Close
11 tipi di pizza da provare in Italia e nel mondo

11 tipi di pizza da provare in Italia e nel mondo

Cosa c’è di più buono della pizza? Noi abbiamo deciso di celebrarla in occasione del Pizza Day con una rassegna di pizze dall’Italia e dal mondo.

Ci assumiamo la responsabilità di dire che la pizza è la cosa più amata del mondo. E attenzione, non diciamo “cosa” per pigrizia o perché siamo a corto di parole, ma perché la pizza trascende le categorie: infatti non solo c’è chi preferisce la pizza alla pasta o all’hamburger, ma anche chi preferisce la pizza alla settimana bianca o a un pomeriggio alle terme.

Oltre a essere una delle nostre cose preferite, la pizza esiste in tantissime versioni – praticamente una per ogni posto del mondo – e sebbene ci siano puristi che non vogliono nemmeno vedere in foto le sue varianti più esotiche, noi non giudichiamo nessuno per i suoi gusti, culinari o di qualunque altra natura.

Ecco quindi un breve compendio di pizze per darvi un’infarinatura (gioco di parole voluto) riguardo ai vari tipi di pizza che potete trovare in giro – dal più tradizionale al più rivisitato – non solo nelle varie regioni italiane, ma nel mondo così da ispirarvi per il vostro prossimo pasto.

1. Pizza napoletana

La Regina, l’originale, cotta nel forno a legna, senza dubbio di una bontà infinita. La sua caratteristica principale è quella di avere un impasto molto sottile che si fonde perfettamente con il condimento a base di pomodoro fresco e mozzarella, e che contrasta con lo spessore del sofficissimo cornicione (attenzione, non si chiama “crosta”). In alcuni casi il cornicione può essere ripieno di ricotta e pepe, un Eden per le papille gustative. La pizza napoletana è inoltre la base di partenza di tutte le pizze gourmet della scena culinaria italiana.

2. Pizza fritta

La sorella della pizza napoletana, la sorella povera, per essere precisi: nacque infatti alla fine della seconda guerra mondiale in una Napoli priva perfino delle materie prime più semplici, come il pomodoro e la mozzarella. Essendo fritta nell’olio e non cotta nel forno a legna poteva essere venduta per strada, permettendo così alle famiglie di arrotondare e a coloro che le compravano di saziarsi spendendo poco: la caratteristica della pizza fritta infatti, è la tasca che si crea al suo interno durante la frittura e che può essere riempita di qualsiasi cosa; è ottima con salame napoletano, ricotta e pepe, ma anche con cioccolato e zucchero a velo.

View this post on Instagram

La pizza fritta completa ai cicoli @sorbillo

A post shared by Shane Eaton (@questamiamilano) on

3. Pinsa romana

Si tratta di una croccante e sfiziosa pizza che ha origine nell’antica Roma. Il suo impasto è fatto con farine di miglio, orzo e farro, sale, erbe aromatiche, e lievito madre; è bassa, ha una crosta croccante, è ovale e leggermente allungata, e viene condita con gli ingredienti più disparati.

4. Pizza al trancio

La tipica pizza da “pizza e cinema”. Si tratta di una pizza alta e soffice, cotta in teglia nel forno elettrico, ricoperta da uno spesso strato di mozzarella e venduta in fette di solito abbondanti e impegnative. La sua diffusione coincide con quella del fenomeno della Milano da bere, e per questo la città è piena di posti autentici e vintage che la propongono.

5. Pissalandrea

Ovvero “la pizza d’Andrea”, che sarebbe Andrea Doria figura politica di spicco a Genova nel periodo delle Repubbliche Marinare. Questa pizza viene cotta in teglia condita con pomodoro, olive, cipolle, formaggio ligure simile allo squacquerone e acciughe.

View this post on Instagram

🔎 Pissalandrea, ovvero “la pizza di Andrea”. Andrea D’Oria ovviamente, il più famoso ammiraglio della repubblica marinara di Genova. Diffusa soprattutto nel Ponente ligure e arrivata fino alla Costa Azzurra grazie agli scambi commerciali del passato tra i marinari locali e quelli liguri, la Pissalandrea è una focaccia farcita con pomodoro, aglio, filetti d’acciuga e olive.⁣ ⁣ 📚 La versione francese si distingueva per la presenza delle cipolle e la mancanza del pomodoro e delle olive taggiasche, prodotto della riviera Ligure, mentre quella diffusa nella zona nelle immediate vicinanze di Sanremo sostituiva le acchiughe con le sardine, dandole il nome di Sardenaira.⁣ ⁣ ▶️ Quali sono le più famose focacce liguri? Scopriamolo insieme! (Parte 4/4)⁣ ⁣ ——⁣ #italianfood #food #foodculture #italy #italianfoodlover #foodpic #mangiarebene #igersitalia #cucinaitaliana #culturadelcibo #foodporn #foodgasm #foodie #foodiegram #focaccia #focacciadirecco #pissalandrea #igersgenova #igersliguria #farinata #healthy #italianfoodhistory #piattitipiciregionali #piattitipici #prodottitipici #picoftheday #instalike #foodgram

