Close
Le buone maniere a tavola nel mondo

Le buone maniere a tavola nel mondo

Paese che vai usanza che trovi! Ecco cosa è considerato educato e cosa no nelle diverse parti del mondo.

Quante volte, da bambini, ci siamo sentiti dire “Non mettere i gomiti sul tavolo!” o “Non parlare con la bocca piena” durante cene e pranzi di famiglia? Le buone maniere a tavola sono importanti, e sono un ottimo biglietto da visita quando ci si trova in situazioni conviviali con persone che si conoscono poco (e non con i nonni, che ti amano incondizionatamente nonostante i comportamenti da piccolo hooligan a tavola). Ma il galateo a tavola sarà universale? Naturalmente no!
Ecco quindi quali sono le regole principali per non essere mai colti in fallo, ovunque ti trovi a mangiare nel mondo.

Spagna

Mangiare un boccone in fretta e alzarsi subito da tavola per andare a fare qualcos’altro? Non in Spagna! E’ un gesto molto maleducato non partecipare alla “sobremesa”, ossia al momento in cui si chiacchiera con i commensali e ci si rilassa nell’attesa di digerire il pasto.

Francia e Russia

In questi Paesi tenere le braccia appoggiate in grembo è considerato estremamente maleducato, meglio tenerle appoggiate sul tavolo con le mani bene in vista.

Gran Bretagna

Come mangeresti gli asparagi? Forse non ti sei mai posto il problema, ma dovresti farlo, specialmente in Gran Bretagna. Sotto la giurisdizione della Regina Elisabetta è considerato molto maleducato mangiare gli asparagi con le posate, soprattutto se è prevista una salsa in cui intingerli.

Ungheria

Presi dall’entusiasmo di una bella serata a Budapest potresti fare l’errore madornale brindare con la birra. Non farlo mai: in Ungheria questo gesto ricorda la disfatta dei rivoluzionari nel 1848 contro gli austriaci, che festeggiarono proprio brindando con della birra.

Egitto

Vuoi un altro bicchiere di vino? In Egitto devi aspettare che qualcuno te lo versi e fare altrettanto per i tuoi commensali, stando ben attento che il livello non scenda mai sotto la metà del bicchiere.

India

I poveri mancini sono bistrattati un po’ ovunque, anche in India, dove usare la mano sinistra per mangiare è considerato addirittura impuro.

Mai brindare con la birra in Ungheria!

Cile

In Cile invece, sono entrambe le mani a essere “bandite” dalla tavola. Il cibo non si tocca con le mani, nemmeno se si tratta di street food come panini, hamburger, pizza o patatine: tutto deve essere consumato rigorosamente con coltello e forchetta!

Venezuela

Se sei una buona forchetta, sappi che dovrai darti un contegno in Venezuela: durante le cene formali è infatti severamente vietato chiedere il bis di una pietanza, anche se era davvero squisita. Solo dessert e liquore possono essere serviti in doppia razione.

Messico

Ciò che è considerato appropriato in un posto, è visto come un atteggiamento da veri snob in un altro. In Messico i tacos si mangiano solo ed esclusivamente con le mani – ancora meglio se tenendoli tra pollice indice e medio come fanno i local.

In Messico i tacos si mangiano rigorosamente con le mani

Tanzania

In Tanzania, guai a mostrare le piante dei piedi mentre si mangia. E come potrebbe succedere?, ti chiederai. Semplice, in Tanzania si mangia seduti per terra su un tappeto.

Cina

Avanzi e tavola in disordine sono il segnale che la cena è stata molto gradita, così come lo è il rutto libero. Il padrone di casa non potrà che sentirsi soddisfatto per la sua cena ben riuscita.

Giappone

Evita di fare il creativo con le bacchette quando sei in Giappone: qualunque cosa tu faccia che sia diverso dall’usarle per mangiare (incrociarle, infilzarle nel cibo tipo “spada nella roccia”, leccarle e tutto quello che potrebbe venirti in mente) è considerato estremamente maleducato. Meglio invece fare molto rumore consumando una zuppa calda, e anche berla direttamente dalla ciotola.

Attento a come usi le bacchette in Giappone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close