Close
Il giro del mondo in 20 piatti tipici

Il giro del mondo in 20 piatti tipici

Viaggiare è la nostra cosa preferita e viaggiare attraverso i sapori del mondo è uno dei modi migliori per farlo! Scopriamo insieme 20 piatti tipici per fare un giro intorno al mondo.

Sapete bene che per noi di Musement viaggiare è importante! Ci piace viaggiare con l’aereo, con il treno, ci piace fare viaggi improvvisati, viaggi ben organizzati per mete lontane, ma amiamo anche viaggiare con la fantasia e, soprattutto con i sapori. Ecco quindi che vi proponiamo il giro del mondo in 20 piatti tipici, consapevoli che all’appello mancheranno alcuni piatti deliziosi (che ci impegneremo ad assaggiare in futuro).

1. Pasta al sugo, Italia

Da nord a sud, da est a ovest, la pasta è il prodotto che più rappresenta l’Italia. Con il sugo di pomodoro, una foglia di basilico e una spolverata di formaggio grattugiato (parmigiano, pecorino, ricotta dura, a seconda delle zone e dei gusti) rimanda anche ai colori della bandiera italiana.

2. Paella, Spagna

Riso, zafferano, spezie, verdure, carne e pure pesce nella versione originale valenciana, ma ci sono anche golose versioni al nero di seppia o vegetariane. Tutte da provare durante un viaggio in Spagna.

View this post on Instagram

We would like to defend this form of cooking paella! Thin, with a very light soccarat, it’s cooked over different woods depending on what flavour matches the ingredients. There’s a fine equilibrium between the quantity of rice and vegetables, making sure we always conserve the rice’s properties along with those of the protein. The most important step is the development of the stock – this is the key to a good paella and is made from a wealth of premium ingredients. It’s because of this that the paella has such a strong flavour. Our paella has a historic legacy – a legacy tight to our terroir, traditions and memory. We will always take care of this legacy. Whilst we will always respect other ways of cooking rice – in and outside of a paella – and the difference in taste, our paella will always hold these values. We look forward to seeing you soon… to join us in exploring our universe within the paella pan. – Arros QD family ❤️ #ArrosQD #QuiqueDacosta

A post shared by ArrosQD (@arrosqd) on

3. Moules-Frites, Belgio

L’accostamento può sembrare bizzarro, ma questo piatto tipico belga è una vera delizia: cozze, patatine fritte e salse incredibili come quella al fromage bleu. Sulle cozze, sì. Squisito.

4. Bitterballen, Olanda

Sono gustose polpettine che vi serviranno in Olanda insieme alla birra e sono preparate con carne di manzo morbidissima e besciamella, a cui devono la loro consistenza morbida e fondente.

View this post on Instagram

klo goreng resoles atau bitterballen enak yg kecoklatan gini dr pada yg msh kuning2 *imho Kdg ada yg msh kuning2 dan ga rata warnanya. klo msh kuning2 hslnya nti akan berminyak, ga bisa garing. tp untuk bisa sampai kecoklatan gini, adonannya hrs tanak masaknya bru kentangnya masuk. spy pas digoreng ga bocor. klo bocor nti keburu diangkat dan hslnya akan berminyak. sama spt resoles, kulitnya hrs kuat, ga gampang sobek spy wktu digoreng ga bocor. Resep bitterballen sdh pernah di share ya. Ini bhnnya beef, udang, onion, unsalted butter, susu, keju, seledri, kentang. Bumbunya: merica hitam, pala, gula, garam . . . #bitterballen #beef #udang #freshmilk #onion #unsaltedbutter #cheddar #yummy #delicious #enakbanget #sausmustard

A post shared by Elizabeth Lily (@liliwantcook) on

5. Les Escargot, Francia

Sono famose in tutto il mondo e riscuotono tanto successo quanta diffidenza. Le escargot sono un piatto raffinato e sorprendente da gustare a Parigi e nel resto della Francia.

6. Smørrebrød, Danimarca

Una delle pietanze più sfiziose di sempre, tipica della cucina danese, semplice quanto delizioso e stuzzicante. Si tratta di una fetta di pane nero imburrata e ricoperta di pesce (come salmone o la tipica aringa affumicata), oppure carne, formaggi, intingoli di vario genere e sottaceti.

7. Toltottkáposzta, Ungheria

Si tratta di involtini tipici ungheresi preparati con foglie di cavolo ripiene di carne e grano saraceno, cotti in un sughetto prelibato.

View this post on Instagram

Ebben az évben egyáltalán, karácsonykor talán még soha nem főztem töltött káposztát. Az enyémtől azonban senki nem fogja majd a gyomrát és kapkodja be a gyógyszereket az emésztésére 😉 A töltelék darált pulyka és hántolt árpa ( gersli). A fűszerek a szokásosak, hagyma fokhagyma bőven, só bors és paprika. Az apró káposzta nálam savanyított, a levelek amibe tekerem a tölteleket édeskáposzta. A töltelékbe nem, közé viszont került pár vékony szelet füstölt angolszalonna. Az egész tetejére a fazékban egy kis üveg paradicsompürét locsolgattam. Ez amolyan szabolcsi light töltött káposzta maximális ízekkel 😍 És imádom amikor a gersli pukkan szinte ahogy ráharapok 😁 Hungarian stuffed gabbage 🍜

A post shared by Edit Fenyvesi (@edit_fenyvesi) on

8. Pelmeni, Russia

Sono un piatto russo che ricordano molto i ravioli. Possono essere ripieni di carne o verdure e vengono serviti in brodo, al burro, oppure con paprica, aneto o con panna acida.

