Close
12 paesaggi che hanno ispirato 12 quadri famosi

12 paesaggi che hanno ispirato 12 quadri famosi

Ci sono 12 paesaggi così belli e particolari da aver ispirato dipinti famosi e che possono essere visitati.

Da sempre gli artisti si ispirano a ciò che li circonda per creare la loro opera, cristallizzando la loro interpretazione della realtà in un dipinto. In tutto il mondo ci sono posti che hanno ispirato opere d’arte molto conosciute, diventando così veri e propri luoghi di culto. Stiamo parlando di posti come i giardini di Monet a Giverny, il Café La Nuit ad Arles dipinto da Van Gogh e di molti altri.

Se sei in cerca d’ispirazione per il prossimo viaggio, continua a leggere per scoprire 12 paesaggi che hanno ispirato 12 quadri famosi:

1. Il giardino di Giverny, Francia: Le ninfee di Claude Monet

Le ninfee sono forse il quadro più famoso di Monet e sono state dipinte nella casa dell’artista francese nella città di Giverny, in Normandia. Monet si ispirò al suo giardino, da lui stesso progettato con impegno a partire dal 1883, e al suo stile giapponese. Da questo bellissimo giardino provengono i suoi dipinti impressionisti più preziosi, dipinti en plein air. Oggi è possibile visitare la casa e i giardini di Monet, che si sono conservati intatti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Elisabeth (@elisabarg)

2. Caffè La Nuit ad Arles, Francia: Terrazza del caffè la sera di Vincent van Gogh

Il famoso dipinto Terrazza del caffè la sera di Van Gogh rappresenta Café La Nuit che l’artista dipinse nel 1888 durante il suo soggiorno ad Arles, in Provenza. Il suo stile post-impressionista è perfettamente catturato in quest’opera che raffigura il ristorante illuminato sotto un cielo stellato, le sagome dei clienti che bevono e la luce di un lampione che si proietta nel ciottolato. Questo è stato uno dei primi dipinti che Van Gogh dipinse dopo essersi trasferito nel sud della Francia in cerca di ispirazione e di pace. Se visiti Arles puoi anche sederti sulla stessa terrazza e ammirare il luogo in cui Van Gogh posizionava il suo cavalletto quando dipingeva.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Annamaria Duello (@annamariaduello)

3. Colosseo di Roma, Italia: Vista del Colosseo di Giovanni Paolo Pannini

Il famoso anfiteatro romano e i suoi dintorni furono l’ambientazione che ispirò Vista del Colosseo, l’opera del pittore e paesaggista italiano Giovanni Paolo Pannini che si trasferì a Roma nel 1711 per studiare disegno e successivamente produsse molteplici dipinti in cui compaiono diversi luoghi emblematici della Città Eterna. In Vista del Colosseo si può vedere l’esterno dell’iconico anfiteatro inaugurato nell’80 d.C. che, con una capienza di 50.000 persone, ospitava spettacoli per intrattenere il popolo, come le lotte tra animali e gladiatori. È un peccato non visitare il Colosseo quando si è a Roma!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Inês (@ines.sfreitas)

4. Venezia, Italia: Il Canal Grande di Claude Monet

Venezia è una città molto pittoresca che, grazie ai suoi stupendi paesaggi, ha ispirato molti quadri famosi di diversi artisti. Uno dei tratti distintivi di questa particolare città sull’acqua è la sua rete di canali, ed è proprio quello che Monet ha voluto catturare in uno dei suoi quadri più famosi, Il Canal Grande. Quest’opera si distingue per il suo rigido schema compositivo, per la sua luce incredibile, e per una gamma cromatica molto ampia, che ha fatto emergere Monet dal resto dei pittori che hanno realizzato opere su Venezia. Un giro in gondola sui canali di Venezia è d’obbligo!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Greg Vance (@gregvancephotography)

5. Ristorante Maison Fournaise a Chatou, Franzia: Il pranzo dei vogatori di Auguste Renoir

In Le déjeuner des canotiers di Renoir del 1880 assistiamo alla scena di un gruppo di amici del pittore sulla terrazza di un ristorante della città francese di Chatou, alla periferia di Parigi: si tratta della Maison Fournaise, un locale aperto dal XIX secolo e dove ancora oggi, dopo la sua riapertura nel 1990, si può andare per immergersi in un autentico quadro impressionista.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Anne Stark Ditmeyer (@pretavoyager)