A post shared by Italian Food History (@italianfoodhistory) on

6. Sfincione

In Sicilia ci sono diverse varianti della pizza tradizionale, e quelle tipiche si allontanano parecchio dalla pizza comunemente intesa. Su tutte, segnaliamo lo sfincione palermitano, un impasto lievitato e morbido cotto al forno e condito con con pangrattato, cipolla, caciocavallo e strattu (conserva di pomodoro essiccata al sole).

7. Pizza al tegamino

La pizza al tegamino (o al padellino) è tipica di Torino. È caratterizzata da una doppia lievitatura e dalla cottura, che avviene per mezzo di una piccola padella, preferibilmente di alluminio, messa direttamente nel forno con un filo d’olio per non farla attaccare.

8. Pizza e minestra molisana

Questo piatto tipico del Molise è composto da una zuppa di erbe di campo, come cicoria e bietola, e verza scura e da una pizza preparata con la farina di granturco, acqua, sale e qualche cucchiaio d’olio. Originariamente veniva cotta “sotto la coppa” ossia veniva coperta da un recipiente di ferro dopo essere stata posta nel focolare su delle foglie di verdura e poi ricoperta di brace del camino.

9. Pizza newyorkese

Ci spostiamo oltreoceano per una pizza che ha una tradizione a sé stante: si sviluppò infatti a New York alla fine del ‘900 in seguito alle ondate migratorie che portarono molti italiani ad approdare a Ellis Island. La pizza newyorkese è sottile tanto da essere piegata ma non troppo, perché deve sostenere il condimento di pomodoro condito con aglio e origano e mozzarella grattugiata mentre la si mangia camminando. Viene venduta a fette triangolari abbondanti, ed è il cibo perfetto per riempirsi lo stomaco lungo la via di casa dopo una serata di follie nella Grande Mela.

10. Pizza hawaiana

Ci sono pochi altri piatti al mondo che possono dire di essere così controversi. C’è chi la trova un’aberrazione, chi invece ne va pazzo. Chissà se il canadese Sam Panopoulos, che ne rivendica la paternità, aveva immaginato un futuro segnato dalle polemiche per la sua pizza, quando nel 1962 al suo ristorante Satellite di Chatham-Kent in Ontario decise di aggiungere dell’ananas sciroppato e del prosciutto su una classica pizza margherita.

11. Pizza dietetica

Abbiamo esordito dicendo che la pizza è una delle cose più amate al mondo. Ebbene c’è chi la ama al punto da non potervi rinunciare nemmeno a dieta. Nonostante la pizza tradizionale sia un alimento sanissimo, esiste una pizza meno calorica il cui impasto di base viene preparato con cavolfiore, albume d’uovo e un pizzico di farina di riso.

View this post on Instagram

PIZZA DE CHOU-FLEUR 🍕 ⠀ J’ai enfin essayé la pizza à base de chou-fleur et honnêtement c’était plutôt très bon et super sain. Mais entre nous, ça a juste la forme de la pizza mais c’est pas une pizza haha ⠀ Je l’ai garnie d’une sauce tomate/basilic, champignons de Paris, petits pois, mozzarella et roquette ⠀ Recette 👩🏻‍🍳 ⠀ ▫️1 chou-fleur ▫️2 œufs ▫️1CS de farine ▫️2CS de parmesan ▫️1CS de fromage blanc ⠀ ➡️Commencer par mixer très finement le chou-fleur et l’essorer au maximum à l’aide d’un torchon. Insérer ensuite les autres ingrédients et mélanger le tout. Façonner la forme de la pizza souhaitée puis enfourner pendant 30/40min à 180 degré. Ajouter la garniture de votre choix ⠀ Tu l’aurais garnie comment toi cette fake pizza ? 🙈 ⠀

A post shared by Salomé (@mygreedyside) on

1 comment

  1. Direi che è molto interessante questo post, ed è stata una bellissima idea mettere le foto di riferimento ….
    Secondo me le foto danno ancora più voglia di mangiarla !! 🍕🍕🍕🍕😍

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close