Close
Lugana, Armonie senza Tempo: l’eccellenza dei vini del Consorzio Lugana arriva a Milano

Lugana, Armonie senza Tempo: l’eccellenza dei vini del Consorzio Lugana arriva a Milano

L’8 giugno scopriamo insieme a Milano l’eccellenza dei vini del Consorzio Lugana DOP

Versami vino via via più puro
ragazzo del Falerno…
… e voi sparite
dove volete, lontano da qui
pesti del vino, acque. Tra gli astemi
esiliatevi…

E forse è proprio dell’ottimo vino della zona del Garda che parlava il grande poeta Catullo in questa poesia. Se così fosse non potremmo dargli torto, i vini di queste terre sono a dir poco straordinari.  La zona del lago di Garda non solo è stupenda dal punto di vista paesaggistico ed è una delle più visitate dai turisti di tutto il mondo, ma è anche una zona che produce vini eccellenti. Ed è proprio in questo contesto che è nato il Consorzio Tutela Lugana DOC.

Ma andiamo con ordine.

Nella zona dove è possibile visitare attrazioni come la villa di Catullo e il suggestivo Castello di Sirmione che emerge dalle acque cristalline del lago, si trova la Lugana che un tempo era una palude inospitale e che oggi invece produce alcuni dei vini più interessanti del nord Italia – e di tutto il paese. La Lugana è divisa in due aree: una pianeggiante che va da Desenzano a Peschiera ed è caratterizzata da argille coriacee, l’altra più collinare dove l’argilla è più sabbiosa e i terreni sono morenici. Queste caratteristiche fanno sì che il territorio sia molto difficile da coltivare, con la terra compatta e dura nei momenti di siccità e molle e fangosa dopo la pioggia. Produrre qui è dunque una sfida, che però viene vinta con successo con vini bianchi eleganti e di carattere, dai profumi vigorosi e decisi che vanno dalla mandorla all’agrume, e con acidità, sapidità e struttura ben equilibrate. Il microclima della Lugana influenzato dalle brezze del lago di Garda contribuisce positivamente creando una “culla climatica” che mitiga l’escursione termica e che accudisce e coccola le uve della zona. I vini della Lugana sono anche estremamente versatili: si abbinano benissimo ai pesci di lago, anche fritti, a piatti grassi e complessi come il risotto con le rane o l’anguilla (in particolare il Lugana Superiore e la Riserva), e anche con formaggi, sia freschi che stagionati, e con il sushi.


I chiostri di Sant’Eustorgio

Sono queste caratteristiche che il Consorzio Tutela Lugana, un istituto di vigilanza, difesa e promozione, intende proteggere dalla sua fondazione nel 1990: il Consorzio lavora per assicurare l’autenticità del prodotto, per sostenere i produttori, per far conoscere questi vini eccellenti nel mondo e per valorizzare la denominazione di origine.

Dove, quindi, è possibile assaggiare questi vini straordinari?

Dopo che nel 2017 sono stati celebrati i 50 anni della DOC Lugana a Lonato del Garda, Peschiera del Garda, Sirmione, Desenzano del Garda e Pozzolengo, quest’anno il Consorzio arriva a Milano, per la precisione nei Chiostri di Sant’Eustorgio l’8 giugno con l’evento “Lugana, Armonie senza Tempo”. Un luogo dal grande peso storico e artistico, tanto caro ai milanesi, era la cornice ideale per accogliere non solo l’eccellenza dei vini del Consorzio, ma anche un pezzo vero e proprio del lago di Garda: all’evento infatti, non solo vini e prodotti tipici del territorio da assaggiare, ma anche installazioni fotografiche con pannelli che ritraggono dettagli del lago di Garda e del paesaggio circostante. Dopo una masterclass per giornalisti e addetti al settore, durante la quale verranno assaggiate, con degustazione guidata, una selezione tra le tipologie della denominazione, i chiostri verranno aperti al pubblico, e gli appassionati potranno girare tra i banchi di assaggio per scoprire le eccellenze vinicole proposte dal Consorzio Tutela Lugana DOC e approfondire la conoscenza dei prodotti grazie al contatto diretto con produttori con 56 cantine. Saranno presenti anche numerosi influencer che renderanno l’evento ancora più “social” e dinamico.

In alto i calici dunque, e compra qui il tuo biglietto per partecipare a “Lugana, Armonie senza Tempo”.

I chiostri di Sant’Eustorgio by night

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close