6. La casa di Willy Lott nel Suffolk, Inghilterra: Il carro di fieno di John Constable

Nel 1821 l’artista britannico John Constable dipinse una tela a olio intitolata Il carro di fieno. L’opera raffigura un contadino e i suoi cavalli che tirano un carro di fieno lungo il fiume. La casa di campagna a sinistra del dipinto, che ne caratterizza il famoso paesaggio, è la casa di Willy Lott, costruita nel XVI secolo e ancora presente nella Contea di Suffolk. Oggi la casa di Willy Lott fa parte del National Trust che l’ha ristrutturata negli anni Venti per renderla il più possibile vicina alla pittura di Constable.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da National Trust in the East (@eastofenglandnt)

7. Moulin de la Galette a Parigi, Francia: Ballo al Moulin de la Galette di Auguste Renoir

Una delle opere impressioniste più famose di Renoir, Ballo al Moulin de la Galette, ha come sfondo l’area picnic di Montmartre a Parigi, paesaggio urbano iconico noto come Moulin de la Galette, dove si respira ancora la vita bohémien che il quadro emana, con una bella festa caratterizzata da un grande senso del movimento. Sotto il famoso mulino oggi c’è un ristorante dove si può mangiare e respirare l’aria vivace del quartiere artistico di Parigi per eccellenza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marie🪆 (@marie___dszlde)

8. Ekeberg Hill a Oslo, Norvegia: L’urlo di Edvard Munch

Il dipinto più famoso di Edvard Munch, L’urlo, è considerata una delle opere più espressive (e più inquietanti) della storia dell’arte, in cui l’artista cattura l’angoscia dell’uomo moderno e l’ambiente circostante fa da cassa di risonanza alla sua sofferenza. Il paesaggio del famoso dipinto è reale, così come lo è la collina di Ekeberg a Oslo, dove si può andare a visitare il paesaggio in cui L’urlo è ambientato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ania Pietrasik (@anpietrasik)

9. Port Lligat in Costa Brava, Spagna: Madonna di Port Lligat di Salvador Dalì

Port Lligat è un piccolo villaggio di pescatori sulla Costa Brava, in Spagna, dal fascino pittoresco. Anche Dalì è rimasto incantato da questo luogo, tanto da stabilirsi qui insieme alla moglie e da trarne ispirazioni per molti dei suoi dipinti più celebri. La Madonna di Port Lligat del 1950 prende come modello sua moglie Gala, spesso sua musa e modella, nella baia di Port Ligat.

Un’escursione in Costa Brava è un’esperienza unica, diversi tour da Barcellona ti permetteranno di goderti la giornata senza stress.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rmundie (@rmundie5132)

10. Le scogliere di Rügen, Germania: Le bianche scogliere di Rügen, Caspar David Friedrich

Rügen è un’isola del Mar Baltico, la maggiore di quelle tedesche, caratterizzata da scogliere scenografici e promontori selvaggi. Grazie ai tratti sublimi del paesaggio, è diventata fonte d’ispirazione per il famoso pittore romantico Friedrich, che le ha ritratte in Le bianche scogliere di Rügen. Proprio qui l’artista ha celebrato le sue nozze con Caroline Bommer.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Martin 💥 (@oh.wow.great.photos)

11. Sainte Victoire, Francia: La montagna Sainte -Victoire di Paul Cézanne

La Provenza è una regione con paesaggi spettacolari. Abbandonando i famosi campi di lavanda, Cézanne è rimasto particolarmente colpito dal monte Sainte Victoire, tanto da immortalarlo in numerose delle sue opere. La terra rossa, i vigneti e la maestosità della montagna sono splendidamente riportati nei suoi quadri, insieme all’amore che l’artista nutriva per questo luogo speciale. Questo è anche il luogo ideale per chi ama il trekking, con sentieri panoramici che raggiungono Croix de Provence.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Bertrand 1983 (@bertrand_1983_)

12. La casa nell’Iowa, USA: American Gothic di Grant Wood

Chiudiamo questa carrellata di quadri famosi e i loro paesaggi con una vera chicca. Tutti conoscono American Gothic di Grant Wood, ripreso dalla cultura pop e non fino a diventare un vero e proprio simbolo. È sicuramente meno noto il fatto che la casa sullo sfondo del quadro esiste realmente e si trova nell’Iowa. Come modelli sono stati scelti la sorella di Wood e il suo dentista.

Vuoi immergerti nei quadri di persona? Scopri le nostre esperienze:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close