Close
Sette profili Instagram da seguire per colmare il vuoto lasciato da Game of Thrones

Sette profili Instagram da seguire per colmare il vuoto lasciato da Game of Thrones

Musement vi consiglia sette profili Instagram da seguire per colmare il vuoto lasciato da Game of Thrones.

Stiamo attraversando il periodo più deprimente dell’anno: non solo l’estate sta finendo, ma la settima stagione di Game of Thrones si è conclusa. È vero, è stato molto bello guardare una puntata finale di 80 minuti (l’episodio più lungo di tutta la serie), ma è altrettanto vero che questa stagione è stata la più breve nella storia del programma – soltanto sette invece delle consuete dieci.

Ci sono innumerevoli ragioni per amare Game of Thrones! Qui ne ho elencate alcune, mentre qui vi ho raccontato della mia passione per Jamie Lannister, ma in poche parole ciò che amo di questa serie sono i personaggi complessi, profondamente umani e realistici (anche se si tratta di un fantasy!), Cersei che sputa sentenze al veleno con la cadenza poetica che la contraddistingue, l’immagine di Jamie Lannister che galoppa sul suo cavallo bianco, gli elaborati costumi, i colpi di scena, la suspence e, non ultimi, i paesaggi mozzafiato che fanno da sfondo a ogni scena.

Quando guardo Game of Thrones resto sempre a bocca aperta di fronte ai paesaggi e alle scenografie, e mi chiedo “Esisterà davvero quella montagna a forma di freccia?” o “I Water Gardens of Dorne fanno parte di un vero palazzo?” e ancora “È possibile attraversare il ponte di corde da cui è stato buttato Balon Greyjoy?”; ebbene, la risposta a queste tre domande è affermativa! Chiudo gli occhi e mi immagino di guidare all’ombra delle Dark Hedges, di fare trekking su un ghiacciaio in Islanda, di visitare Dubrovnik con i suoi tetti arancioni che si stagliano sull’azzurro mare Adriatico, di salire le scale della cattedrale di Girona, e di passeggiare tra le rovine dell’anfiteatro romano e dire a denti stretti che “ho acconsentito a dare il mio aiuto with no promises or assurances” (cit. Cersei).

L’ultima puntata della settima stagione di Game of Thrones è arrivata, e ha lasciato un vuoto che rimarrà incolmabile almeno fino al 2019. Per coloro che sono perennemente nostalgici e sentono la mancanza dei magnifici paesaggi della serie – come me – ecco sette profili Instagram da seguire.

 

1. @discoverni

L’Irlanda del Nord è il set principale della serie: sia le scene in esterna che quelle in al chiuso sono girate in questa regione e negli studios di Belfast. È qui che si può attraversare il famoso ponte di corda di  Carrick-a-Rede da cui è stato spinto Balon Greyjoy, si possono ammirare le Dark Hedges da cui passano Arya e Gendry dopo aver lasciato Approdo del Re, e le Mourne Mountains che compaiono in diverse scene dell’episodio pilota e che fungono da entrata a Vaes Dothrak.

2. @dubrovnik.croatia

Per le prime cinque stagioni Dubrovnik è stata Approdo del Re, perciò questo profilo Instagram è è pieno di scatti meravigliosi che rimandano moltissimi momenti importanti della serie. Anche se alle foto dei tetti arancioni della città che si stagliano sul blu del Mare Adriatico mancano la Fortezza Rossa e il Grande Tempio di Baelor, i vicoli e gli scorci della città sono inconfondibili: il Ploče Gate che Cersei attraversa durante la famigerata “Walk of Shame”, le strade in cui la folla si è rivoltata contro Joffrey, la scala protagonista della scena in cui un contestatore ridicolizza la corona in presenza di Tyrion e Bronn. È possibile fare un tour a piedi dei luoghi di Game of Thrones a Dubrovnik e scoprire queste location dal punto di vista delle persone del posto.

Dubrovnik from above. Photo @globetrotter.guy

A post shared by Dubrovnik Croatia (@dubrovnik.croatia) on

Entrance to the most beautiful place. 💙 Photo @francohighton

A post shared by Dubrovnik Croatia (@dubrovnik.croatia) on

3. @visitsplit  

Spalato si trova a nord di Dubrovnik ed è conosciuta per le sue rovine romane, in particolare per il Palazzo dell’Imperatore Diocleziano i cui vicoli sono stati usati per le scene nelle strade di Mereen e i sotterranei sono diventati la sala del trono di Daenerys. Basta dare un’occhiata alle strade del centro storico per immaginarsi gli Immacolati che le pattugliano, i Figli dell’Arpia nascosti nell’ombra e la ribellione degli schiavi che infiamma. Inoltre, il Forte di Klis appena fuori Split è stato utilizzato per molte scene a Mereen. È possibile vistare Spalato facendo un tour a piedi che unisce le location di Game of Thrones all’affascinante storia della città.

