Close
Le Terre dei Draghi fuori da Westeros

Le Terre dei Draghi fuori da Westeros

Abbiamo dovuto aspettare più di un anno, ma finalmente l’inverno è arrivato! Per celebrare la prima puntata della settima stagione di Game of Thrones – in onda su Sky Atlantic lunedì 17 luglio alle 3 del mattino, in contemporanea con gli Stati Uniti – Musement va alla ricerca di cinque luoghi dall’atmosfera magica che sarebbero le degne dimore dei draghi della serie.

Riesce difficile credere che sia passato più di un anno da quando Daenerys ha issato le vele alla volta di Approdo del Re scortata dai draghi, i suoi fidi amici alati, da quando Cersei ha annientato i suoi nemici e distrutto Approdo del Re con un sensazionale incendio, e da quando il nostro amato Jon Snow (un Targaryen!) è stato proclamato Re del Nord.

E nell’attesa della prima puntata della penultima stagione di Game of Thrones, i fanatici della serie (proprio come me!) non possiono fare a meno di lasciarsi andare a speculazioni su chi si aggiudicherà l’agognato Trono di Spade e dominerà i Sette Regni. Tutti sappiamo che la Regina Cersei ha i giorni contati, e che Daenerys, un tempo la preferita dei fan, è diventata più antipatica a ogni episodio per via della sua smania di potere. Jon Snow è ovviamente il favorito alla vittoria, ma Tyrion potrebbe dargli del filo da torcere.

Sto riguardando tutte le sei stagioni per arrivare preparata al 17 luglio, e mi sono ritrovata a tifare per Jamie: all’inizio era il personaggio che più detestavo, ma poi non solo si è dato una regolata diventando più umile, ma ha anche dimostrato di essere un uomo d’onore e di essersi redento, nonostante la cattiva influenza di Cersei. Anche se so che Jamie non ha molte chance di aggiudicarsi il Trono di Spade, so anche che nel mondo di George R. R. Martin tutto è possibile e che tutti lottano per quel trono; perciò incrocio le dita e decido di puntare sull’outsider, lo Sterminatore di Re. Tuttavia solo il tempo potrà smentirmi o darmi ragione…

Gli elementi fantastici di Game of Thrones fanno galoppare la nostra immaginazione e tra questi elementi fantastici, i draghi meritano di sicuro una menzione speciale. Questi immensi rettili alati compaiono già dal 4000 a. C. in molti miti e leggende. Sebbene i draghi non abbiano mai onorato il nostro pianeta con la loro presenza, la fascinazione nei loro confronti è imperitura e per questo molte attrazioni e meraviglie naturali in tutto il mondo si ispirano a queste gloriose creature alate – così intriganti e al tempo stesso minacciose – e rendono loro omaggio. Ecco quindi cinque luoghi che, pur non rientrando nei confini del mondo di George R. R. Martin, hanno a che fare con i draghi. Qui invece puoi trovare qualche tour ispirato a Game of Thrones.

 

1. Cuevas del Drach, Maiorca

Sulla costa del Levante di Maiorca, vicino a Porto Cristo ci sono quattro magnifiche grotte piene di stalattiti e stalagmiti: Grotta Nera, Grotta Blanca, Grotta di Salvador e Grotta dei Francesi. Queste meraviglie che sembrano uscite da un libro fantasy si estendono per più di un chilometro e in alcuni punti raggiungono i 25 metri di altezza. All’interno delle grotte si trova il lago Martel, uno dei laghi sotterranei più grandi del mondo.


Cuevas del Drach, Maiorca

2. Casa Batlló,  Barcellona

Sant Jordi è il patrono della Catalogna e viene festeggiato il 23 aprile. Si crede che abbia ucciso un drago, che viene sempre raffigurato accanto a lui. Il tetto di Casa Batlló a Barcellona, progettata dal geniale Antoni Gaudi, ricorda il dorso di un drago in onore di Sant Jordi. Clicca qui per vederlo con i tuoi occhi.


Casa Battló, Barcellona

3. Grotta di Postumia, Slovenia

Non soltanto questa caverna ha tutte le caratteristiche per essere una vera dimora dei draghi (come la sua sopraccitata controparte spagnola), ma è anche abitata dai protei, le creature più simili ai draghi che noi comuni mortali potremo mai incontrare. Questi anfibi che vivono esclusivamente nelle grotte, sono ciechi e per questo si affidano ai propri sensi per sopravvivere, hanno la pelle rosata e possono vivere fino a cent’anni. Clicca qui per visitare la Grotta di Postumia.


Grotta di Postumia, Slovenia

4. Yongduam Roc, Corea del Sud

Un’enorme formazione rocciosa che ricorda la testa di un drago si trova nell’oceano in prossimità della città di Jeju. Esistono molte leggende che la riguardano e una di queste narra che un drago rubò una sfera di giada al Dio del Monte Halla; questi, furioso, trasformò il drago in pietra, che cadde dal cielo e atterrò sulla terra, dove ancora oggi riposa. Nonostante questa fine tragica, si pensa che il drago porti fortuna a coloro che esprimono un desiderio quando visitano questo posto.


Yongduam Roc, Corea del Sud

5. Yellow Dragon Cavern, Cina

Questa grotta carsica è chiamata così perché la leggenda narra che fosse la dimora di un drago.  È un luogo davvero magico, ampio 100.000 metri quadrati con stalagmiti che raggiungono i 20 metri di altezza e con cascate, piscine naturali, camere e passaggi segreti. Ci sono anche un lago e il Trono del Re, una stalagmite alta 12 metri con un diametro di 49. Non esattamente il Trono di Spade, lo sappiamo, ma andrà bene lo stesso.


Yellow Dragon Cavern, Cina by Bill Hertha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close