione in mountain bike durante il proprio soggiorno sull’isola: famiglie, principianti, esperti, ecc. L’isola è ancora una terra sconosciuta e ricca di possibilità: cross country, downhill, freeride, enduro e percorsi su strada. Tra le montagne e il mare, potrai scoprire mondi diversi racchiusi in luoghi isolati e segreti. Nel nordovest, le acque turchesi di Stintino, il fascino della strada di Bosa, l’antico borgo minerario di Argentiera e molto altro ancora. Non resterai deluso!


Pausa fotografica vista mare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close