This gem of Split attracts lovers of cultural heritage from all over the world inviting them to participate in the centuries old story of random meetings in the narrowest street in Split that usually ends with laughter but sometimes also with nervous exclamation "Let me pass!" which it was named after 😊😎😍 📷 by @meridienten #visitsplit #centraldalmatia #croatiafulloflife #splitattractions #travelgram #TLpicks #traveleurope #instatravel #ig_today #summer2017 #summertimeshine #crostagram #igcroatia #vitaminsea #placetobe #igrecommend #livingeurope #instaplace #sunandsea #travel #instamoments #travelblog #travelearth #dalmatiancoast #croatiancoast #vacation #seaside #croatia_postcards #croatia #beautifuldestinations

A post shared by Visit Split (@visitsplit) on

Underground labyrinths of the Diocletian's palace

A post shared by Visit Split (@visitsplit) on

4. @inspiredbyiceland 

L’inverno “stava arrivando” già nel primo episodio, e nell’ultimo della settima stagione è finalmente arrivato. A dire il vero però, il Nord era ricoperto di neve sin dall’inizio: dalla seconda stagione in poi, tutto ciò che succede a nord della Barriera è stato girato in Islanda, così come molte delle scene che coinvolgono i Guardiani della Notte, le scene che vedono Arya e il Mastino come protagonisti (la mia “strana coppia” preferita!) e quella in cui il Mastino cade da un precipizio combattendo contro Brienne. In questo profilo Instagram sono immortalati scorci familiari come paesaggi verdi, ghiacciai, la spiagge di sabbia nera di Vik (Eastwatch), le montagne a forma di freccia e i paesaggi che hanno ispirato i costumi dei Bruti. Tutto questo si può vedere visitando Reykjavik e facendo un tour dedicato a Game of Thrones e ai magnifici paesaggi islandesi.

5. @turisme_gi

A partire dalla sesta stagione, i set delle città del sud sono stati spostati in Spagna, in particolare a Girona per le scene di Approdo del Re, Bravoos e Vecchia Città. Scorrendo tra le foto del profilo Instagram di Turisme Girona, è facile ricordarsi di Arya che mendica agli angoli delle strade: Plaza del Jurats è la piazza in cui Arya assiste allo spettacolo di marionette, mentre nelle vie tortuose del quartiere ebraico la piccola di Casa Stark fugge dall’Orfana. Inoltre Sant Pere de Galligants è stata usata come location per la Cittadella dove vivono Sawell Tarly, Gilly e il piccolo Sam per la maggior parte della sesta e della settima stagione. Partendo da Barcellona è possibile fare una gita in giornata a Girona per visitare i luoghi della serie e per esplorare la città.

6. @visiteuskadi

Anche se le scene in cui appare Stannis Baratheon erano ambientate a Dragonstone, non abbiamo visto la gloriosa dimora dei Targaryen fino alla settima stagione: un’isola contraddistinta da una costa rocciosa a picco sul mare e da una scala di pietra degna di una fiaba che porta all’entrata del castello. Gli esterni di Dragonstone sono stati girati in tre locations nei Paesi Baschi, Itzurun, Zumaia e San Juan de Gaztelugatxe. In questo account troverai foto di questi paesaggi insieme ad altri della regione che sono semplicemente mozzafiato. A San Sebastian, uno dei posti migliori del mondo in cui mangiare e fare surf, è possibile esplorare il territorio circostante per seguire i passi di Jon Snow su quella magnifica scala. Chiunque abbia intenzione di urlare al mondo che in realtà, Jon Snow, non è uno Stark, farebbe meglio a stare ttento ai draghi che volano basso.

7. @viveandalucia

L’Andalusia è stata il set per molte scene delle ultime tre stagioni. Il Real Alcazar di Siviglia è stato quasi un personaggio vero e proprio come set del Palazzo di Lancia del Sole a Dorne e dei Giardini dell’Acqua nella quinta e nella sesta stagione, invece le rovine del Teatro Romano fuori Siviglia sono state le testimoni dell’indimenticabile incontro nel finale della settima stagione. Inoltre, Alto Giardino – territorio di recente acquisizione da parte dei Lannister e dimora della defunta Olena Tyrell – si trova vicino a Cordova, nella fattispecie è il Castillo de Almodóvar del Rio. Dai paesaggi rigogliosi immortalati nelle foto di questo account sembra di vedere sbucare all’orizzonte l’esercito di Dothraki urlanti. Chi predilige gli scorci di Dorne, apprezzerà l’account ufficiale del Real Alcazar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close