9. Samosa, India

Un antipasto tipicamente indiano, comodissimo da mangiare come street food grazie alla sua compatta forma triangolare. Questo triangolo di pasta fritta è ripieno con patate, spezie, peperoncino, verdure o carne.

10. Zighinì, Eritrea

Piatto tipico eritreo composto da diverse preparazioni: spezzatino piccante di pollo o manzo, insalata, verdura cotta e legumi vengono serviti sulle enjera, crespelle acidule che fungono sia da companatico che da “posata”.

11. Feijoada, Brasile

Fagioli neri con carne di maiale di varia natura (costine, bacon, salsicce), spezie e riso bianco. Ecco il piatto più famoso del Brasile.

12. Arepa, Venezuela

L’arepa è piccolo panino burroso di farina di mais farciti di con qualunque delizia, ma prevalentemente con carne sfilacciata alla venezuelana. Ottimo e sfizioso.

13. Potjiekos, Sud Africa

Questo piatto tradizionale sudafricano ha una storia e una preparazione molti interessanti. Prende il nome dalla pentola a tre piedi usata per prepararlo, la Potjie. In afrikaans “potjiekos” significa ‘piccolo piatto di cibo’, in questo caso di cibo preparato a fuoco vivo nel Potjie con carni marinate con birra o sherry, carote, cavoli, zucca, cavolfiori, patate o riso conditi con spezie olandese-malesi.

14. Bistecca di canguro, Australia

La carne di canguro è un grande classico della cucina australiana. La si trova ovunque e in qualunque forma, come bistecca, polpetta, hamburger o salsiccia. Si tratta di una carne molto magra e altamente proteica e per questo motivo viene spesso data anche ai bambini piccoli.

15. Haggis, Scozia

Abbiamo già avuto modo di parlare del piatto nazionale scozzese, l’haggis, uno dei piatti tipici che più genera perplessità al mondo. Possiamo dire che i più coraggiosi e i meno schizzinosi saranno ricompensati da un’esplosione di sapori inaspettati.

16. Amok, Cambogia

Forse il piatto più famoso della cucina khmer. Si tratta di un filetto di pesce ricoperto kroeung (una salsa a base di curcuma e altre spezie) cucinato arrosto con arachidi, latte di cocco, uova, e talvolta avvolto nelle foglie di banana.

17. Bao, Cina

Se un tempo il cibo cinese più famoso erano gli involtini primavera, oggi sono stati spodestati dai bao, i panini al vapore farciti di carne (maiale, pollo, anatra) o verdure più amati dai foodie di tutto il mondo.

18. Takoyaki, Giappone

E parlando di piatti famosi e foodie, non possiamo dimenticarci del takoyaki, uno street food a base di polpette di polpo servite calde con fiocchi sottili di bonito e alghe essiccate che sembrano delle farfalle che sbattono le ali per via del calore emanato dalle polpette.

19. Pouding-chômeur, Canada

Un nome dal suono sofisticato per una ricetta canadese in realtà “povera”. Si tratta del “budino del disoccupato”, una torta al burro ricoperta da uno sciroppo di zucchero e acqua per arrivare a una consistenza budinosa. Viene spesso servita con gelato e sciroppo d’acero.

View this post on Instagram

Thirty percent of Canada’s labor force was unemployed during the Great Depression. In the French-speaking province of Québéc, women had many mouths to feed and few ingredients to work with. Legend has it that pouding chômeur (“unemployed-person pudding”) was created by female factory workers relying on the inexpensive staples they had on hand, much like other desperation-inspired dishes such as sugar cream pie. During tough times, Canadian women made the pudding from stale bread and brown sugar sauce. Then, they baked the syrup-soaked, bubbling casserole until a golden, caramelized crust formed on top. Despite its belittling name, pouding chômeur provided comfort and energy for those who needed it most. After 1939, bakers replaced the leftover bread with a buttery dollop of thick batter. Fresh maple syrup and heavy cream became the accoutrements of choice. Locals still consider the melding of Canadian ingredients and French techniques an example of quintessentially Québécois cuisine. Today, restaurants and home chefs prepare the baked pudding with walnuts, citrus, and other ingredients reflective of economic stability. During the chilly saison des sucres (sugar season) in early spring, pouding chômeur keeps diners cozy and content, employed and unemployed alike.

A post shared by R. Rummel (@rr_obscura) on

20. Hamburger e patatine

Il piatto a stelle e strisce per eccellenza, quello che più ha contribuito all’esportazione del sogno americano nel mondo: l’hamburger, con patatine fritte ovvio. Fun Fact: hamburger è l’aggettivo che viene usato per indicare gli abitanti di Amburgo, in Germania; questo denota un’origine europea del piatto più americano a cui possiamo pensare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close